Vai al contenuto
Capodanno 2021 - stella scintillante

10 mosse per organizzare il Capodanno 2021 con i bambini

Condividi L'articolo su

Le festività di quest’anno si trascorreranno tra i familiari più stretti, ma non per questo avranno qualcosa in meno. Un’idea può essere quella di dedicare il Capodanno 2021 ai più piccini. Ecco alcuni suggerimenti per organizzare un Capodanno divertente con i bambini.

10 mosse per organizzare il Capodanno 2021 con i bambini

Organizzare un Capodanno divertente anche rimanendo a casa non è affatto difficile, basta avere un po’ di fantasia e creatività. Ecco come organizzare il Capodanno 2020 in 10 mosse coinvolgendo i più piccoli di casa.

Perché a Natale e Capodanno si usa il rosso?

1- Tanti giochi

Per tenere i bambini occupati nei tempi morti della serata non c’è niente di meglio che organizzare tanti giochi coinvolgenti. Bambini divertiti equivale a bambini che non fanno capricci proprio nei momenti meno opportuni. Se mancate di idee ecco una lista di giochi da poter mettere in pratica nella notte di Capodanno e anche il giorno seguente.

2- Travestimenti

Una cosa che piace molto ai più piccoli è il travestimento. Potersi immedesimare nei protagonisti dei cartoni animati o telefilm preferiti è cosa sempre molto gradita dai bambini. Per farlo sarà sufficiente procurarsi alcuni strumenti del mestiere: parrucche, vecchi vestiti da sera, baffi finti, cappelli, ecc. A travestimento finito si può procedere con giochi di ruolo in tema.

3- Photo booth

Ormai molto in voga per ogni tipo di occasione, perché non divertirsi con il photo booth anche a Capodanno? Basterà disporre di una parete colorata, dei festoni, un tappeto rosso, delle decorazioni appese, accessori di vario genere e ovviamente una macchina fotografica o un cellulare per immortalare le diverse pose.

Capodanno 2020 - photo booth
10 mosse per organizzare il Capodanno 2020 con i bambini – SHUTTERSTOCK

4- Spazio segreto

Se c’è una cosa che affascina i bambini sono i nascondigli segreti, quelli in cui ci si può stare/giocare senza la costante presenza dei “grandi”. Un’idea per tenerli a bada nella notte di Capodanno è quella di creare uno spazio segreto, magari un angolo della stanza, in cui i bambini possano rifugiarsi. Serviranno cose presenti normalmente in casa come coperte e cuscini.

5- La lavagna dei buoni propositi

Alzi la mano chi non ha mai stilato una lista di buoni propositi per il nuovo anno? Perché non coinvolgere anche i più piccoli di casa? Preparate una lavagna o un tabellone su cui poter attaccare dei post-it su cui ognuno avrà appuntato i propri buoni propositi. I bambini lo potranno fare anche attraverso un disegno.

6- Tombola

La tombola è il gioco per eccellenza delle festività che abbracciano il Natale e il Capodanno. Un must intramontabile che vale la pena ripetere ogni anno. Si può optare per la tombola classica oppure per la tombola a tema. In quest’ultimo caso, si può decidere di coinvolgere i bambini che possono dilettarsi a disegnarla.

7- Premi

Non devono mancare neanche i tipici cotillon e i premi per i giochi. Si può decidere di acquistarli oppure di farli preparare ai bambini stessi nei giorni precedenti.

Come affrontare la notte di capodanno con i nostri cani e gatti (e i segnali di stress)

8- Il brindisi di mezzanotte

È giusto che anche i bambini brindino allo scoccare del nuovo anno. Si consiglia, quindi, di acquistare il prosecco analcolico. In alternativa è possibile riempire i flute con del latte o del succo di frutta a cui abbinare dei biscotti.

9- Baby dance

I bambini adorano la musica e anche ballare. Per questo motivo un suggerimento è quello di preparare in anticipo una playlist di canzoni e un angolo da adibire a pista da ballo.

10- Veglione uguale confusione

È bene accogliere il nuovo anno nel modo giusto, quindi procuratevi: trombette, fischietti, cappellini, stelle scintillanti e chi più ne ha più ne metta.

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?

  • Il Capodanno risale alla festa del dio romano Giano. Fu Giulio Cesare, nel 46 a.C., a creare il “Calendario Giuliano” che stabiliva che l’anno nuovo iniziasse il primo gennaio. In questa data i Romani erano soliti invitare a pranzo parenti e amici e scambiarsi un vaso bianco con miele, datteri e fichi accompagnato da ramoscelli d’alloro come augurio di fortuna e felicità.

SE TI È PIACIUTO L’ARTICOLO  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Seguici su

Cerchi ispirazione?

Iscriviti alla nostra newsletter

News