Smoothies: un arcobaleno di benessere in primavera

Ne esistono così tanti che spesso non si sa quale preparare o scegliere. Coloratissimi e profumati, gli smoothies sono un vero toccasana in questo periodo dell’anno.

Vediamo cosa sono e qual è quello giusto per noi.

Smoothies: cosa sono?

Gli smoothies sono bevande fredde a base di frutta (e/o verdura) fresca e piccoli pezzettini di ghiaccio. In inglese la parola “smooth” significa “leggero” ed è caratterizzato infatti da una consistenza piuttosto densa e spumosa.

Non si tratta di un frullato, in quanto non viene usato il latte vaccino, e non si tratta di un frappè perchè non viene usato il gelato.

In alcuni casi viene diluito, per renderlo più liquido, con un po’ di yogurt oppure con un po’ di latte vegetale (latte di mandorle, latte di soia, latte di riso, ecc).

Smoothies: un arcobaleno di benessere in primavera

Credits: www.unsplash.com

La differenza tra smoothies e centrifugati

I centrifugati, invece, si presentano come il vero elisir di buona salute. Rispetto a frullati e smoothies, i centrifugati sono più magri e adatti per depurarsi. Per farli serve un estrattore che separi le fibre di frutta e verdura dalla bevanda finale. È importante che l’estrattore di succo sia a freddo poiché in questo modo verranno mantenuti i micronutrienti (vitamine e antiossidanti) di frutta e verdura che con i frullatori tradizionali spesso si perdono.

Smoothies: un arcobaleno di benessere in primavera

Credits: www.unsplash.com

Smoothies: social trend e bontà

Di grande tendenza oggi sui social, gli smoothies si presentano “instagrammabili” dai millennials. I bicchieri più utilizzati sono quelli dotati di un comodo manico, tappo e cannuccia. Sempre molto colorati, ideali per mantenere la freschezza del nostro smoothie.

Smoothies: un arcobaleno di benessere in primavera

Credits: www.unsplash.com

Come preparare uno smoothie a casa

Per fare uno smoothie occorre un frullatore/mixer o meglio ancora uno smoothie maker, ovvero un frullatore specifico per fare gli smoothie, frutta fresca, un po’ di ghiaccio e tanta fantasia. Per fare uno smoothie davvero completo e bilanciato dovete sempre fare in modo che all’interno della vostra ricetta ci siano:

  • Carboidrati: verdura e frutta fresca che ci permettono di utilizzare l’energia immediata degli zuccheri
  • Proteine: potete aggiungere dello yogurt greco (per uno smoothie vegan potete utilizzare anche della crema di tofu o del latte vegetale)
  • Grassi: un cucchiaino di burro di nocciole, mandorle, noci o pistacchi aiutano a contenere il picco glicemico e a dare energia
  • Minerali e principi attivi: spezie ed erbe aromatiche possono dare più gusto, vitamine e forza alla vostra ricetta. Potete sbizzarrirvi con cannella, curcuma, menta, timo, zenzero, basilico e molto altro. Per creare smoothie sempre diversi e originali. Ricchi di sali minerali e principi attivi antiossidanti, antinfiammatori e disintossicanti.

Smoothies: un arcobaleno di colori

I colori di frutta e verdura rappresentano delle proprietà specifiche da conoscere per offrire al vostro organismo le sostanze di cui ha maggior bisogno. Il rosso di fragole, ciliegie, rapebarbabietole, melagrane favorisce il sistema cardiovascolare e combatte i radicali liberi. Il giallo di agrumi, ananas, carote indica potere antinfiammatorio ed è efficace contro l’invecchiamento cellulare. Il verde di asparagi, menta, avocado, kiwi, rucola, basilico è indicativo di uno straordinario potere antiossidante dovuto alla clorofilla. Il viola di mirtilli, more, fichi, radicchio indica proprietà antinfiammatorie e di difesa per il sistema immunitario. Non vi resta che sperimentare e fare il pieno di benessere in qualunque forma voi vogliate, che siano smoothies, centrifugati e frullati.

Smoothies: un arcobaleno di benessere in primavera

Credits: www.unsplash.com

Estratti di frutta e verdura: ecco perché sono meglio di centrifugati e frullati

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?

  • Tra le modelle e attrici famose che consumano abitualmente gli estratti di frutta e verdura vi sono Gwyneth Paltrow, Jennifer Aniston e Sara Jessica Parker.
  • La moglie del principe William, Kate Middleton, ha inserito gli estratti di frutta e verdura nella sua dieta post parto.
  • Bevendo un estratto di verdura si introducono circa 50/60 calorie
  • Bevendo un estratto di frutta si può arrivare ad introdurre nel proprio corpo fino a 150 calorie.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Esperta in architettura e comunicazione. Consulente digitale e Instagram Strategist.