Habitante viaggiatore nel mondo: intervista a Deborah Lenzini aka @deborah_lenzini

La rubrica di Habitante viaggiatore nel mondo oggi incontra Deborah Lenzini, aka @deborah_lenzini per scoprire le pagine di viaggio di una digital manager che gira per il mondo.

Una giovane digital manager italiana che coniuga la sua passione con il lavoro. Come sei riuscita a definire così a pieno questa tua passione con gli impegni lavorativi?

Non ci sono ancora riuscita in pieno! Cerco di incastrare più ferie possibili in prossimità dei weekend per avere sempre almeno un paio di giorni in più. Ad esempio, prendendo 5 giorni di ferie, dal lunedì al venerdì, e allacciando i due weekend, si hanno 9 giorni per organizzare un viaggio.

Habitante viaggiatore nel mondo: intervista a Deborah Lenzini aka @deborah_lenzini

Credits: Deborah Lenzini

Nel tuo blog e sulla tua pagina Instagram ci mostri bellissimi posti nel mondo con gli occhi di chi è curioso di scoprire. Ami, infatti, esplorare luoghi vicini e lontani, terrestri o subacquei. Cosa ti affascina di più dell’esperienza di esplorazione?

Credo di essere stata influenzata molto dai libri letti da bambina e non, Jules Verne e Rollins su tutti. Nonostante i luoghi siano ormai tutti turistici, inabissarsi a 20mt sott’acqua o trovarsi di fronte ad una cascata mi fa sentire un po’ come in un’avventura, mi entusiasma e mi fa sentire un po’ speciale, come se fossi la protagonista di uno dei libri che ho tanto amato!

Habitante viaggiatore nel mondo: se dovessi scegliere tre destinazioni che hanno segnato la tua vita, quali posti indicheresti e perché?

Senza dubbio Cuba, il luogo dove ho preso il brevetto da sub e ho iniziato a viaggiare anche nel mondo marino; Thailandia, il mio primo viaggio zaino in spalla non si scorda mai e poi la Giordania, un paese che con i suoi paesaggi mi ha rubato il cuore!

Habitante viaggiatore nel mondo: qual è il messaggio principale che vuoi trasmettere online con le tue foto e il tuo blog di viaggi?

Con i miei contenuti cerco di spingere da un lato a visitare i luoghi informandosi e rispettando natura, cultura e animali, dall’altro alla riflessione. Mi interrogo spesso sui significati del viaggio, su quello che imparo o sulle situazioni che mi trovo a vivere. Diciamo che per riassumere vorrei proporre uno stile di viaggio consapevole.

Habitante viaggiatore nel mondo: intervista a Deborah Lenzini aka @deborah_lenzini

Credits: Deborah Lenzini

La digitalizzazione e le nuove tecnologie stanno cambiando il lavoro e vengono a configurarsi nuove figure professionali. Come immagini la tua attuale professione nel futuro?

Spero che anche il mercato del lavoro italiano capisca che il remote working è uno strumento che giova sia all’azienda, sia al lavoratore. Quindi mi auguro di poter lavorare ovunque nel mondo!

Lo Smart Working può salvare il mondo

Habitante viaggiatore nel mondo: in ultimo ti chiediamo un tuo consiglio o buona pratica inerente all’organizzazione di viaggio

Maps.me, l’applicazione di mappe che funziona anche offline e dove pianifico ogni spostamento, funziona benissimo!

Travel therapy: Il viaggio come terapia dell’anima

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?

  • Habitante viaggiatore nel mondo racconta dei nomadi digitali. Ma chi sono? I nomadi digitali sono un tipo di persone che usano le tecnologie delle telecomunicazioni per guadagnarsi da vivere e, più in generale, condurre la propria vita in modo nomade. Tali lavoratori lavorano spesso in remoto da paesi stranieri, caffetterie, biblioteche pubbliche, spazi di co-working o veicoli ricreativi.
  • La Carbon Footprint– anche conosciuta come impronta di carbonio – rappresenta la quantità di emissioni di gas a effetto serra generate nell’intero ciclo di vita di un prodotto o servizio. Il Protocollo di Kyoto è stato il primo accordo internazionale finalizzato alla riduzione dei GHG – Greenhouse Gases – per contrastare il cambiamento climatico. Si tratta di gas che, in base al Global Warming Potential, contribuiscono complessivamente al riscaldamento climatico globale. La riduzione delle emissioni di carbonio determina un miglioramento dell’efficienza energetica e delle risorse, quindi anche un risparmio economico.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Esperta in architettura e comunicazione. Consulente digitale e Instagram Strategist.