Il sentiero dei fiori, una spettacolare escursione tra le Alpi lombarde

In Lombardia si nasconde un sentiero che offre uno spettacolo naturalistico unico nel suo genere. Stiamo parlando del sentiero dei fiori sulle alpi Orobie.

Cosa sapere prima di esplorare il sentiero dei fiori

Famoso per i suoi panorami e gli incontri della fauna selvatica, questo itinerario esplorativo parte dalle baite di Mezzeno, raggiungibili in auto mediante strada a pagamento.

È un percorso facile per l’andata, impegnativo per il ritorno dove si attraversano ghiaioni con strapiombo a valle. Per questo motivo è consigliato un accompagnatore per i meno esperti.

Un percorso quindi adatto per gli escursionisti che oltre al praticare il proprio sport, avranno la possibilità di ammirare un panorama mozzafiato.

Come vivere in autosufficienza in montagna

Come percorrere il sentiero dei fiori

Per risparmiare la faticosa salita al Passo del Paradiso, si può utilizzare la cabinovia che sale dal Passo del Tonale. Dal Passo del Paradiso, ci si dirige verso il Passo del Castellaccio per visitare alcuni appostamenti militari risalenti alla Grande Guerra.

Per chi da qui vuole proseguire, è indispensabile il kit da ferrata. Il sentiero prosegue sulla sottostante Val Sozzine, posta oltre 1.500 metri più in basso, fino a Cima Lago Scuro dove si trova un bivacco generalmente chiuso.

Da Cima Lago Scuro si può scegliere se tornare indietro, oppure proseguire verso Passo Lago Scuro. Qui si possono vedere i resti di uno dei più grandi villaggi militari in quota che siano mai stati utilizzati sulle Alpi. Dal Passo si può salire a Cima Payer oppure scendere verso il sentiero che sale dal Rifugio Mandrone.

Dal Rifugio Mandrone, si risale per il sentiero da poco risistemato dalla SAT fino al Passo del Maroccaro, e da questo, lungo il Ghiacciaio del Presena, si ritorna a Passo Paradiso. Una serie di pannelli informativi, realizzati dal Parco dell’Adamello, permettono comunque di avere numerose e puntuali indicazioni lungo tutto il percorso.

Rivivere la montagna con il progetto “Paesaggio dell’Alpe” del FAI

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?

  • Gli appassionati di escursionismo possono scoprire tutti i sentieri della Lombardia su sito web di Rifugi di Lombardia
  • Il Passo del Tonale si raggiunge in autostrada del Brennero (A22) fino a Trento o preferibilmente S. Michele all’Adige, poi SS 43 via Mezzolombardo, Cles, quindi la SS 42 attraversa tutta la Val di Sole. Chi proviene dal Nord-Ovest (Milano – Torino) può raggiungere velocemente il Passo del Tonale dall’autostrada A4 Milano-Venezia fino all’uscita di Seriate verso Passo Tonale. Per chi preferisce i mezzi pubblici è possibile arrivare in treno a Trento o preferibilmente a Mezzocorona. Da qui si prosegue con la ferrovia Trento-Malè fino al capolinea, dove parte un servizio pullman di linea che collega il passo. Da Brescia prendere il treno per Edolo e poi proseguire in pullman.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it