Black Friday: il giorno perfetto per lo shopping pre-natalizio

Il Black Friday è una tradizione statunitense, che dà inizio allo shopping natalizio. Questo perché durante questa giornata è possibile usufruire di sconti speciali su tutto.

Il venerdì nero è molto sentito dagli americani, tant’è che molti negozi aprono al pubblico (già in fila da ore per accaparrarsi gli sconti migliori) a mezzanotte.

La ricorrenza è legata al Giorno del Ringraziamento, infatti non ha una data fissa tutti gli anni, ma variabile. Si tiene sempre a novembre, il venerdì dopo questa festa. Quest’anno quindi il Black Friday sarà venerdì 29 novembre. Nonostante sia tipica degli stati uniti, la tradizione del black Friday sta prendendo piede in altre parti del mondo, tra cui in Italia.

Black friday, da dove deriva?

Fu Macy’s, la catena di negozi nata nel 1858, a istituire il primo black Friday nel 1924 organizzando a New York una parata il venerdì successivo al Giorno del Ringraziamento per festeggiare l’inizio del periodo natalizio. Da questa idea l’usanza è stata emulata da altri commercianti fino a esplodere letteralmente negli anni Ottanta.

Le origine del nome non sono certe ma si sa che il termine è stato coniato negli anni ’60 dalla polizia di Philadelphia per indicare il giorno dopo il Ringraziamento in cui, nella città della Pennsylvania, si svolse la partita di football “Army vs Navy”, ovvero Esercito contro Marina. L’evento richiamò in città migliaia di tifosi che congestionarono il traffico causando vari problemi alla polizia che si riferì a quella giornata come “venerdì nero”.

black friday dove acquistare

Foto di Mike Orlov su Shutterstock

Black Friday 2019: le date

Essendo il venerdì dopo il ringraziamento, quest’anno l’appuntamento è per il 29 novembre 2019. Il lunedì successivo però, che quest’anno cade il 2 dicembre, è invece conosciuto come Cyber Monday. Si tratta di un’altra giornata di offerte, incentrata prevalentemente sull’elettronica di consumo. Nella pratica però, soprattutto in Italia, le offerte del lunedì sono solo una ripetizione o al più un proseguo di quelle del venerdì; segna quindi l’ultimo giorno di offerte relative al periodo del Black Friday.

La Black Week invece è la settimana in cui si tiene il Black Friday. Quest’anno la black week inizierà quindi lunedì 25 novembre. Questo significa che, anche se le migliori offerte sono di venerdì, nelle giornate antecedenti ci sono diverse promozioni che ne preannunciano l’arrivo.

saldi black friday

Foto di Magi Bagi su Shutterstock

Chi aderisce al Black Friday 2019?

L’idea di fare iniziare prima gli sconti del Black Friday è dovuta al fatto che le varie catene cercano di attirare i clienti con offerte preparatorie, nei giorni antecedenti il 29 novembre, per arrivare al culmine nella giornata di venerdì.

Ormai quasi tutti i negozi italiani aderiscono all’iniziativa, non proprio sulla scia dei grandi sconti americani ma di promozioni più “soft”, già rintracciabili online da qualche anno.

Durante il Black Friday, Amazon propone ogni anno una serie di offerte lampo, sconti quindi che durano poche ore. Anche le grandi catene di elettronica si stanno preparando al Black Friday con offerte vantaggiose per gli acquisti di Natale. Per gli amanti dello shopping, è bene sapere che le celebri aziende di moda, da quelle low cost alle più raffinate, non si tirano indietro davanti a questa iniziativa. Anche le compagnie aeree sono ormai state coinvolte negli sconti del venerdì nero: se volete staccare un po’ fateci un pensiero. Insomma, ce n’è per tutti i gusti!

Risparmiare con l’ecommerce attendendo il Black Friday 2019

Pillole di curiosità –  Io non lo sapevo e tu?

  • Da dove deriva il nome? Oltre alla storia della polizia di Philadelphia che abbiamo citato nell’articolo,negli anni Settanta i registri contabili dei negozianti si compilavano a penna, usando inchiostro rosso per i conti in perdita e quello nero per i conti in attivo. Nel venerdì dopo il ringraziamento, grazie a queste promozioni, i conti finivano quindi in nero.
  • Secondo un’altra tesi, l’origine del nome è meno poetica e si riferisce traffico sulle strade causato dalla congestione nei negozi, provocata da migliaia di americani attirati da sconti – validi soltanto quel giorno – anche dell’80 per cento.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it