Ottobre: preparare l’orto per l’autunno

Manca quasi un mese alla fine dell’estate. Questo è il momento giusto per preparare l’orto per l’autunno. Vediamo cosa seminare e raccogliere ad ottobre.

Preparare l’orto per l’autunno – la semina

Chi ha un orto sa benissimo che il mese di ottobre è il periodo giusto per preparare il terreno, estirpare le erbacce, potare i rami secchi e raccogliete il fogliame per il compost. In autunno e in inverno la gamma di frutta e verdura coltivabili diminuiscono a causa delle basse temperature. In questo periodo si prediligono le coltivazioni con una crescita veloce, come insalate, spinaci e ravanelli. E gli ortaggi che resistono al freddo come cipolle, aglio, piselli e fave. Seminate i ravanelli, la rucola, gli spinaci e tutti gli altri ortaggi a fogli larga come lattuga, cicoria, radicchio, spinaci, biete, verza e cavoli. Questi infatti sono resistenti al freddo, tuttavia è importante assicurarsi di proteggerli nei momenti di gelo. Se non avete abbastanza spazio in giardino potete occuparvi anche della semina di aglio, cipolle, erba cipollina, alloro, origano, salvia, timo, menta e rosmarino per insaporire le vostre pietanze.

Come fare il compost in casa

La raccolta nel mese di ottobre

Prima che l’autunno arrivi, assicuratevi di raccogliere gli ultimi frutti delle vostre coltivazioni estive. Affrettatevi a concludere la raccolta di zucchine, pomodori e peperoni e proteggeteli dal freddo se è necessario. In questo mese dopo la semina sono pronte da raccogliere anche piante come la bietola a coste, il cavolo broccolo e cappuccio, la verza, il finocchio e la zucca a crescita veloce. Ad ottobre è ancora possibile raccogliere prima della fine del ciclo vegetativo anche il basilico. Mentre potete trovare ancora della buona frutta come mele, pere, kiwi, fichi, uva, mandorle, nocciole e limoni.

orto ottobre

Unsplash foto di isara somboon

I lavori nell’orto nel mese di ottobre

La gamma delle coltivazioni possibili è vasta. Dopo aver preparato il terreno per le nuove piantumazioni non vi resta che interrare i frutti di questa stagione. A causa delle basse temperature, però assicuratevi di non annaffiare in abbondanza, dato che l’acqua evapora più lentamente quando fa freddo.

Frutta e verdura di stagione, cosa mangiare in autunno?

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo. E tu?

  • Le verdure a foglia larga sono ricche di vitamina K. Sono alimenti a basso apporto energetico in quanto carenti di proteine e di lipidi.
  • In antichità le zucche, verdura emblematica del mese di ottobre per Halloween, la ricorrenza anglosassone, venivano svuotate e usate come contenitori dove trasportare il vino.
  • Il nostro organismo, al cambiare della temperatura e delle condizioni ambientali, modifica le sue esigenze e le sue necessità, per questo consumare frutta e verdura di stagione apporta il giusto fabbisogno energetico al nostro organismo.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Fotografa, scrittrice e designer. Laureata in Scienze Politiche Sociali e Internazionali presso l'Alma Mater Studiorum e specializzata in Marketing e Comunicazione nel settore del fashion e del design a L.UN.A - la Libera Università delle Arti. Ha collaborato con la Caucaso Factory all'opera cinematografica "Lucus a Lucendo. A proposito di Levi" e con ONG come Mani Tese e ActionAid a progetti su temi quali l’Innovazione Sociale, l'Inclusione Sociale e la Sostenibilità. Sperimenta non solo strumenti fotografici e videografici, ma anche diverse tecniche di scrittura, dai reportage ai saggi.