Viaggio a Machu Picchu, una delle Meraviglie del Mondo

Situato a circa 130 km della città di Peruviana di Cusco, il Parco Archeologico del Machu Picchu è davvero qualcosa di straordinario. Ecco tutto quello che c’è da sapere sulla Città Perduta.

Allora per la scala della terra sono salito,

fra gli atroci meandri delle selve sperdute,

sino a te, Machu Pichu.

Alta città di pietre a scalinata,

dimora degli esseri che il terrestre

non poté celare nelle vesti assonnate. – Pablo Neruda

Perché dobbiamo visitare Machu Picchu

Ci troviamo a Machu Picchu, detto anche Machu Pikchu, un sito archeologico Inca situato in Perù, nella valle dell’Urubamba a circa 2.430. A Machu Picchu si rivive il sogno della Città Perduta degli Inca, che sebbene scomparvero con l’arrivo dei conquistatori spagnoli sono radicati comunque nella popolazione della Sierra con la loro cultura e le tradizioni. Non è stato un caso, infatti, che il sito è stato eletto come una delle Meraviglie del Mondo e ad attrarre tanto non è solo per quell’aspetto religioso e magico che lo contraddistingue, ma anche per il contesto paesaggistico in cui è inserito.

Viaggio a Machu Picchu, una delle Meraviglie del Mondo

shutterstock_VarnaK

Cosa vedere a Machu Picchu: la zona agricola

L’area edificata di Machu Picchu è di 530 metri di lunghezza per 200 di larghezza ed include almeno 172 livelli. Il complesso si divide in due grandi zone, quella agricola, formata dall’insieme delle terrazze per la coltivazione, ubicata a sud, e la zona urbana, che è quella dove vivevano gli occupanti e dove si svilupparono le principali attività civili e religiose. I terrazzamenti sono grandi scale costruite sul lato della collina, formate da un muro di pietra con riempimento di diversi strati di materiale lapideo. Sul lato est del Cammino Inca che arriva a Machu Picchu da sud si ammirano cinque grandi costruzioni che furono utilizzate come granaio o magazzino.

Viaggio a Machu Picchu, una delle Meraviglie del Mondo

shutterstock_Russell Johnson

Cosa vedere a Machu Picchu: la zona urbana

Nella zona urbana si trovano diversi edifici, la Plaza Alargada costruita su terrazze e differenti livelli e il Tempio Osservatorio del Sol. Tra le costruzioni utilizzate come abitazioni la Residenza reale è la più grande ed è il primo ingresso della città. La Piazza Sacra include due dei tre maggiori edifici del sito, il Tempio de la tres ventanas i cui muri sono composti da grandi blocchi incastrati e il Tempio Principal, probabilmente il principale luogo delle celebrazioni religiose della città.

Viaggio a Machu Picchu, una delle Meraviglie del Mondo

shutterstock_Anton_Ivanov

Cosa portare in viaggio a Machu Picchu


Innanzi tutto le scarpe devono essere ben comode ed antiscivolo per i sentieri. Nelle giornate calde sono opportuni occhiali da sole, creme solari, cappello, repellente per le zanzare e con pantaloni e t-shirt di cotone è meglio portare anche maglioni più pesanti per la sera e la notte. Durante le giornate di pioggia oltre all’impermeabile le maglie a manica lunga e maglioni.

Viaggio a Machu Picchu, una delle Meraviglie del Mondo

shutterstock_Fabio Lamanna

Il periodo ideale per visitare Machu Picchu

Il momento migliore per visitare Machu Picchu è durante la stagione secca. I giorni sono soleggiati e radiosi. Maggio, giugno e luglio sono i mesi migliori per visitare la città di Inca. In quei giorni, la città di Inca ha un bellissimo paesaggio. Inoltre, in quei mesi Cusco celebra le sue migliori feste come il famoso festival degli Inti Raymi (giugno) o le Fiestas Patrias del Perú (luglio).

Viaggio a Machu Picchu, una delle Meraviglie del Mondo

shutterstock_The World in HDR

Una delle sette meraviglie del mondo si trova in Messico: Chichèn Itza

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?

  • Fa parte dei Patrimoni dell’umanità stilati dall’UNESCO, eletto nel 2007 come una delle Sette meraviglie del mondo moderno.
  • È il terzo sito archeologico più grande del mondo dopo gli scavi di Pompei e Ostia Antica: nel 2003, più di 400mila persone hanno visitato le rovine e l’UNESCO ha espresso preoccupazione per i danni ambientali che un tale volume di turisti può arrecare al sito.
  • Le pietre degli edifici più importanti di tutto l’Impero Inca sono stati eretti senza l’utilizzo di malta: le pietre sono state tagliate in modo così preciso, e incuneate così strettamente tra loro, che non è possibile inserire tra loro nemmeno un foglio di carta.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Esperta in architettura e comunicazione. Consulente digitale e Instagram Strategist.