Come riordinare casa in un’ora

Riordinare casa in un’ora non è semplice. Quando si ha poco tempo a disposizione seguire un metodo guida è fondamentale. Scopriamo assieme tutti i segreti per riordinare senza stressarsi troppo.

Riordinare casa in un’ora? Si può. Basta farlo con metodo.

Ebbene si, riordinare casa è un’attività per i più noiosa che si tende a procrastinare nel tempo.

Il pensiero di dover buttare oggetti cari scoraggia molte persone e né manda in confusione delle altre. Saper scegliere è, infatti, una capacità propria solo di poche persone caratterizzate da un carattere forte, deciso e sicuro.

Esistono, tuttavia, alcune regole che, se osservate con metodo, consentono di fare ordine nella propria testa e nella propria casa.

riordinare casa in un'ora

Marekuliasz – Shutterstock

Le regole per riordinare casa in un’ora

I principi

Prima di tutto, per riordinare casa, bisogna partire dal principio fondamentale secondo cui è bene conservare solo l’essenziale e solo ciò che ci rende felici.

In secondo luogo, per riordinare casa velocemente, è necessario creare un’atmosfera rilassante e piacevole. Avendo a disposizione poco tempo, infatti, è molto facile vivere l’attività di riordino come un’attività stressante.

Una buona musica e una candela profumata aiutano sicuramente a distendersi.

L’ordine logico

Per riordinare velocemente la casa è necessario procedere con ordine logico.

Secondo la scrittrice giapponese Marie Kondo per semplificare l’attività di riordino la sequenza degli oggetti da riordinare è la seguente

1 I vestiti

2 I libri e le riviste

3 I documenti

4 Le medicine

5 Gli utensili

6 Gli oggetti di valore sentimentale (fotografie, lettere, bigliettini, regali)

La sistemazione degli oggetti

Esistono alcune precise regole da seguire per la sistemazione degli oggetti nell’armadio.

Prima di tutto, si possono organizzare gli oggetti per colore e per categoria. In tal modo è più semplice a posteriori rintracciare le cose negli armadi e si riduce lo stress causato dalla ricerca.

In secondo luogo, è più pratico e armonioso organizzare vestiti nei cassetti.

I cassetti, si sa, sono però più costosi delle semplici barre appendi abiti.

Per chi, perciò, non avesse a disposizione molti cassetti la regola per appendere correttamente i capi è quella basata sul peso visivo.

I capi più pesanti vanno posizionati sul lato sinistro, quelli più leggeri sul destro.

Così facendo, si crea uno spazio leggero e piacevole alla vista.

Marie Kondo: l’arte del riordinare la casa

La fase del mantenimento

Come per la dieta, anche per il riordino esiste una fase di mantenimento, importantissima per non vanificare tutto il lavoro fatto.

Prima di tutto occorre impostare una revisione regolare.

Una cadenza trimestrale è più che sufficiente.

In secondo luogo, è importante pianificare lo shopping, acquistando solo il necessario e buttando un capo ogni volta che se ne acquista uno nuovo.

Il superfluo crea disordine e confusione e allontana la felicità.

 

riordinare casa in un'ora

Maicasaa – Shutterstock

 

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo – E tu?

  • Con il termine decluttering, che letteralmente significa eliminare ciò che ingombra, si intende una vera e proprio attitudine orientata all’essenziale.
  • Il decluttering è nato nei Paesi anglosassoni ed è diventato una filosofia di vita in questi Paesi.

 

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it