10 consigli per trovare lavoro all’estero

Se anche tu ti sei trovato nella condizione di cercare lavoro all’estero, ecco 10 utili consigli da sapere.

Non è una scelta semplice decidere di lasciare i propri affetti e i luoghi del cuore per cercare una nuova vita lontano da casa. Una scelta talvolta obbligata, altre fortemente voluta per la crescita personale o per migliorare le proprie skills con ambienti e condizioni differenti da quelle italiane a cui si è abituati. Una volta deciso di partire, bisogna avere una strategia: dove e come muoversi per trovare lavoro in un paese straniero?

Vediamo insieme alcuni interessanti spunti per non trovarti in difficoltà quando sarai lì.

10 consigli per trovare lavoro all’estero

trovare lavoro all’estero

Shutterstock – Roberts Photography

1. Rispondi agli annunci sui motori di ricerca dedicati al lavoro.

È un modo diretto che ti assicurerà la serietà dell’azienda che cerca lavoratori come te. Un esempio è il portale internazionale Indeed, il più grande aggregatore di offerte di lavoro del mondo.

2. Cerca i riferimenti dell’azienda che ti interessa e contattala in via diretta.

Molto spesso è un atteggiamento che viene premiato, perché dimostra intraprendenza e una forte motivazione.

3. Rendi interessante il tuo profilo Linkedin.

Il grande potere dei social media sta nella condivisione, quindi, meglio risultare al meglio dal punto di vista lavorativo. Nessun social oggi è più popolare di Linkedin nel settore.

4. Informati nelle scuole che insegnano italiano.

Talvolta nascono nuove opportunità di collaborazioni che creano network. Quando arrivi in un Paese straniero dovrai costruirti una nuova rete di contatti, di lavoro e non. Il legame con il tuo Paese potrà aiutarti più facilmente a trovare lavoro all’estero.

5. Controlla la bacheca dell’Ostello.

Spesso questi luoghi sono un crocevia di persone e contatti utili. Cercane uno che sia attivo di giovani e che abbia spazi relax dove le persone si conoscono e possono fare scambi di informazioni. Spesso chi offre lavoro sfrutta proprio per questo le bacheche degli ostelli, quindi, perché non approfittarne?

trovare lavoro all’estero

Shutterstock – Lipik Stock Media

6. Guarda gli annunci nei gruppi Facebook.

Hai mai pensato che un social network possa aiutarti a trovare lavoro all’estero? Esistono migliaia e migliaia di gruppi Facebook creati da utenti che, come te, cercano lavoro e si scambiano informazioni in quanto stranieri all’estero. Potresti scoprire contatti interessanti e utili alla tua ricerca.

7. Inserisci un annuncio su Gumtree.

Si tratta del primo sito di annunci gratuiti in Usa, Gran Bretagna e Australia. Ti sarà molto utile se vorrai candidarti per aziende del posto.

8. Visita il sito dell’Eures.

È il portale europeo della mobilità professionale. Qui puoi creare il tuo cv online e candidarti per un lavoro potendo contare su oltre 5.300 aziende registrate. Oltre ad aiutarti a trovare lavoro all’estero, sarà utile anche per consigli pratici su come iniziare una carriera all’estero.

9. Rivolgiti allo sportello Career della tua università.

Conseguita la laurea, l’Università mette a disposizione il suo network per inserirti nel mondo del lavoro. L’ufficio carriere saprà orientarti al meglio.

10. Carica il tuo cv su Monster

È tra le piattaforme di recruiting online più diffuse del mondo, presente in oltre 50 Paesi.

Quali sono le lingue più parlate nel mondo del lavoro nel 2019?

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?

  • Non sempre un’esperienza all’estero viene fatta da giovanissimi o subito dopo gli studi. Se già lavori in un’azienda, un’idea interessante è chiedere il trasferimento in una loro filiale all’estero.
  • Se hai timore della lingua straniera che conosci poco o per niente, non devi lasciarti spaventare. La maggior parte delle parole e dei modi di dire li imparerai solo sul campo. Ciò che puoi migliorare è il tuo inglese di partenza, per poterti esprimere al meglio, almeno nei primi tempi.
  • Migliorare l’inglese oggi è semplicissimo, servono solo pazienza e forza di volontà. Esistono molte app, anche gratuite, che ci aiutano a farlo. Lo sapevi?

Credits immagine in evidenza: Shutterstock – ra2studio

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Esperta in architettura e comunicazione. Consulente digitale e Instagram Strategist.