Raccolta delle castagne in Basilicata: dove andare?

Ottobre e autunno sono sinonimo di castagne: vediamo dove andare per la raccolta delle castagne in Bailicata.

Le castagne in Basilicata: prelibatezza d’autunno

castagne in Trentino-Alto Adige

SHUTTERSTOCK – TARTANPARTY

Uno degli alimenti più sani e ricchi che la natura ci offre in questo periodo dell’anno per affrontare il freddo che arriverà: la castagna si presenta come un ingrediente primario per la preparazione di molte specialità, ed è tradizionalmente abbinata ai salumi tipici o accompagnata con il burro o il latte di montagna e servita in zuppe e minestre.

Le castagne in Basilicata: dove andare

Siamo nella stagione romantica, quella delle passeggiate nei boschi che si riempiono di colori magici e ti regalano emozioni uniche. L’autunno è un periodo dell’anno perfetto per le attività all’aperto, come la raccolta delle castagne: in Basilicata esistono diversi punti in cui è possibile andare alla ricerca del gustoso frutto. Infatti nella regione i boschi di castagno non mancano. La raccolta non è naturalmente consentita nelle zone di proprietà privata; mentre nei parchi pubblici è buona norma informarsi informarsi preventivamente e rispettare eventuali ordinanze vigenti della zona. Il modo migliore per andare sul sicuro è prenotare un bed & breakfast vicino a zone adibite alla raccolta e chiedere direttamente informazioni ai gestori.

Dove raccogliere le castagne in Basilicata?

Alla scoperta della Basilicata, tradizioni e numeri della regione di Matera Capitale della cultura 2019

Tra le zone di raccolta in cui è possibile trovare le castagne si segnalano la Brienza, Armento, Albano di Lucania, i boschi comunali in località Tramutola, il Lago del PertusilloMelfi e Castelluccio, tutti in provincia di Potenza. Vicino Matera è invece possibile trovare castagneti nei pressi del comune di Bernalda, zona nota per la presenza di funghi e castagne. Altra zona da segnalare è quella del monte Vulture, dove è possibile trovare frutti particolarmente grandi e gustosi e dove ogni anno, nel mese di ottobre, si organizza la tradizionale Sagra della castagna; un appuntamento gastronomico tra i più prestigiosi in Basilicata.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Basilicata o Lucania, perché questa regione italiana ha due nomi? È l’unica tra le regioni Italiane ad essere riconosciuta con due nomi. Fu chiamata Basilicata per la prima volta in un documento del 1175 derivando probabilmente il nome da “Basiliskos”, amministratore bizantino. La regione della Lucania comprendeva quasi tutta l’odierna Basilicata. La denominazione fu in uso dal 1932 al 1947, in essa si riconoscono gli abitanti della regione, che infatti preferiscono essere indicati come Lucani piuttosto che Basilischi o Basilicatesi.
  • Pitagora visse gli ultimi anni della sua vita a  Metaponto dove fondò una delle sedi Scuola Pitagorica, in cui si insegnava la filosofia e la matematica ed i cui allievi erano tenuti al segreto e all’anonimato.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by