Visitare la Cappadocia in mongolfiera: un’esperienza da sogno

La Cappadocia è una delle mete più visitate della Turchia, ma vista dall’alto è uno spettacolo da non perdere! Ecco come visitare la Cappadocia in mongolfiera.

Volare in mongolfiera è una delle esperienze da provare almeno una volta nella vita: la Turchia potrebbe essere la meta ideale per farla per la prima volta!

Visitare la Cappadocia in mongolfiera: un’esperienza da sogno

Sorvolare la Cappadocia in mongolfiera è un must. Questa regione della Turchia centrale è caratterizzata da una conformazione geologica unica nel suo genere tanto da essere inserita nel 1985 patrimonio dell’Umanità dall’Unesco: vederla dall’alto di una mongolfiera è a dir poco emozionante!

Visitare la Cappadocia in mongolfiera: un’esperienza da sogno

Credits: www.unsplash.com

Visitare la Cappadocia in mongolfiera: la valle di Goreme

La città di Goreme è situata nell’Anatolia centrale in Cappadocia, zona storica della Turchia, a circa 12 km dalla capitale Nevşehir, meglio nota con l’antico nome di Nissa. La particolarità che consacra la valle di Goreme come meta irrinunciabile per chi ama i tour aerei in mongolfiera è quella di essere un emozionante museo all’aria aperta. La caratteristica principale che rende la valle di Goreme unica al mondo è la sua conformazione geologica: il territorio è composto principalmente da rocce di tufo, che hanno subìto per migliaia di anni l’erosione del tempo e degli agenti atmosferici. Inoltre, questa pietra è morbida e molto adatta ad essere scavata e scolpita: i vari insediamenti umani, dagli Ittiti alle prime popolazioni cristiane in epoca romana, hanno creato dei monumenti naturali meravigliosi.

Visitare la Cappadocia in mongolfiera: un’esperienza da sogno

Credits: www.unsplash.com

Visitare la Cappadocia in mongolfiera: una meraviglia naturale

La particolarità dello scenario che è possibile ammirare dall’alto sono i tetti di pietra, con “oblò” e finestre, che disegnano un paesaggio surreale per chi scopre la valle in mongolfiera, dall’alto del cielo della Cappadocia. I camini delle fate della valle di Goreme sono le formazioni più conosciute del luogo e, ovviamente, le più spettacolari in assoluto. Dobbiamo queste forme particolari alla continua erosione delle rocce tufacee, di origine vulcanica. Nel tempo, dal IV secolo a.C. in avanti, queste costruzioni della natura sono state scavate e abitate.

Visitare la Cappadocia in mongolfiera: un’esperienza da sogno

Credits: www.unsplash.com

Visitare la Cappadocia in mongolfiera: l’aurora e il tramonto

Se volete vedere Goreme dall’alto, ci sono vari tour in mongolfiera prenotabili sul luogo. Il momento migliore, secondo i locali, è proprio l’alba: poco prima delle 6, è possibile salire a bordo di un pallone aerostatico e ammirare, con i primi raggi del sole, la bellezza del paesaggio lunare della valle. Se l’aurora è molto gettonata, anche il tramonto non è da meno: scenari davvero magici da vivere in coppia, mentre il sole colora di arancio le rocce di tufo di Goreme.

Visitare la Cappadocia in mongolfiera: un’esperienza da sogno

Credits: www.unsplash.com

Visitare la Cappadocia in mongolfiera: quando?

Il periodo migliore per visitare la valle di Goreme è quello estivo, quando le temperature si aggirano intorno ai 28 gradi di media, con clima secco. D’inverno, invece, si va sotto zero, ma lo spettacolo, se possibile, appare ancora più bello: ecco Goreme con la neve. Goreme è costellata di chiese scavate nella roccia fin dai primi cristiani, migrati in Cappadocia, che nel periodo invernale spiccano con la loro particolare conformazione architettonica.

Visitare la Cappadocia in mongolfiera: un’esperienza da sogno

Credits: www.unsplash.com

Monastero sospeso nel vuoto in Grecia: un viaggio perfetto in solitaria

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?

  • Il nome fiabesco di questi “camini” nei tetti delle case nella valle di Goreme si riferisce alle tradizioni popolari: si racconta che i “tetti” di questi comignoli rocciosi siano stati posti da dita divine.
  • Un altro panorama meraviglioso della Cappadocia è il villaggio di Uchisar, poco distante da Goreme e ai confini dell’omonima valle. Lo spettacolo notturno, con le luci che rimbalzano sulle abitazioni scavate nelle rocce, è da favola. La ciliegina sulla torta è il castello di Uchisar, un picco tufaceo perforato ad arte: una finissima trina rocciosa, con le sue cavità e gallerie.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Esperta in architettura e comunicazione. Consulente digitale e Instagram Strategist.