Frutta e verdura di stagione: cosa mangiare a gennaio?

La frutta e la verdura di gennaio sono toccasana naturali e alimenti che consentono di preparare piatti gustosi, caldi e nutrienti. Gennaio è uno dei mesi più freddi dell’anno e la frutta e la verdura sono quelle tipicamente invernali con i colori accesi degli agrumi. Frutta e verdura di stagione: cosa mangiare a gennaio?

Ecco la frutta del mese di gennaio

  • Arance
  • Clementine
  • Cedri
  • Pompelmi
  • Limoni
  • Mandarini
  • Mandaranci
  • Kiwi
  • Mele
  • Pere.

Kiwi, ipocalorico, combatte la stitichezza e utile contro i disturbi del sonno

Ecco la verdura del mese di gennaio

  • Bietole
  • Broccoli
  • Carciofi
  • Carote
  • Cardi
  • Cavolfiori
  • Cavoli
  • Cavoli Verza
  • Cavolini Di Bruxelles
  • Catalogna
  • Cicoria
  • Cipolle
  • Finocchi
  • Indivia Belga e Riccia
  • Lattuga
  • Patate
  • Porri
  • Radicchio Rosso
  • Rape
  • Sedano
  • Spinaci
  • Topinambur.

Frutta e verdura di gennaio: proprietà benefiche del carciofo

I carciofi rappresentano la verdura di gennaio per eccellenza. Si tratta di boccioli: se lasciati crescere e non raccolti, infatti, i carciofi diventano dei meravigliosi fiori azzurri. Mangiati sia crudi che cotti, sono ricchi di proprietà benefiche per l’organismo. Sono una fonte preziosa di potassio e sali di ferro. Contengono la cinarina, un principio attivo con effetti depurativi e protettivi del fegato. I carciofi sono anche tra gli alimenti con il più alto contenuto di fibre, utili quindi alla regolarità intestinale. Il carciofo è un alimento che ha un effetto benefico anche sul sistema cardiocircolatorio.

Frutta e verdura di stagione: cosa mangiare a gennaio?

Frutta e verdura di stagione: cosa mangiare a gennaio? – shutterstock 195600152 Di Maria Kovalets

Frutta e verdura di gennaio: proprietà benefiche del topinambur

Chiamato anche rapa tedesca, carciofo di Gerusalemme, girasole del Canada o girasole tuberoso, il topinambur è una delle verdure di gennaio. Il suo sapore dolciastro è simile a quello del carciofo. Il topinambur grazie all’inulina, una fibra alimentare, ha la capacità di ridurre l’assorbimento intestinale del colesterolo cattivo e degli zuccheri. È quindi utile sia per prevenire le malattie cardiovascolari, sia per chi soffre di diabete. Questo tubero regala un senso di sazietà che si prolunga nel tempo. Un alleato indispensabile durante le diete dimagranti e per il controllo del peso. In particolare, se associato a molta acqua, aiuta a regolarizzare l’intestino. Il topinambur è diuretico e contrasta la ritenzione idrica e la cellulite, grazie allo scarso contenuto in sodio. il topinambur stimola il sistema immunitario. Contiene l’arginina, un aminoacido che agisce sull’attività dell’apparato linfoide intestinale e, di conseguenza, stimola il sistema immunitario.

Ecco 7 verdure che si possono coltivare in acqua

Pillole di curiosità –  Io non lo sapevo e tu?
  • Gli italiani consumano frutta e verdura più frequentemente degli altri europei, eppure non sempre sono soddisfatti delle quantità e, anzi, ne mangerebbero anche di più. I dati Eurostat e il Primo Rapporto Censis-Coldiretti confermano che un’alimentazione sana è una delle priorità degli italiani, al punto che in alcuni casi essi denunciano frustrazione perché non riescono a seguire una dieta abbastanza salutare.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Dottoressa in Lingue Moderne per il Web. Giornalista pubblicista. Specializzata in Giornalismo dell’Architettura e dell’Interior Design.