Vai al contenuto
Cemento stampato

Ecco come si realizza un pavimento in cemento stampato

Condividi L'articolo su

Una maniera semplice e veloce per abbellire il proprio spazio outdoor è quella di optare per un pavimento in cemento stampato. Vediamo come si realizza e quali sono i vantaggi dell’uso di questo materiale.

Il pavimento in cemento stampato è l’ideale per l’ambiente esterno sia perché la sua posa è di facile lavorazione ma anche perché richiede in seguito pochissima manutenzione. Si tratta di un materiale estremamente versatile e, grazie alle tantissime stampe disponibili, anche originale. Ad oggi c’è chi opta per questa soluzione anche negli ambienti interni per ricreare uno stile industrial e non solo come pavimento ma anche come rivestimento per pareti verticali

Pavimento in cemento stampato: di cosa si tratta

Un pavimento in cemento stampato è in pratica una rifinitura realizzata stampando sul calcestruzzo fresco un disegno mediante un apposito stampo. Se prima le decorazioni erano limitate e molto semplici oggi è possibile scegliere entro una vastissima gamma di stampe. Alcune di esse riproducono fedelmente pietre, rocce, porfidi e anche tavolati in legno. Il risultato finale non farà per nulla pensare ad una semplice colata di cemento.

Come posare le bordure per viali e terrazzi

Come realizzare un pavimento in cemento

La posa di un pavimento di questo tipo consta di una serie di fasi ed è necessaria una certa dimestichezza con il metodo. Perciò nel caso in cui non si fosse avvezzi a tale lavorazione è consigliabile non improvvisare bensì affidarsi a professionisti. La prima cosa da fare è calcolare la quantità di materiale di cui si ha bisogno. In genere un metro cubo di calcestruzzo consente di realizzare circa 10 metri quadrati di pavimento dallo spessore di 10 centimetri. Perciò la quantità di cemento da usare dipenderà dalla superficie complessiva da rivestire. Una volta effettuato questo calcolo si procede con le seguenti fasi:

  •  getto del calcestruzzo sulla superficie da rivestire;
  • livellamento della superficie per evitare la formazione di avvallamenti;
  • applicazione del prodotto indurente e colorante (qualora si volesse un colore diverso da classico grigio del cemento);
  • lisciatura di eventuali imperfezioni;
  • applicazione di un prodotto ad azione distaccante, per facilitare il distacco dello stampo applicato nella fase successiva; 
  • stampaggio del cemento mediante l’apposito stampo precedentemente scelto;
  • esecuzione dei giunti;
  • lavaggio finale della superficie da eventuali impurità e polvere;
  • applicazione di una resina di finitura.
Cemento stampato
Ecco come si realizza un pavimento in cemento stampato – PIXABAY

Vantaggi del cemento stampato

Sono in molti ad optare per questa tipologia di rifinitura da esterno. Le motivazioni alla base di tale scelta sono da ricercarsi nei vantaggi del cemento stampato che sono i seguenti:

  • costi di realizzazione molto bassi;
  • brevi tempi di posa;
  • minima e facile manutenzione;
  • durata praticamente eterna;
  • vastissima gamma di combinazioni di forme e colori;
  • materiale antimuffa, antipolvere, antisdrucciolo e idrorepellente;
  • elevata resistenza agli sbalzi termici;
  • resistenza alle macchie di vario genere.

Tutte queste caratteristiche rendono i pavimenti di questo tipo adatti anche a vialetti o comunque aree in cui passano auto o altri tipi di veicoli. Inoltre se lo spazio esterno da rivestire è molto grande e ha diverse destinazioni d’uso è anche possibile scegliere una determinata stampa per l’area destinata per esempio al pranzo o al barbecue e una differente per quella destinata ai parcheggio o a un vialetto.

Come realizzare un orto domestico: 10 consigli da seguire

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Secondo un’analisi di Idealista, il 90% degli italiani possiede un giardino, un terrazzo o un balcone. Dopo la pandemia, inoltre, l’outdoor è diventato uno spazio domestico di fondamentale importanza e sempre più vissuto.
  • Uno studio condotto da Bankitalia ha valutato la propensione all’acquisto cercando di comprendere il vero interesse degli acquirenti. È emerso che è cresciuta significativamente la preferenza per le case più grandi, mono-familiari e dotate di spazio fuori. Si stima che rispetto al pre-pandemia la possibilità che un acquirente contatti il venditore è salita del 2,9% in presenza di un giardino privato e dello 0,9% con un terrazzo.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

 

 

Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Seguici su

Cerchi ispirazione?

Iscriviti alla nostra newsletter

News