Pillole di Storia nel Design: la prima bicicletta moderna Rover Safety

Uno dei mezzi più utilizzati al mondo è la bicicletta. Pratica e non inquinante, permette di muoversi agevolmente in vari contesti ed evitare il traffico. La nascita di un veicolo a trazione umana si perde nella storia e oggi, dopo diverse invenzioni e modifiche, ripercorriamo la nascita del primo prototipo moderno di Rover Safety, la bicicletta di sicurezza.

Rover Safety: la nascita della bicicletta moderna

La prima bicicletta chiamata “safety” nasce nel 1876 per mano del disegnatore Harry John Lawson, anche se già nel 1868 esistevano delle idee sul campo, come i modelli di Thomas Humber.

Ma la prima bicicletta di sicurezza moderna, rimasta più o meno invariata fino ad oggi, la si deve all’inglese John Kemp Starley, fautore di questo semplice mezzo, allo stesso tempo rivoluzionario.

Nel 1885 la Rover Safety viene messa in produzione in Gran Bretagna.

Pillole di Storia nel Design: la Vespa Piaggio di Corradino D’Ascanio

Le innovazioni nel design della Rover Safety

In principio, i vecchi modelli di bicicletta, presentavano dimensioni e componenti differenti oltre ad un maggior numero di ruote o sproporzioni tra di esse.

Basti pensare che il padre della moderna bicicletta era il classico ed ingombrante biciclo, con la ruota anteriore molto più grande della posteriore e di difficile utilizzo.

Il progetto rivoluzionario della Rover Safety ha innanzitutto unificato il diametro delle ruote, anteriore e posteriore, in modo bilanciato. Questo grazie ad una catena continua che collega il sistema di corone dentate che ne permette il funzionamento di moto, posto sulla ruota posteriore.

Inoltre è stato possibile posizionare i pedali nella parte inferiore del telaio in acciaio Mannesmann.

Le piccole modifiche apportate successivamente riguardano proprio il telaio, a stabilizzare la struttura della bicicletta.

Nel 1888, la bicicletta di sicurezza, viene resa ancor più di facile utilizzo grazie al montaggio di ruote meno sottili, inventate dall’americano John B. Dunlop. Ora è pronta per diventare il mezzo di locomozione che tutti utilizziamo. Non più un semplice oggetto di svago di pochi, ma un vero strumento di lavoro.

Pillole di Storia nel Design: Pininfarina, la Berlinetta Cisitalia 202

Tutti i modelli della bicicletta: dalla prima invenzione ad oggi

  1. Celerifero: rappresenta la nascita della bicicletta. Si riconduce al 1791 in Francia, per opera di Mède de Sivrac.  Tant’è che il termine bicicletta nasce in Francia verso il 1860.
  2. Laufmachine (macchina da corsa): ribattezzata dalla stampa draisina, è datata 1817, creata da Karl Drais.
  3. Il biciclo: molto di moda verso la fine dell’800. Precursore della Rover Safety. Grazie a modifiche tecniche, è possibile ridurre la dimensione della ruota anteriore.
  4. Rover Safety Bicycle: è il 1884  quando la prima bicicletta di sicurezza moderna viene realizzata per mano di John K. Starley.  In seguito ci furono altri progressi tecnologici.

Pillole di curiosità –  Io non lo sapevo. E tu?

  • La Conferenza internazionale sulla storia del ciclismo ha designato il parigino Eugène Meyer, il padre del biciclo. È stato lui stesso a progettare la ruota a raggi, nel 1869.
  • Le prime competizioni sportive in bicicletta sono nate nel 1903, con il Tour de France e nel 1909 con lo svolgimento del primo Giro d’Italia.
  • Nel 2019, in Europa, la vendita di biciclette è stata pari a 20 milioni. Nel 2020, la produzione del comparto ha registrato un +6% sull’anno precedente, con una crescita del 29% delle biciclette.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Interior-Garden designer& Web project