Vetro antisfondamento per la sicurezza in casa. Quanto costa al mq?

Il vetro antisfondamento è conosciuto anche come vetro stratificato, o blindato, perché è realizzato grazie alla sovrapposizione di più lastre. Ciò gli conferisce una resistenza elevata che garantisce una maggiore sicurezza in casa. Quanto costa al mq?

Quanto costa un vetro antisfondamento al mq?

Il prezzo di partenza al mq per un vetro antisfondamento è di 40€ fino ad un massimo di 300€. Inoltre, per l’installazione di vetri antisfondamento per una dimensione di 15 mq, il costo finale è di circa 500€.  Il prezzo di un vetro antisfondamento varia in base a diversi fattori. Infatti, maggiori sono gli strati più elevata è la resistenza. Pertanto, il prezzo varia in base alla qualità e al modello del vetro antisfondamento.

vetro antisfondamento

shutterstock foto Di Alex Ander

I modelli di vetro antisfondamento

Il prezzo di un vetro antisfondamento varia in base allo spessore. Esistono 3 tipi di spessore in base ai quali cambiano le proprietà del vetro.

  • Il vetro antisfondamento antiferite è quello che ha lo spessore più piccolo, di soli 7 mm. Tuttavia, risulta un più resistente rispetto ai vetri tradizionali. Per di più, quando si rompe non produce frammenti e parte da un prezzo di 40€ al mq
  • Il vetro antisfondamento antivandalismo ha uno spessore di circa 20 mm ed è molto difficile da scalfire. Infatti ha un prezzo leggermente più elevato, di circa 90€ al mq;
  • Il vetro antisfondamento antiproiettile che è quello che ha uno spessore di circa 30 mm è il più resistente e appartiene alla categoria dei vetri blindati con un prezzo di 300€ al mq.

Vetro per il bagno, la nuova tendenza di design

I vantaggi di un vetro antisfondamento

Scegliere di sostituire i vecchi vetri con quelli antisfondamento offre svariati vantaggi. Oltre a costituire una sicurezza in più per la propria casa, aumenta l’efficienza energetica il ché può far godere di detrazioni fiscali come previsto dall’Ecobonus. Un vetro antisfondamento può offrire non solo sicurezza ma anche isolamento termoacustico. Ad esempio nel caso di porte da esterno antisfondamento, il vetro più è spesso più garantisce isolamento acustico. Inoltre, per aumentare il livello di isolamento, è consigliabile installare infissi di alluminio, a taglio termico e in PVC.

Intervista a Sara Zanoni, architetto del vetro

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo. E tu?

  • I vetri antisfondamento, per essere considerati tali, devono rispettare la norma UNI EN 356.
  • Il vetro antisfondamento si piega ma non si spezza in mille frantumi. Può avere due o tre strati di vetro. Tra questi c’è un foglio di policarbonato o una lamina di PVB (PoliVinilButirrale) che ne impedisce la rottura in pezzi taglienti. Proprio per questa caratteristica il vetro antisfondamento è ideale per la realizzazione di parapetti, porte interne e altri elementi che, in caso di rottura, non mettono a rischio la sicurezza delle persone che abitano quegli spazi.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Fotografa, scrittrice e designer. Laureata in Scienze Politiche Sociali e Internazionali presso l'Alma Mater Studiorum e specializzata in Marketing e Comunicazione nel settore del fashion e del design a L.UN.A - la Libera Università delle Arti. Ha collaborato con la Caucaso Factory all'opera cinematografica "Lucus a Lucendo. A proposito di Levi" e con ONG come Mani Tese e ActionAid a progetti su temi quali l’Innovazione Sociale, l'Inclusione Sociale e la Sostenibilità. Sperimenta non solo strumenti fotografici e videografici, ma anche diverse tecniche di scrittura, dai reportage ai saggi.