Agevolazioni per l’acquisto auto per disabili: cosa c’è da sapere

La Legge 104/92 per l’acquisto auto per disabili prevede delle agevolazioni per i cittadini invalidi. Viaggiare in macchina può essere tanto complesso e mezzi pubblici spesso non offrono un servizio adeguato e sono spesso inaccessibili per chi ha difficoltà nella deambulazione.

Con la domotica è possibile avere una casa al servizio dei disabili

Acquisto auto per disabili: tagli all’IRPEF e IVA agevolata

La normativa prevede delle agevolazioni sia per i portatori di handicap che per i familiari. La Legge tutela quindi sia le persone con disabilità in grado di guidare sia coloro che sono impossibilitati a farlo permettendo ai familiari di acquistare e far adeguare un’autovettura con un conseguente aggravio di costi.

Le agevolazioni tutelano:

  • non vedenti e sordi,
  • disabili con handicap psichico o mentale,
  • grave limitazione della deambulazione,
  • ridotte capacità motorie,
  •  

Le concessionarie riconosceranno un’aliquota IVA del 4% anziché del 22% e gli interessati potranno detrarre al 19% dall’IRPEF l’acquisto della vettura. Queste agevolazioni spettano a un solo veicolo ogni quattro anni e valgono sia per l’acquisto che per l’adattamento del mezzo.

A chi spettano le agevolazioni per l’acquisto auto per disabili

I disabili potranno acquistare con fiscalità agevolata:

  • automobili,
  • autocaravan,
  • motoveicoli,
  • motocarrozzette.

L’Agenzia delle Entrate considera fiscalmente a carico i disabili con un reddito inferiore a 2.840,51 euro. Nel calcolo di questa soglia, non rientrano la pensione sociale o di invalidità e le indennità.

L’IVA scende al 4% su automobili fino a 2.000 centimetri cubici. Il limite sale a 2.800 centimetri cubici per i motori diesel. Non esistono limitazioni per auto ibride o elettriche.

Un ultimo aspetto in merito a tutto quello che devi sapere sulle agevolazioni per l’acquisto auto per disabili riguarda una novità del 2020. Da febbraio infatti, oltre 400 stazioni di servizio offrono ai disabili la possibilità di fare benzina serviti al costo del self- service.

È nata Spotter: una app che aiuta trovare parcheggio

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?

  • Tutte le agevolazioni previste per l’acquisto valgono anche per il leasing. Il contratto deve prevedere il riscatto finale da parte dell’utente beneficiario.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Sono laureata in giornalismo e lavoro come redattrice, traduttrice e copywriter. Mi piace parlare di tutto con approccio scientifico, soprattutto di enogastronomia. Scrivo di moda e la creo (sono anche ricamatrice e modellista sartoriale).