I benefici di vivere in una casa sul lago

Lo sapevi che l’acqua è direttamente legata alla felicità? Lo rivela l’Accademia della Scienza della California, secondo cui la presenza di acqua vicino alle abitazioni inciderebbe in maniera positiva sul benessere psicofisico dell’uomo. Ecco i benefici di vivere in una casa sul lago o in prossimità dell’acqua.

I benefici di vivere in una casa sul lago

Il ricercatore, cui si deve la scoperta dei tanti benefici di vivere in prossimità di un lago, Wallace J. Nichols, ha sintetizzato 10 anni di studi scientifici nel libro Blue Mind – Mente e acqua. Nel saggio Nichols spiega il legame esistente tra benessere mentale e contatto con l’acqua. Questo elemento, in pratica, stimola il cervello umano a rilasciare sostanze chimiche che sono direttamente legate alla felicità come l’ossitocina, la dopamina e la serotonina. 

Terapia del blu: passeggiare al mare fa bene, lo rivela uno studio scientifico

Vivere in una casa sul lago

Secondo quello che Nichols scrive nel suo libro, l’acqua è quell’elemento che riporta l’uomo al suo stato naturale. Dobbiamo considerare che il nostro organismo è composto per una grande percentuale da acqua, basti pensare che solo il nostro cervello è costituito per ben tre quarti di tale elemento. Per questo motivo godersi una distesa d’acqua blu al risveglio, prima di andare a letto o mentre si legge un buon romanzo è un’esperienza appagante non solo per gli occhi ma anche per il fisico e per la psiche. Non è difatti un caso che in molti, soprattutto tedeschi e americani, vogliono acquistare casa sulle rive dei tanti laghi che offre il nostro Bel Paese.

I benefici di vivere in una casa sul lago

shutterstock_693408475

 

Come creare il giusto benessere vivendo sul lago

Una volta acquistato il propro immobile sul lago, sarà necessario arredarlo. È importante che sia l’esterno che l’interno della casa si sposino bene con l’ambiente circostante. Oltre all’azzurro che ricorda il colore del lago è bene focalizzarsi anche sul colore giallo, il colore del sole che fa subito pensare alla bella stagione. Proprio per questo motivo si consiglia di impiegare il giallo nella decorazione degli interni, questo piccolo accorgimento donerà alla casa un senso di allegria e di vivace dinamismo

Il giallino tenue

Unendo al giallo oro una punta di rosso e di bianco, si ottiene una tonalità di giallino tenue che può essere usata al posto del classico bianco puro. Soprattutto in presenza di toni del blu (molto usati nel contesto acquatico) questo giallino può mitigare l’effetto finale dell’arredo. È bene ricordare che la percezione di questa nuance di giallo varia a seconda della luce. In una stanza molto luminosa, ad esempio, le pareti color giallo panna risulteranno fresche e chiare in una giornata di sole, ma se il cielo è nuvoloso saranno un po’ scialbe.

Comprare casa, cosa devi sapere per risparmiare

Il giallo chiaro

Il giallo chiaro potrebbe essere poco piacevole e un po’ freddo sulle pareti del soggiorno durante i mesi invernali, ma invece è decisamente ideale in un ambiente “caldo” come la cucina. In salotto potrebbe risultare di grande eleganza e versatilità d’impiego l’accostamento classico del giallo pastello con il grigio chiaro. Oltre che per le pareti giallo e grigio insieme sono perfetti per complementi d’arredo come tende e cuscini. Per creare un look che, invece, risulti “più vissuto”, si consiglia di usare il giallo pastello come sfondo per il rosso terracotta o per il rosso scuro. 

Il giallo scuro

Il senape, l’ocra e il giallo girasole sono le tonalità di giallo scuro a cui ricorrere se si vogliono creare ambienti domestici allegri, che facciano sentire a proprio agio sia chi la casa la vive sia il visitatore esterno. Questi toni di giallo sono perfetti da impiegare in stanze molto grandi che possono dare un certo senso di vuoto. Le pareti tinteggiate con questi colori caldi e scuri, infatti, tendono a richiudersi visivamente sulla camera, facendola apparire più piccola e decisamente più raccolta.

Pillole di curiosità –  Io non lo sapevo e tu?

  • Nella sfida del mercato immobiliare italiano del 2019, il Lago di Garda non teme concorrenza. Da anni è ormai una meta consolidata per gli stranieri che intendono acquistare casa in Italia.
  • Il valore medio delle proprietà, in prossimità di laghi, richieste dagli stranieri sul mercato immobiliare italiano nel 2019 è pari a 353mila euro.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Biologa