Alla scoperta di Lodi: la città, gli abitanti, cosa visitare e mangiare

L’Appuntamento con l’Habitante Viaggiatore oggi vi accompagna a Lodi: scopriamo insieme i luoghi e gli appuntamenti da non perdere per conoscere questa città e la sua provincia.

Alla scoperta della città di Lodi

Siamo in Lombardia, qui si trova Lodi, nella Bassa Val Padana, lungo il fiume Adda. Importante centro industriale nei settori dell’informatica, della cosmesi, dell’artigianato e della produzione lattiero-casearia. Quest’ultima grazie alla forte vocazione territoriale all’agricoltura e all’allevamento. Attività che hanno portato alla nascita del PTP Science Park, un polo di ricerca tra i più qualificati in europa nel campo delle biotecnologie agroalimentari. Ma Lodi è anche una città con importanti monumenti, infatti fa parte del circuito delle Città d’arte della Pianura Padana. Nel centro storico della città Piazza della Vittoria, circondata da portici, qui vicino si trovano molti dei palazzi storici più belli della città, veri e propri piccoli gioielli architettonici e decorativi. Tra questi Palazzo Mozzanica, Palazzo Vistarini, Palazzo Ghisi e il Castello Visconteo. Molte anche le architetture in stile liberty come Casa Biancardi, Casa degli Angeli, l’Autorimessa Fiat di via Solferino e Casa Arosio. Su queste costruzioni si può apprezzare la lavorazione del ferro battuto, un’importante produzione artistica della città che ha impreziosito balconi, balconcini, cancellate e lampade in stile Liberty. Tra gli edifici religiosi da visitare la basilica cattedrale della Vergine Assunta, conosciuta come il Duomo, in stile romanico. Il Tempio Civico della Beata Vergine Incoronata, capolavoro del rinascimento lombardo, la Chiesa di San Francesco, la Chiesa di San Filippo Neri e quella di Santa Maria Maddalena. Lodi è un città interessante anche per via dei suoi musei, come il Museo d’Arte Contemporanea Folligeniali e il Museo della stampa e stampa d’arte. E anche il Museo Civico, temporaneamente chiuso al pubblico, che raccoglie ceramiche del XV-XVII prodotte nei laboratori lodigiani, come la Fabbrica Rossetti, attiva dal 1729 e la Fabbrica Ferretti.

lodi


Gli abitanti di Lodi: quanti sono e come si chiamano?

Gli abitanti di Lodi si chiamano lodigiani o laudensi e in totale sono 45.872 di cui 22.032 uomini 23.840 donne.

Tutti i comuni della provincia di Lodi

I comuni limitrofi sono 9: (in ordine alfabetico)

Montanaso Lombardo, Cornegliano Laudense, Corte Palasio, San Martino in Strada, Boffalora d’Adda, Dovera (CR), Pieve Fissiraga, Lodi Vecchio, Tavazzano con Villavesco 

Le frazioni sono 9 (in ordine alfabetico)

Bottedo, Fontana, Mozzanica, Olmo, Pesalupo, Portadore Alto, Riolo, Tre Cascine, Vigadore

http://www.comune.lodi.it/


Alla scoperta di Lodi

shutterstock_Di Claudio Giovanni Colombo

Alla scoperta della provincia di Lodi

La provincia di Lodi è il luogo ideale per chi ama pedalare, grazie alla presenza di una rete ciclabile che supera i 500 chilometri di estensione. Un territorio compreso tra due importanti corsi d’acqua, l’Adda e il Po, che fungono quasi da confini naturali. Qui il paesaggio è molto affascinante, soprattutto nei pressi dei tre attracchi fluviali, come Gargatano nel comune di Somaglia, Morti della Porchera e Corte Sant’Andrea. Quest’ultima è una delle tappe della Via Francigena, qui i pellegrini possono attraversare il fiume grazie al suo piccolo pontile. Molti anche i boschi, gli ambienti umidi e le spiagge fluviali che caratterizzano i percorsi lungo il fiume Adda. A Castelnuovo Bocca d’Adda l’Adda si unisce al Po e la vegetazione si fa più ricca e rigogliosa regalando uno scenario molto affascinante. Il lodigiano è anche un territorio ricco di testimonianze storiche, artistiche e culturali, si possono visitare castelli, fortezze e rocche. Come Villa Trecchi a Maleo, Villa Biancardi a Casalpusterlengo, la Riserva Naturale Tenuta del Boscone a Camairago, il Santuario della Madonna di Caravaggio a Codogno e il Castello Morando Bolognini a Sant’Angelo Lodigiano,

Alla scoperta di Bergamo: la città, gli abitanti, cosa visitare e mangiare

Gli appuntamenti da non perdere

Tra gli appuntamenti da non perdere a Lodi l’Antica fiera di S. Lucia, che si tiene ogni anno dall’8 al 12 dicembre. Lodi al Sole, una rassegna di eventi culturali e di intrattenimento che si svolgono nei mesi estivi. Da luglio ad ottobre invece è possibile assistere al Palio dei Rioni, una gara tra i rioni della città per conquistare il Baston de San Bassan.

I piatti tipici da assaggiare

La cucina lodigiana racconta la vocazione agricola del suo territorio, con piatti semplici a base di tre principali ingredienti: il burro, il formaggio e gli insaccati di maiale. Tra i primi piatti troviamo minestrone di verdure e risotti proposti in diverse varianti. Mentre tra i secondi la trippa de San Bassan. Tra i prodotti tipici il salame lodigiano, legato a mano in budello naturale, il Grana o Granone lodigiano, che sembra fosse nato proprio qui, come il mascarpone, preparato con la panna di latte.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • “La città di Lodi fu fondata il 3 agosto 1158 da Federico Barbarossa, in seguito alla distruzione dell’antico borgo di Laus Pompeia, già municipium romano, sede vescovile e libero comune. Durante il Rinascimento, conobbe un periodo di grande splendore artistico e culturale, dopo aver ospitato nel 1454 lo storico trattato tra gli Stati regionali italiani noto come Pace di Lodi.” (fonte Comune di Lodi)

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Share Post
Written by

esperta in design e artigianato, curo anche la rubrica Habitante Viaggiatore per raccontare le bellezze dell'Italia, tra regioni e province