Ritorno alla terra: come aprire un allevamento di bovini

Gli allevamenti di bovini sono un patrimonio del made in Italy nel mondo.

In Italia esistono già diverse aziende di allevamento di bovini da carne e da latte; sono diffuse in tutto il territorio nazionale e sono un motivi di orgoglio della produzione di qualità dell’Italia.

Se stai pensando di avviare un’azienda di allevamento di bovini e non sai da dove partire, ecco qualche dritta per allevare bovini.

Perché avviare un allevamento di bovini? Stiamo vivendo un momento storico pronto ad affrontare una crisi economica a cui dobbiamo necessariamente prepararci: una buona idea per incrementare le entrate economiche è quella di lanciarsi nel settore alimentare, l’unico a non subire veramente i danni della crisi e con poca concorrenza. Aprire un’attività di allevamento di bovini può essere un buon modo per inserirsi in un settore poco frequentato, una nicchia di mercato altamente redditizia. Scopriamo insieme come aprire un’azienda di allevamento di bovini.

Ecco cosa ti serve per aprire un allevamento di bovini

Allevamento di bovino da latte o da carne?

Prima di andare a vedere quali sono le attrezzatura necessarie per la tua nuova azienda di allevamento di bovini è importante capire qual è la razza o tipo di bovino che vorrai allevare e a quale utilizzo vuoi destinarlo. 

Facciamo un po’ di chiarezza:

– Se vuoi produrre latte, hai bisogno di una mucca da latte.
– Se il tuo scopo è produrre carne, ti serve una razza adatta a questo scopo.
– E per finire ci sono razze da lavoro, o adatte a entrambi/tutti e tre gli scopi insieme.

La destinazione prevederà un diverso tipo di struttura per ogni scelta a partire dai macchinari che dovrai utilizzare. In generale, le mucche da latte sono più costose di quelle che producono carne, per cui la scelta dovrà dipendere anche dal budget che hai a disposizione per un investimento iniziare.

Ritorno alla terra: come aprire un'allevamento di bovini

Foto di Canva

Primi passi per un’attività che funzioni

Come tutte le attività di impresa, anche un allevamento di bovini prevede tutta una parte burocratica rigida e dettagliata da dover rispettare affinché la tua sia un’azienda di successo.

Prima di tutto è bene ricordare che bisogna sempre avere un business plane prima di lanciarsi un’avventura così importante (ecco una società di consulenza che potrebbe darvi una mano).

Assicurati di avere adempiuto a tutte le formalità burocratiche del posto in cui ti trovi (in Italia, questa attività rientra nell’ambito delle attività agricole, disciplinate dal Codice Civile) necessarie a dare avvio alla tua attività. 

Le attrezzature

Per allevare bovini, ti occorrono strutture per l’acqua, recinzioni e mangiatoie. Le attrezzature devono essere sempre ben pulite e tutto ciò che riguarda lo stesso animale deve essere sempre in regole visto che quando si decide di aprire questa specie di attività si è sempre sottoposti a controlli per la legge sia sanitari che legali, molte volte anche a nostra insaputa. 

Nel dettaglio, WikiHow vi fornisce una guida che può essere molto utile per aprire un allevamento di bovini, clicca qui per leggerla

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

La bovinicoltura consiste nell’allevamento dei bovini con finalità economiche. Le produzioni di questo tipo di allevamento sono costituite da latte, carne, cuoio e letame.

 TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by