Dormire bene e svegliarsi riposati

La funzione del sonno è tanto importante quanto fare attività fisica e seguire una dieta equilibrata. Dormire bene aiuta a recuperare le energie e a riposare la mente per affrontare la giornata. I problemi di insonnia sono molto comuni tra le persone e possono portare anche a gravi malattie. Con piccole accortezze quotidiane si può dormire bene e svegliarsi riposati.

Come dormire bene: il materasso

Un buon sonno ristoratore giova alla salute fisica e mentale. La sua azione è fondamentale per la regolazione della risposta immunitaria. Per dormire bene scegliete un buon materasso. Sono tantissimi i materassi pensati per conciliare il sonno e favorire il riposo. Anche le reti non sono da meno, e ne esistono modelli diversi per tutte le esigenze. Per dormire bene e svegliarsi riposati si deve scegliere il materasso e la rete adatta ai propri bisogni. Lo stesso discorso vale anche per il cuscino. È meglio evitare i cuscini troppo sottili, scomodi per la testa ed è consigliabile non impilarli per evitare che la testa assuma una posizione obliqua. Non è da meno tenere il letto pulito. Lavare lenzuola e federe una volta alla settimana è una buona routine per sentirsi più comodi.

Dormire bene: i consigli dell’Interior Designer

La cura dell’ambiente per svegliarsi riposati

È bene che l’ambiente della stanza da letto sia accogliente, ventilato e abbia una giusta temperatura. Prima di andare a dormire è consigliabile ridurre l’esposizione della luce. La luce troppo intensa potrebbe confondere l’orologio interno del corpo, per questo è preferibile non utilizzare lo smartphone prima di addormentarsi ed è meglio spegnere la tv almeno due ore prima. Se la luce è una fonte di disturbo nell’addormentarsi, l’utilizzo di una mascherina per occhi è la soluzione al problema. Alcuni studi dimostrano che utilizzare un generatore di rumore bianco aiuta la mente a staccare la spina. Ascoltare dei suoni rilassanti, come mare e vento, è efficace per dormire bene e svegliarsi riposati.

Dormire bene e svegliarsi riposati

www.unsplash.com

Seguire un’alimentazione equilibrata

Avere lo stomaco pieno disturba il riposo. Una cena pesante o dei cibi poco digeribili compromettono la qualità del sonno. Più pesante è il pasto, più è il tempo necessario per digerirlo. Per questo è consigliabile cenare almeno tre ore prima di andare a dormire. Anche andare a letto a stomaco vuoto potrebbe disturbare il sonno. In questo caso, fare uno spuntino a base di yogurt e frutta secca, almeno un’ora prima di mettersi a letto, aiuta il corpo a produrre serotonina e a rilassarsi. Evitare caffeina, alcool, energizzanti e nicotina, soprattutto di sera, migliora la qualità del riposo. Invece è preferibile assumere una bevanda calda rilassante a base di camomilla.

Le 5 cose da non fare prima di andare a dormire

Per favorire un buon sonno, oltre a queste piccole accortezze da seguire quotidianamente, possono essere utilizzati anche rimedi naturali come la valeriana che aiuta ad addormentarsi e la melatonina che favorisce un sonno più lungo. Una volta messi in pratica questi semplici ed utili consigli sarà possibile dormire bene e svegliarsi riposati.

Dormire bene e svegliarsi riposati

www.unsplash.com

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo. E tu?

  • Uno studio ha dimostrato che gli esseri umani hanno meno sonno e dormono meno profondamente quando c’è la luna piena, anche se dormono in una stanza senza finestre.
  • Il 12% delle persone sognano interamente in bianco e nero. Prima che la televisione a colori fosse introdotta, solo il 15 % delle persone sognavano a colori, mentre le persone anziane sogno in bianco e nero più spesso rispetto alle persone più giovani.
  • I rumori, soprattutto quelli nelle prime e ultime ore di sonno possono disturbare la funzione del sistema immunitario.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

 

Written by

Fotografa, scrittrice e designer. Laureata in Scienze Politiche Sociali e Internazionali presso l'Alma Mater Studiorum e specializzata in Marketing e Comunicazione nel settore del fashion e del design a L.UN.A - la Libera Università delle Arti. Ha collaborato con la Caucaso Factory all'opera cinematografica "Lucus a Lucendo. A proposito di Levi" e con ONG come Mani Tese e ActionAid a progetti su temi quali l’Innovazione Sociale, l'Inclusione Sociale e la Sostenibilità. Sperimenta non solo strumenti fotografici e videografici, ma anche diverse tecniche di scrittura, dai reportage ai saggi.