I più bei vulcani di fango nel mondo

Esistono luoghi naturali al mondo che non possiamo perderci: vediamo quali sono i più bei vulcani di fango nel mondo.

Paesaggi naturali, incontaminati e profondamente affascinanti aspettano solo di esser visitati: tra questi ci sono i vulcani di fango. Vediamo di cosa si tratta e dove andare ad ammirarli.

I più bei vulcani di fango nel mondo: cosa sono?

I più bei vulcani di fango nel mondo

Credits: www.pixabay.com

I vulcani di fango sono edifici troncoconici formatisi in seguito all’emissione di materiale argilloso in superficie. Essi sono generalmente collocati in aree in cui predomina una tettonica compressiva. L’eccessiva pressione dei fluidi interstiziali in depositi profondi, generalmente acque salate fossili e metano, rende i sedimenti semiliquidi e li spinge verso la superficie attraverso fratture nella crosta. Queste strutture geologiche rientrano nella categoria dei processi sedimentari che prevedono la periodica estrusione in superficie di una miscela di idrocarburi liquidi e gassosi, acqua e fango, originatisi in profondità.

I più bei vulcani di fango nel mondo: in Italia

I più bei vulcani di fango nel mondo

Credits: www.unsplash.com

In Italia i vulcani di fango sono numerosi. Se ne trovano di spettacolari in Sicilia e in Emilia, e poi ancora altri casi minori nel Lazio e in Abruzzo. Oltre alle Macalube di Aragona, vicino Agrigento, le manifestazioni maggiormente conosciute si osservano a Terrapelata, alla periferia di Caltanissetta, e nel basso versante sudoccidentale dell’Etna, nei territori di Belpasso e Paternò.
I vulcani di fango dell’Appennino Settentrionale punteggiano il margine Emiliano-Romagnolo della Pianura Padana, generalmente considerato sede di deformazione compressiva attiva. Le strutture più famose sono le Salse di Nirano e di Montegibbio, vicino Modena, e le Salse di Torre e Rivalta, a sud di Parma.

I più bei vulcani di fango nel mondo: in Azerbaijan

I più bei vulcani di fango nel mondo

Credits: www.pixabay.com

Sono dei veri e propri vulcani ma dal loro cratere sgorga fango, stiamo parlando dei vulcani di Azerbaijan, Patrimonio dell’Unesco e spettacolo che incanta gli occhi dei visitatori. Si stima che oltre 300 dei 700 vulcani di fango che esistono al mondo siano concentrati proprio qui, nella riserva statale del Qobustan.

L’alta concentrazione di queste strutture geologiche nel territorio ha fatto sì che l’Azerbaijan si aggiudicasse il Guinness World Records come Paese con il maggior numero di vulcani di fango al mondo. I vulcani di fango dell’Azerbaijan arrivano ad altezze che superano i 15 metri, non mancano anche quelli piccoli, di appena pochi centimetri. La loro peculiarità è appunto l’assenza di lava: l’argilla, resa molle dall’acqua risale in superficie sotto la pressione dei gas.

I più bei vulcani di fango nel mondo

I più bei vulcani di fango nel mondo

Credits: www.pixabay.com

Il fenomeno è davvero molto diffuso nel mondo, ecco tutti i luoghi del mondo dove poterlo osservare:

  • Romania
  • Lusi – Indonesia
  • Asia Centrale
  • Iran
  • India
  • Pakistan
  • Filippine
  • Nord America – Vulcano di fango di Yellowstone
  • Venezuela
  • Colombia

Per gli appassionati di viaggi naturalistici, questi luoghi sono ideali per un viaggio in solitaria oppure on the road.

Travel therapy: Il viaggio come terapia dell’anima

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?

  • Tra i vulcani di fango presenti nella riserva statale del Qobustan, uno dei più alti è quello di Otman Bozdag. Il 23 Settembre 2018 la sua eruzione ha prodotto una lava di fango che ha raggiunto i 4 km di lunghezza e crepe profonde fino ad 80 metri.
  • Il parco nazionale di Qobustan è una riserva protetta dall’Unesco per il suo valore naturalistico e storico. All’interno del sito infatti si trovano oltre 6000 rappresentazioni di danze rituali e tradizionali, uomini primitivi, battaglie e soggetti databili oltre 10.0000 anni fa.
  • I geologi della NASA hanno svolto molteplici studi sui vulcani di fango giungendo alla conclusione che quelli dell’Azerbaijan, sono molto simili alle alture presenti su Marte proprio per la loro struttura.

Credits immagine in evidenza: www.unsplash.com

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Esperta in architettura e comunicazione. Consulente digitale e Instagram Strategist.