Ballenberg: incredibile museo all’aperto in Svizzera

In Svizzera esiste un luogo davvero unico al mondo: un museo all’aperto di oltre 100 edifici e 250 specie animali. Si chiama Ballenberg ed è un luogo perfetto per rilassarsi vivendo un’esperienza straordinaria con la famiglia.

Un luogo dove il tempo scorre più lentamente e all’insegna della sostenibilità: scopriamo di più di Ballenberg!

Ballenberg: incredibile museo all’aperto in Svizzera

Proprio qui, immerso nel suggestivo paesaggio svizzero, si trova un museo all’aperto che permette di fare un viaggio nel tempo godendosi le magnifiche montagne dell’Oberland bernese. Più di 100 edifici, 250 specie di animali della fattoria e antichi artigiani fanno rivivere il passato di Ballenberg a tutti i visitatori.

Questo museo all’aperto fu costruito nel 1968 ed è una testimonianza della storia sociale e dell’architettura delle campagne svizzere del passato che ci racconta come si svolgeva la vita e quali erano gli elementi su cui si basava la cultura rurale.

Ballenberg: incredibile museo all'aperto in Svizzera

Credits: www.pixabay.com

Ballenberg: il museo all’aperto tra storia e antichi laboratori

Il Museo all’Aperto Ballenberg si costituisce di più di 100 edifici originali, stalle, fienili, provenienti da tutta la Svizzera, e disseminati su 66 ettari di terreno. Le cucine, le stanze e i salotti ritraggono alla perfezione la vita nelle campagne nella Svizzera degli anni passati.

Nei laboratori e nelle officine del museo ancora oggi vengono praticati antichi mestieri, come la fabbricazione di cesti, la tessitura, la filatura, l’intaglio del legno. Qui i visitatori, oltre ad osservare gli specialisti all’opera, possono anche aiutarli cimentandosi in lavori che non hanno mai svolto.

Ballenberg: incredibile museo all'aperto in Svizzera

Credits: www.pixabay.com

Ballenberg: il museo all’aperto dedicato alla natura

Il Ballenberg prende vita grazie ad una antica tradizione: la coltivazione di piante utili e da coltura, ma anche attraverso le 250 specie di animali da fattoria. Una vera meraviglia per lo spirito e un’esperienza unica da regalarsi con tutta la famiglia. Un altro aspetto interessante di questo museo all’aperto è quello di potersi immergere totalmente nel passato, non solo grazie alle esposizioni in mostra delle varie tematiche, ma anche con eventi speciali, percorsi didattici. Tra quelli più frequentati dai visitatori ci sono i percorsi didattici dedicati al legno e alle erbe medicinali.

Ballenberg: incredibile museo all'aperto in Svizzera

Credits: www.pixabay.com

Ballenberg: assaggiare i prodotti tipici

I visitatori qui vengono coccolati anche con prodotti tipici: infatti, bar e ristoranti offrono ogni tipo di cibo e bevanda, dopotutto anche il palato vuole la sua parte! Non mancano, infatti, piatti casalinghi e della tradizione svizzera.

Il Museo all’aperto del Ballenberg dedica all’animale più amato dagli svizzeri, la mucca, la sua esposizione più speciale: molti oggetti, infatti, rappresentano il rapporto che il popolo ha con il loro, non ufficiale, animale nazionale.

Ballenberg: incredibile museo all'aperto in Svizzera

Credits: www.pixabay.com

Ballenberg: il tema dell’anno 2020

Un anno che non inizia nel migliore dei modi a causa della pandemia covid-19: Ballenberg ha dedicato il tema del 2020 agli orti e ai giardini. La varietà degli orti-giardino di verdure ed erbe officinali del Ballenberg è unica in tutta la Svizzera. Con il tema dell’anno 2020 presentano la storia dell’orticoltura e mostrano le peculiarità regionali. A questo scopo sono stati piantati a nuovo dodici orti-giardino del Ballenberg.

Ballenberg: incredibile museo all'aperto in Svizzera

Credits: www.pixabay.com

Visitare la foresta nera delle fiabe dei fratelli Grimm: tra natura e mistero

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?

  • Le associazioni di promovimento sono il pilastro delle attività di Ballenberg. Se il Ballenberg vi sta molto a cuore, aderite a una delle cinque associazioni di promovimento del Museo. In tal modo, avete diritto a un accesso speciale e rendete possibile la realizzazione di progetti altrimenti difficili da portare a compimento. C’è ancora molto da fare per rendere viva e animata la visita agli oltre cento edifici, alle officine, agli animali, agli orti, ai campi e ai boschi. Le associazioni sostengono progetti mirati, rappresentano le diverse regioni e proiettano il fascino del Ballenberg in tutta la Svizzera.
  • Gli edifici che sono stati trasferiti al Ballenberg non potevano più essere conservati nella loro ubicazione originaria e rischiavano di andare perduti per sempre. Essi sono una testimonianza viva dell’architettura e della storia sociale delle campagne svizzere del passato: ci raccontano come si svolgeva la vita dei nostri avi e quali erano gli elementi della cultura rurale. Le costruzioni sono raggruppate per settori regionali distribuiti sui 66 ettari del Museo. Gli edifici originali sono stati smontati e ricostruiti con la massima cura qui al Ballenberg.
  • Nel giardino delle erbe officinali del Museo crescono molte essenze con un elevato potere curativo che guariscono numerosi malanni. La conoscenza di queste piante era un fatto comune nella realtà rurale di un tempo.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Esperta in architettura e comunicazione. Consulente digitale e Instagram Strategist.