Coltivare a marzo: cosa scegliere?

Coltivare a marzo è un’ottima idea perché la primavera è ormai alle porte.

Presto quindi ci sarà da rimboccarsi le maniche con semine e trapianti. Marzo infatti è uno dei mesi più importanti per i lavori dell’orto perché la temperatura diventa sempre più mite e non c’è quasi più il rischio di gelate invernali.

È importante sapere che negli orti coltivati dove il clima è più favorevole si seminano gli ortaggi negli appezzamenti, direttamente sul terreno preparato tra autunno e inverno, mentre dove fa più freddo si le semine iniziano in semenzaio.

coltivare a marzo

Foto di amenic181 su Shutterstock

Coltivare a marzo: i semi ideali

A marzo per tradizione si piantano le patate e i topinambur, tra gli ortaggi più coltivati in assoluto.

Se non sono stati piantati nei mesi precedenti si può anche continuare a seminare i bulbilli di aglio e le cipolle. È il momento in cui si inizia a seminare direttamente in pieno campo diverse verdure a foglia come coste, bietole, spinaci, rucola, valeriana, lattuga, cicoria da taglio e prezzemolo. Nelle zone in cui il clima è più rigido si può seminare sotto tunnel o coprire il terreno per la notte. Nel mese di marzo si seminano anche diversi legumi. Sempre direttamente nelle aiuole dell’orto è possibile mettere barbabietola rossa, rapanelli e carote.

Coltivare a marzo: attenzione alle temperature

Alcuni ortaggi come Zucca e zucchina in pieno campo possono essere piantati soltanto nelle zone temperate, questo perché bisogna fare attenzione a eventuali gelate tardive. Se la temperatura scende sotto i 10 gradi infatti rischia di bloccare la crescita e queste piante rimangono nane.

Patate, aglio, cipolle, lattuga, carote, fagioli, sedano, bieta da coste, valerianella o soncino, fave, piselli, spinaci, rucola, ravanelli, scalogno, topinambur, ceci, cicorie e barbabietole.

In semenzaio a marzo

Nel mese di marzo nelle colture protette possiamo seminare un maggior numero di orticole, perché le piante al riparo crescono bene e le si potrà trapiantare a primavera inoltrata. Attenzione infatti a non seminare a marzo all’aria aperta basilico, cetriolo, zucca, anguria, melone, zucchino, peperone, melanzana, cavolo verza, pomodoro, carciofi, sedano, prezzemolo.

Frutta e verdura del mese di marzo

Pillole di curiosità –  Io non lo sapevo e tu?

  • Tradizionalmente viene attribuito un influsso alla luna sulle semine quindi in fase crescente si consiglia di seminare ortaggi da frutto, tutti i legumi e le piante aromatiche e le carote. In luna calante invece ottimo periodo per le semine di patate, ortaggi da bulbo come aglio e cipolle e tutti gli ortaggi da foglia che non devono montare a seme.

 TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Share Post