Alla scoperta di Massa: la città, gli abitanti, cosa visitare e mangiare

L’Appuntamento con l’Habitante Viaggiatore oggi vi accompagna a Massa: scopriamo insieme i luoghi e gli appuntamenti da non perdere per conoscere questa città e la sua provincia.

Alla scoperta della città di Massa

Siamo in Toscana, qui si trova Massa, città medievale, le cui origini risalgono all’882. Molti i luoghi da visitare, con importanti esempi di arte e architettura che raccontano la storia di questa città. Come il Castello Malaspina, posto su un colle roccioso alle pendici delle Alpi Apuane, con un cortile interno, e affreschi che arricchiscono sia le sale interne che le facciate. E poi la Cattedrale dei Santissimi Pietro e Francesco, il duomo della città, costruita per volontà del marchese Jacopo Malaspina nella metà del XV secolo. La chiesa di San Sebastiano, il Teatro Guglielmi, costruito nel 1880, e la più antica Chiesa della Misericordia, costruita nel 1629, che si trova su Piazza Garibaldi. E Palazzo Ducale su Piazza degli Aranci, dove si trovano l’obelisco risalente al 1853 e la fontana con quattro statue di leoni. Da visitare il visitare il Museo Diocesano, al Palazzo dei Cadetti e il Museo Etnologico delle Apuane, dove poter ammirare una collezione di materiali sulla civiltà agricola-pastorale e sulle tradizioni popolari della Lunigiana, della Garfagnana e della Versilia. Da visitare anche il complesso di San Francesco, dove ha sede il Centro di Arti Plastiche, centro museale dedicato alla scultura con opere che raccontano l’evoluzione stilistica dagli anni ’50 ai giorni nostri. Al suo interno è possibile vedere opere di artisti di fama nazionale ed internazionale che hanno lavorato ed esposto a Carrara.

massa carrara


Gli abitanti di Massa: quanti sono e come si chiamano?

Gli abitanti di Massa si chiamano massesi e in totale sono 68.514 di cui 33.033 uomini 35.481 donne.

Tutti i comuni della provincia di Massa Carrara

I comuni limitrofi sono 7: (in ordine alfabetico)

Montignoso, Carrara, Seravezza (LU), Stazzema (LU), Vagli Sotto (LU), Minucciano (LU), Fivizzano

Le frazioni sono 16 (in ordine alfabetico)

Al Santo, Antona, Bargana, Bergiola Maggiore, Caglieglia, Casania, Fornello, Gronda, Guadine, Pariana, Prati Della Ciocca, Redicesi, Resceto, Serretta, Tombara

http://www.comune.massa.ms.it/


massa carrara

shutterstock_Di Claudio Giovanni Colombo

Alla scoperta della provincia di Massa Carrara

La provincia di Massa Carrara si trova all’estremo confine nord-ovest della regione, tra il mare, le Alpi Apuane e l’Appennino. Un territorio che permette di godere del mare e in pochi chilometri di raggiungere la montagna, ma anche di scoprire tesori culturali, borghi medievali, castelli e pievi. Dalle spiagge della Riviera Apuana è possibile ammirare le Alpi Apuane, le località lungo questo tratto di costa sono molto apprezzate e frequentate, non solo per le sue spiagge ma anche per i suoi centri abitati, come Marina di Massa. Qui si trovano importanti esempi di architettura come la Colonia Marina Edoardo Agnelli, un grattacielo di pianta circolare costruito nel 1933 per volontà del senatore Agnelli, pensato per il soggiorno estivo dei dipendenti della casa automobilistica torinese. Oppure Montignoso, al confine con la Versilia, dove ammirare la sua fortezza che si affaccia sulla costa e sull’antico lago vicino al mare. Da vedere anche l’antichissima chiesa della Pieve di San Vitale a Mirteto. La Lunigiana, invece, è il luogo ideale per immergersi nella natura, scoprire le tradizioni, la cultura e la cucina locale. Come anche il Parco Regionale delle Alpi Apuane, dove è possibile percorrere sentieri in mountain bike, a piedi o a cavallo per scoprire grotte spettacolari, laghi e paesaggi quasi alpini. Da queste montagne si estrae anche il celebre marmo di Carrara, utilizzato da Michelangelo per realizzare molte delle sue opere. A questo prezioso materiale è dedicato il Museo Civico del Marmo. Questa è anche una terra dove ci si può dedicare al benessere alle Terme San Carlo

Gli appuntamenti da non perdere

Tra gli appuntamenti da non perdere la rassegna Palcoscenici stellati, che durante l’estate propone eventi organizzati dall’Amministrazione Comunale con la Fondazione Toscana Spettacolo onlus. E la tradizionale Quintana Cybea, la rievocazione storica risalente al XVI secolo che si tiene il primo sabato d’agosto.

I piatti tipici da assaggiare

Tra i prodotti tipici di questa area troviamo funghi, formaggi e insaccati, come il famoso Lardo di Colonnata Igp, che viene stagionato in conche di marmo di Carrara. Poi l’agnello di Zeri, presidio slowfood. che viene cucinato nel testo, pentola in ghisa bassa e larga che viene sistemata sulla brace ardente. La torta d’erbe della Lunigiana, il pane marocco, a base di farina di mais, farina di frumento e lievito di birra, con olive nere, peperoncino tritato, aglio, olio evo, salvia e rosmarino e cotto in forno a legna su foglie di castagno. Le focaccette di Aulla, cotte in testelli di terracotta e preparate con farina di grano e farina di granturco, che vengono farcite con formaggi e salumi tipici del territorio come il lardo di Colonnata IGP, il biroldo delle Apuane, la mortadella della Lunigiana e delle Apuane, la salsiccia di Montignoso e la pancetta delle Apuane.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Il 12 gennaio 2007 la città di Carrara è stata insignita della medaglia d’oro al merito civile per il contributo dato tra il 1943 e il 1945 alla lotta di Liberazione dal nazi-fascismo.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

esperta in design e artigianato, curo anche la rubrica Habitante Viaggiatore per raccontare le bellezze dell'Italia, tra regioni e province