Qual è il borgo più antico d’Italia?

Il nostro Paese ha alle spalle una storia millenaria. L’Italia è ricchissima di luoghi da scoprire e di piccoli borghi pieni di cultura e tradizioni. Scopriamo qual è il borgo più antico del Bel Paese.

Ecco qual è il borgo italiano più antico

Si trova in Toscana, più precisamente in Maremma ed è famoso per le sue acque termali. Stiamo parlando di Saturnia, una frazione del comune di Manciano in provincia di Grosseto. Un borgo che ospita solo 292 abitanti (dal 1991 sono contati dall’Istat solamente gli abitanti del centro abitato, non della frazione).

Il borgo di Cingoli: il balcone delle Marche

La storia di Saturnia

Le origini della città sono dibattute, c’è chi ipotizza che Saturnia possa essere riconosciuta come la prima città italica, altri che la riconducono addirittura all’età del Bronzo. Tuttavia le prime testimonianze storiche disponibili risalgono alla seconda metà del VIII a.C. Ne sono una prova le varie necropoli etrusche scoperte in località “Sede di Carlo”. La storia ci racconta che nel 280 a.C. Saturnia fu conquistata dai romani. E poi nell’82 a.C. fu devastata per rappresaglia dai Sillani.

Invasa dai Goti nel 411 d.C. e dai Longobardi nel 570, per la città iniziò nel VI secolo un lungo periodo di decadenza. In epoca medievale il borgo è diventato un possedimento degli Aldobrandeschi. Andando un po’ più in avanti con gli anni nel 1410 Saturnia fu conquistata da Siena, rimanendone assoggettata fino al 1593. In questo periodo la casata del Medici donarono Saturnia come feudo al marchese Ximenes d’Aragona.

borgo più antico - terme di saturnia

Qual è il borgo più antico d’Italia? – SHUTTERSTOCK di Melinda Nagy

La leggenda di Saturnia

Il borgo più antico d’Italia è reso celebre dalle sue terme naturali. Secondo una leggenda il dio Saturno, da cui la città avrebbe ereditato il nome, un giorno si adirò con gli uomini, poiché sempre litigiosi e pronti ad azzuffarsi tra di loro. Decise così di scagliare su di essi, giù sulla Terra, uno dei suoi potenti fulmini. Il fulmine si abbatté proprio sulla Toscana e diede vita ad una falda acquifera che iniziò a zampillare un’acqua molto calda. Tutti coloro che si bagnavano in quelle acque diventavano subito miti e mansueti. Ecco come nacquero, secondo l’antica leggenda, le Terme di Saturnia.

Il borgo di Castelsardo: intreccio mediterraneo

Le terme di Saturnia

Un luogo suggestivo dall’aspetto quasi irreale quello che ospita le Terme di Saturnia. È possibile soggiornare presso gli stabilimenti presenti in zona e fruire liberamente delle acque sulfuree. Queste fanno un lungo viaggio prima di sgorgare dalle profondità del Monte Amiata ad una temperatura di 37,5 gradi.

L’acqua sorgiva è minerale in quanto durante tutto il suo percorso sotterraneo si arricchisce dei minerali tra cui fluisce: zolfo, calcio, solfati, magnesio e anche qualche vitamina. Questo dona alle acque proprietà terapeutiche. Il flusso d’acqua scorre con una velocità di quasi 800 litri al secondo. Questo consente un ricambio completo dell’acqua ogni 4 ore, per 6 volte al giorno, motivo per cui possiamo considerare l’acqua delle Terme di Saturnia praticamente incontaminata.

Il borgo di Fagagna: dove passano le cicogne

Le proprietà terapeutiche dell’acqua delle Terme di Saturnia

Sono riconosciute all’acqua sorgiva di Saturnia una serie di proprietà terapeutiche, ecco quali sono:

  • favorisce la vasodilatazione riducendo la pressione arteriosa;
  • aumenta la ventilazione polmonare amplificando gli atti respiratori;
  • ha un effetto rilassante sulla muscolatura riducendo i dolori osteoarticolari;
  • favorisce la fluidificazione di secrezioni avendo così un effetto antinfiammatorio;
  • esercita un’azione esfoliante e detergente sulla pelle.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Borghi più belli d’Italia” è il nome di un progetto nato per riunire comuni o frazioni italiane rilevanti per il loro profilo storico, culturale o artistico che sono a forte rischio spopolamento. Si tratta di 307 comuni italiani che secondo i dati Istat contano, nel loro insieme, ben 1,3 milioni di abitanti.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Biologa