Viaggiare in moto: 5 accessori indispensabili da portare con te

Stai partendo per un viaggio in moto, che sia di breve o di lunga percorrenza? Qui troverai alcuni accessori  indispensabili che non dovrebbero mancare nella lista degli acquisti di ogni motociclista.

Sono oggetti che serviranno a rendere il viaggio più confortevole, sicuro e divertente. Economici, per tutte le tasche, comprendono tra gli altri un kit per riparazione gomme,  una borsa da manubrio ed il cuscino per la sella.

Per non rimanere a terra il kit riparazione gomme.

Mettete di trovarvi in viaggio, e durante una sosta vi accorgete di una foratura causata da un oggetto appuntito o da uno strappo causato da uno sfregamento con la carreggiata. L’alternativa sarebbe di chiamare il carro attrezzi. Ma con un semplice ed economico Kit composto da strisce sigillanti e bombolette di aria compressa vi sarà possibile viaggiare almeno fino al primo meccanico che troverete. Scopri come averlo su Amazon. 

 

Kit riparazione gomme

Foto Pixabay

.

La App “Moto: manutenzione fai da te” 

La App di Digitando “Moto: manutenzione fai da te”  contiene oltre 42 guide passo passo, che permettono di avvalersi della esperienza dei meccanici più esperti. L’applicazione contiene centinaia di consigli, trucchi e rimedi da officina. Un valido strumento per apprendere le nozioni base di manutenzione della propria moto. 42 tutorial con un linguaggio semplice pensato per qualsiasi motociclista permetteranno di  realizzare una piccola officina personale, che non vuole certo sostituirsi alla professionalità di esperti meccanici, ma che permette di svolgere la piccola manutenzione e piccoli interventi. Disponibile solo per iPhone, costa 1,99 euro.

Manutenzione moto

Foto di IvanRiver su Shutterstock

.

Supporto per smartphone da manubrio o Tom Tom Rider

Si tratta di un accessorio economico e utilissimo che consente  di utilizzare il cellulare come navigatore. Alcuni modelli sono impermeabili e permettono di ruotare lo smartphone di 360°.  Scopri i diversi modelli su Amazon.

Per i più esigenti c’è Tom Tom Rider.

Tom Tom Rider

Specificamente dedicato a chi viaggia in moto, permette di impostare la destinazione, personalizzandola in ogni minimo dettaglio. Ad esempio migliorando l’esperienza di guida scegliendo  i tragitti più interessanti, selezionandoli tra diversi livelli di altitudine e sterzata durante la pianificazione del percorso con MyDrive.

Inoltre con questo navigatore si possono scoprire i migliori percorsi per moto del mondo, dalle leggendarie curve come quelle della Costiera Amalfitana agli itinerari classici come la Route 66. Possibilità inoltre di personalizzare il percorso con le pratiche soste di TripAdvisor, e di sincronizzale tramite Wi-Fi.

.

 

Il rassicurante giubbotto catarifrangente ad alta visibilità

Foto di photographyfirm su Shutterstock

La sicurezza non ha prezzo. E un giubbotto catarifrangente con appena una decina di euro vi assicura di rendervi visibili agli altri sulla strada. Per giunta, in molti stati europei è divenuto un accessorio obbligatorio.

Teniamo presente che in Italia, come in molti paesi europei, l’obbligo di indossare il giubbotto catarifrangente in caso di emergenza è in vigore dal 2004. In caso contrario si rischia una multa da 39 a 159 euro più la sottrazione di due punti dalla patente di guida.

Esistono diverse soluzioni dal classico giubbetto giallo, alla pettorina catarifrangente beskydda di IKEA. 

.

L’indispensabile Kit di pronto soccorso

Tra gli accessori indispensabili per un viaggio in moto troviamo anche un Kit di pronto soccorso pensato per gli utenti di mezzi a due ruote. Una borsa, quindi, dalle dimensioni ridotte che include una serie di prodotti di vario genere, come garze sterili e bende, essenziali per eseguire un primo soccorso in caso di emergenza.

Kit di Pronto Soccorso

Foto di showcake su Shutterstock

.

Attenzione a verificare che il kit abbia omologazione din 13167 ci sarà utile per circolare in quei paesi dove è obbligatorio averlo con se.

Il contenuto minimo per un  kit di pronto soccorso da moto omologato DIN 13167 comprende:

  • Rocchetto cerotto, misure 5 m x 2,5 cm – 1 pz
  • Fasciature adesive, misure 10 cm x 6 cm – 8 pz
  • Bende-tampone sterili, misura media – 2 pz
  • Telo sterile TNT, misure 60 cm x 80 cm – 1 pz
  • Copertura isotermica oro/argento – 1 pz
  • Paio di forbici tagliabendaggi – 1 pz
  • Guanti in vinile – 4 pz
  • Manuale di primo soccorso – 1 pz

In questo elenco manca il disinfettante. Potete verificare se nel kit sono già presenti delle salviette disinfettanti, oppure nel caso potete comprarle a parte.

Al momento in Italia non esiste l’obbligo di portare con se in moto un kit di pronto soccorso, anche se sempre consigliato. Ma è solo questione di tempo dato che l’obbligo è esteso quasi all’intera UE. E nel caso vi fermino in uno di questi paesi senza il kit le multe sono salate. Scopri come averlo su Amazon.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Secondo i dati di Confindustria ANCMA, elaborati a dicembre dello scorso anno, in Italia, ci sono oltre 6.543.612 motoveicoli che, nel periodo di bel tempo, aumentano la propria attività su strada.

 

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continua a seguirci su www.habitante.it

Written by

Iscritto all’ordine dei giornalisti del Piemonte, inizia la sua attività come Web Specialist nel 1996 presso il Politecnico di Torino, durante il quale svolge le sue prime docenze alla Facoltà di Architettura, all’Università di Torino e all’Università Statale di Milano su materie legate alla comunicazione digitale e alla progettazione CAD architettonica. Si occupa da un ventennio di divulgazione scientifica. È direttore responsabile di habitante.it, content farm digitale che si occupa di marketing e comunicazione, nata da un progetto ideato per supportare l’Osservatorio sulla Casa di Leroy Merlin Italia e sviluppato insieme a Unione Nazionale Consumatori.