Progettare una piscina mignon per la tua casa: 5 consigli utili

Il caldo afoso sta arrivando e, come ogni estate, abbiamo voglia di rilassarci in casa senza fare grandi spostamenti. Anche se la tua casa è piccola, è possibile progettare una piscina mignon.

Nell’immaginario comune chi possiede una piscina deve vivere in una casa con grande spazio esterno, con un giardino o una terrazza di dimensioni sconfinate. Niente di più errato! È possibile infatti pensare a un luogo della casa dove ritagliare una piccola piscina, che ci aiuti a superare i giorni di caldo insostenibile e a rilassarci.

Basteranno piccoli patii, un terrazzo, un giardino o un cortile di dimensioni contenute dove inserire una piscina mignon per la tua casa.

I vantaggi di una piscina mignon per la tua casa

Shutterstock – FamVeld

La presenza delle piscine, fin dal boom economico degli anni ‘70, si è fatta sentire nelle case delle famiglie più abbienti e dotate di enormi spazi. La piscina era vista come vetrina del proprio status. Oggi possiamo ampiamente smentire questo falso mito: la piscina è il centro dell’attenzione anche in case più piccole e meno accoglienti. Non possiede solo mere funzioni decorative: essa garantisce importanti benefici alla salute degli abitanti. Infatti, l’installazione di una piscina risulta un buon investimento, in quanto aumenta anche il valore dell’immobile.

La piscina mignon trasforma gli spazi della casa

Sembrerà strano, ma la presenza di una piscina, seppur piccola, cambia la percezione dello spazio della casa. L’elemento naturale dell’acqua, con la sua luce, i riflessi e, soprattutto, con il suo suono regala momenti di relax a chi vive intorno ad esso. Questo perché ci riavvicina agli elementi della natura e a trovare l’armonia desiderata. Inoltre, sarà un ottimo passatempo per grandi e piccoli della famiglia, ma anche per gli ospiti.

Vediamo quindi 5 consigli utili per progettare una piscina mignon in casa

1.Il design giusto per la piscina mignon

Shutterstock – pics721

Siamo decisi a progettare la nostra piscina sul terrazzo, dunque è opportuno che il suo stile sia coerente con il resto della casa. Il design giusto per la piscina mignon passa attraverso la forma scelta, insieme ai materiali e agli arredi abbinati. Forme circolari, curve e irregolari o rettangolari dal gusto minimalista: tante le possibili scelte che si possono adattare alla superficie che abbiamo a disposizione in casa e, soprattutto, che siano armoniose con il nostro stile.

2.Rendere la piscina mignon accessibile a tutti

Shutterstock – Artazum

Al fine di avere un ambiente piscina gradevole, un fattore importante è la luce naturale. Una piscina mignon deve ricevere radiazioni dirette della luce del sole, al di là della presenza di alberi o elementi della casa stessa che creino ombra. Per questo motivo è consigliabile distribuire bene gli spazi, individuando in modo ottimale i corridoi e la zona solarium. Così renderemo gradevole e ben organizzata l’area piscina. Un altro aspetto sono le barriere architettoniche: laddove possibile, è consigliabile eliminare gradini superflui ed elementi di chiusura che possano ostruire l’accesso a chi ha difficoltà motorie, nonché ai più piccoli della famiglia.

3.La scelta dei materiali per una piscina mignon

Shutterstock – alexandre zveiger

L’idea più comune è quella di inserire una piscina in terrazza. Uno degli aspetti più importanti è la sicurezza: soprattutto per la presenza di bambini in casa, questo aspetto deve avere priorità assoluta. Il primo punto di attenzione riguarda il materiale della pavimentazione. Se ci troviamo sulla terrazza, è evidente che servirà una continuità di design anche nella pavimentazione: per quanto riguarda la piscina, una fascia di pavimentazione che la circonda deve essere di un materiale antiscivolo per evitare cadute. Altro punto da tenere a mente è la profondità della piscina. Un buon compromesso per le esigenze di tutti è crearne una progressive, così da non creare dislivelli di profondità netti, che possano mettere in difficoltà chi è meno abile.

4.Arricchire la piscina mignon con piante e arbusti

Shutterstock – bouybin

Che sia interna o esterna, la piscina è un ambiente armonioso e rilassante della nostra casa. Un ambiente che, a tutti gli effetti, ci riconnette con la natura raccogliendo le vibrazioni più positive. A tal fine, un elemento che non deve mancare è il verde: arricchite, quindi, l’ambiente limitrofo alla vostra piscina con piante e arbusti, per rendere più gradevole il tempo che passerete durante la calda estate.

5.L’illuminazione della piscina mignon

Shutterstock – Travis Wolfe

Vivere il nostro relax in piscina è bello, e talvolta, quasi indispensabile durante le ore diurne più calde. Altresì diventa un momento di condivisione con la famiglia o i nostri ospiti durante le cene in terrazza o all’aperto. L’illuminazione, quindi, diventa fondamentale per poter vivere in modo confortevole la piscina nelle ore serali. Giochi di luce abbinati alla presenza di piante perimetrali, renderanno maggiormente gradevole questo ambiente della casa. Consigliata, quindi, la scelta dei faretti non solo all’interno della piscina stessa, ma anche creando percorsi di luce esterni lungo i corridoi e il solarium.

Dunque, individuando tutte le risorse a nostra disposizione per la realizzazione di una piscina mignon, saremo in grado di realizzarne una equilibrando design, colori e arredamento.

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?

  • La piscina su un terrazzo è possibile, ma è necessario verificare l’ingombro e il peso che comporterebbe sui piani sottostanti. È sempre fondamentale rivolgersi a specialisti, architetti e ingegneri per questo tipo di lavori domestici. Saranno loro a consigliarvi il giusto progetto per la piscina mignon in casa.
  • Molte piscine posseggono effetti speciali per gli ospiti: ci sono dei piccoli camminamenti dove si ha percezione di camminare sull’acqua. Come abbiamo già visto, i materiali da selezionare devono essere necessariamente anti-scivolo e, se creano una continuità con il resto della pavimentazione, ci sembrerà di essere sospesi sull’acqua.
  • Se non siamo sicuri di voler modificare gli ambienti della casa in maniera definitiva e indelebile, possiamo optare per piscine mignon che si montano ad hoc. Non parliamo certo di piscine gonfiabili, ma di piccoli box che possono essere smontati nei mesi in cui non vengono utilizzati.

Immagine di copertina: Shutterstock – JaySi

 

SE TI È PIACIUTO L’ARTICOLO  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Esperta in architettura e comunicazione