Pillole di Storia nel Design: Pininfarina, la Berlinetta Cisitalia 202

Prodotta in pochissimi esemplari e considerata, per alcuni, l’auto più bella al mondo, la berlinetta Cisitalia 202 è stata presentata ufficialmente nel 1947 da Pininfarina a Milano. Il suo merito è stato quello di aver influenzato la storia stessa dell’automobile trovando un punto d’incontro fra l’aereodinamica americana e quella europea, ma, soprattutto, per essere considerata il primo esempio di granturismo nostrano del dopoguerra.

La storia della berlinetta Cisitalia 202

Il suo è stato un progetto di innovazione automobilistica. Venne presentata nel 1947 al GP d’Italia, svoltosi a Milano, mentre a livello Internazionale verrà esposta ufficialmente al pubblico durante il Salone dell’automobile di Parigi. La prima versione si chiama Gran Sport ed è una due posti, scelta per una clientela di stampo facoltoso. Proprio per questo la versione è limitata, difatti se ne contano solo 220 esemplari. Le caratteristiche che formano quest’auto sportiva si distinguono per:

  • la morbidezza delle sue linee
  • una forma affusolata
  • l’eleganza del suo profilo
  • essere la prima auto di serie ad avere un telaio tubolare a traliccio.

Pininfarina ha saputo creare una vettura non solo puramente ed esteticamente sportiva, è riuscito a trovare un elegante equilibrio fra estetica e funzionalità. Il design è un concentrato di eleganza, sinuosità, aerodinamicità che ha ammaliato i clienti.

Dal 1951 la vettura è esposta al MoMa (Museum of Modern art) di New York ed è la unica automobile a rimanere esposta in una collezione permanente di un museo.

Pillole di Storia nel Design: la prima macchina da scrivere moderna, la Remington No.1

Le altre versioni

Postume all’uscita della 202 troviamo:

  1. la 202 in versione cabriolet, del 1947.
  2. La berlinetta 202 B: variante a 4 posti.
  3. 202 C: del 1951, con un l’aggiunta di un cofano per il bagagliaio.
  4. Ultima versione, nel 1952, con la 202 L: realizzata solo in 5 esemplari la si vede allungata di una ventina di centimetri.
berlinetta 202

Pillole di Storia nel Design: Pininfarina, la Berlinetta Cisitalia 202 – Di Craig Howell – https://www.flickr.com/photos/seat850/23642846650/

Tutti i creatori della berlinetta 202

Anche se la si riconduce a Pininfarina, la creazione della berlinetta 202 la si deve a più persone:

  • Piero Dusio: imprenditore e appassionato di auto da corsa ed esclusive, che ha finanziato il progetto.
  • Dante Giacosa, ideatore del progetto nonché padre della Fiat 500.
  • Alfredo Vignale e Giovanni Savonuzzi: i disegnatori del modello.
  • Giovanni Farina, poi Pininfarina: che diede gli ultimi ritocchi e aggiustamenti di stile e design.
berlinetta 202

Pillole di Storia nel Design: Pininfarina, la Berlinetta Cisitalia 202 – Foto di Rahil Rupawala – https://www.flickr.com/photos/speedopolis/18034907991/

Cisitalia: la casa automobilistica 

La casa automobilistica di Cisitalia fu fondata a Torino da Piero Dusio, famoso pilota e uomo d’affari. 

È stata la prima casa automobilistica a ideare e realizzare gare monomarca e  il suo modello più famoso è proprio la 202, considerato il predecessore di tutti i modelli coupè fino ai nostri giorni.

Come azienda ha avuto vita breve, difatti è stata attiva solo dal 1946 al 1952 e ha prodotto, in Italia, meno di 300 autovetture, portando alla luce anche la famosa Porsche, divenuta poi un’icona di potenza e lusso.

Berlinetta 202

Pillole di Storia nel Design: Pininfarina, la Berlinetta Cisitalia 202 – ermess per shutterstock

Chi è Pininfarina?

Dall’omonima società di carrozzeria, fondata nel 1930 a Torino, nonché una delle più conosciute ed influenti al mondo, si rifà al suo fondatore, all’anagrafe Giovanni Battista Farina (detto Pinin ovvero Giuseppino, nome del padre in quanto molto simili, in piemontese).  

Noto come imprenditore e carrozziere italiano, Farina inizia sin da piccolo ad apprendere il mestiere lavorando a fianco del fratello. Apre un’azienda tutta sua e crea l’Impero che noi tutti oggi conosciamo. 

Tra i tanti riconoscimenti dati a Farina, il più importante è senz’altro la nomina a Cavaliere del Lavoro, del 1953 da parte dell’allora Presidente Luigi Einaudi.

Pillole di Curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • L’azienda di Pininfarina riceve il prestigioso Premio Compasso d’oro per ben 2 volte; nel 2008 e nel 2014, grazie alle automobili Pininfarina Nido e Ferrari F12 berlinetta.
  • Il prezzo di listino all’uscita della berlinetta Cisitalia 202 era di circa 4 milioni di vecchie lire.
  • Al 2017 il patrimonio della società di Pininfarina ammontava a 87,1 milioni di euro.

Pillole di Storia nel Design: la prima macchina fotografica Kodak n. 1

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Interior-Garden designer& Web project