Estratti di frutta e verdura: ecco perché sono meglio di centrifugati e frullati

Gli estratti di frutta e verdura sono una bevanda sana e dissetante. Ecco perché sono migliori rispetto a frullati e centrifughe.

Gli estratti di frutta e verdura sono freschi, salutari e appaganti, soprattutto in estate quando il caldo diventa opprimente. In queste giornate dove la temperatura sale alle stelle e la fame passa, non c’è niente di meglio che prepararsi a casa o ordinare al bar un coloratissimo estratto di frutta e verdura.

Estratti di frutta e verdura

Ecco – Shutterstock

Le proprietà degli estratti di frutta e verdura

Questi drink sono un concentrato di benessere. Gli estratti di frutta e verdura, infatti, sono, ricchi di vitamine che consentono il rinnovo delle cellule. Inoltre, contengono alcuni sali minerali importantissimi per il corpo. Grazie agli estratti, infatti, introduciamo nel nostro organismo potassio, magnesio, calcio e ferro, sostanze che aiutano lo sviluppo di organi e tessuti, favoriscono il metabolismo, regolano l’attività intestinale e riducono ansia, stress e malumore. Infine, gli estratti di frutta e verdura sono ricchi di antiossidanti, che contrastano l’invecchiamento e i radicali liberi.

Alimenti brucia grassi: 8 cibi che accelerano il metabolismo

Estratti di frutta e verdura

Udra11 – Shutterstock

Come preparare gli estratti di frutta e verdura

Per chi volesse provare a preparare queste sane merende, la strada è sicuramente in discesa. Basta munirsi di un estrattore e degli ingredienti che più si preferiscono ed il gioco è fatto! L’estrattore è uno strumento che consente di spremere a freddo frutta e verdura, per mezzo di una vite che gira molto lentamente. Grazie a questo sistema, non si produce calore e le proprietà nutritive dei cibi rimangono inalterate. Inoltre, il succo rimane omogeneo e non produce schiuma.

Estratti di frutta e verdura

Protostock Studio – Shutterstock

Le differenze tra estratti e centrifugati

La centrifuga è un elettrodomestico dotato di sottili lame circolari e ha una rotazione velocissima. Gli ingredienti vengono tagliati in piccolissimi pezzi, grazie alla forza centrifuga. Per questo motivo quando si prepara un centrifugato si produce un elevato surriscaldamento: il calore, purtroppo, distrugge una parte dei nutrienti contenuti nella frutta e nella verdura utilizzata. Inoltre, quando è in azione, la centrifuga ha il difetto di incamerare molta aria. Questo comporta l’ossidazione, cioè l’imbrunirsi del succo, causato dall’ossigeno.

Estratti di frutta e verdura

Africa Studio – Shutterstock

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Tra le modelle e attrici famose che consumano abitualmente gli estratti di frutta e verdura vi sono Gwyneth Paltrow, Jennifer Aniston e Sara Jessica Parker.
  • La moglie del principe William, Kate Middleton, ha inserito gli estratti di frutta e verdura nella sua dieta post parto.
  • Bevendo un estratto di verdura si introducono circa 50/60 calorie
  • Bevendo un estratto di frutta si può arrivare ad introdurre nel proprio corpo fino a 150 calorie.
  • Gli estratti di frutta non sono adatti per chi ha problemi di glicemia o insulino resistenza, perché comportano l’introduzione di zuccheri.
  • L’estratto di barbabietola è un prezioso alleato per la pressione sanguigna. Ne riduce, infatti, i livelli nei soggetti ipertesi.
  • La vite dell’estrattore prende il nome di coclea e fa circa 40/80 giri al minuto.
  • La centrifuga, al contrario, produce fino a 18mila giri al minuto.

 

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it