Come organizzare l’arredamento da ufficio

L’arredamento da ufficio è una delle nuove tendenze per rendere confortevoli uno dei luoghi nei quali si trascorre la maggior parte del tempo. Per scenari sempre più accoglienti servono colori, materiali e zone relax curate nei minimi dettagli.

Smart working, come realizzare un perfetto ufficio in casa

L’arredamento da ufficio è una delle nuove tendenze per rendere confortevoli uno dei luoghi nei quali si trascorre la maggior parte del tempo. Per scenari sempre più accoglienti servono colori, materiali e zone relax curate nei minimi dettagli.

Il nuovo arredamento da ufficio

L’ambiente ufficio sta vivendo una trasformazione radicale al fine di trasformarsi sempre più in una simil-abitazione. Dagli studi professionali agli ambulatori medici o alla reception di un’azienda, chi può scegliere preferisce sempre lavorare come se si fosse a casa propria, tra divani accoglienti e lampade di design che mettono a proprio agio. E magari con la tazza preferita a portata di mano.

In un mondo in cui le aziende più evolute propongono ai propri dipendenti flessibilità di orari e maggiore autonomia, anche chi progetta gli spazi ha davanti a sé il compito di inventare un nuovo linguaggio per gli interni dedicati al lavoro d’ufficio. Questi dovrebbero essere più versatili, multifunzionali e tecnologici, ma soprattutto confortevoli.

Esempi di arredamento da ufficio all’avanguardia

Le atmosfere ben realizzate e lontane dalla ripetitività e dai grigi degli uffici di un tempo vengono arricchite da pareti coloratissime e moquette firmate. Anche le decorazioni fonoassorbenti possono arricchire la stanza e basta davvero poco per trovare lampadari eleganti.

Le reception sono sempre più sinuose con arredi in vetro colorato e arredate con divani e tavolini dalle forme giocose in varie tonalità. La sala riunioni può essere resa meno austera da tende color pastello e box vetrati per i meeting in modo da personalizzare lo spazio.

Il lavoro diventa “smart” richiede la riprogettazione dello spazio. L’open space può essere ri-arredato allestendo zone isolate che non disturbino la quiete o con divisori intelligenti che fungono da contenitori ma anche da lavagne su cui prendere appunti veloci.

Sul piano illuminazione, meglio scegliere lampade tecniche che associano funzionalità e colore. Gli ampi tavoli regolabili in altezza rendono invece le postazioni di lavoro particolarmente decorative: i pannelli divisori in legno ad esempio e una moquette a pattern geometrici o le vetrofanie che celebrano la realtà in questione sono un buon punto di partenza.

L’ufficio eco sostenibile

Pillole di curiosità –  Io non lo sapevo e tu?

  • In un ufficio di design all’avanguardia non devono mancare angoli cucina, sale relax e vere e proprie mense che ben si prestano a essere decorate nella maniera più differente.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Share Post
Written by

Sono laureata in giornalismo e lavoro come redattrice, traduttrice e copywriter. Mi piace parlare di tutto con approccio scientifico, soprattutto di enogastronomia. Scrivo di moda e la creo (sono anche ricamatrice e modellista sartoriale).