Consigli per eliminare le erbacce dal giardino

Ogni anno ci troviamo il giardino invaso dalle erbacce e vogliamo toglierne  sempre il più possibile, e risulta sempre una seccature. Sarebbe sicuramente più semplice utilizzare diserbanti chimici, ma non sarebbe per nulla salutare per il nostro giardino. Vediamo alcuni semplici consigli per eliminare le erbacce utilizzando prodotti naturali.

I lavori da fare in giardino a gennaio

Eliminare le erbacce dal giardino: qualche consiglio

Le erbacce tendono, ogni anno, ad invadere il nostro tanto amato giardino, e risultano sempre una vera e propria seccatura per i padroni di casa. Però ognuno sa che deve prima o poi uscire e armarsi di buona pazienza, perché sono dannose per i fiori, ma non solo anche per chi possiede un orto. È importante però, evitare nella maniera più assoluta l’utilizzo di diserbanti chimici, certo, sono metodi che richiedono più tempo però sono naturali e salutari per il nostro giardino. Vediamo alcuni consigli per eliminare le erbacce dal giardino:

  • Rimuovere le erbacce a mano, un metodo che utilizzano solo i più pazienti, è sicuramente quello più efficace. Si possono utilizzare gli attrezzi da giardino per sollevare le erbacce, così si eviterà che queste ricrescano nuovamente tramite semi o fiori.
  • Creare bordure ornamentali, vengono anche chiamati sentieri lastricati e servono per non far crescere le erbacce o comunque le piante infestanti.
  • Sfruttare la pacciamatura, la quale non viene utilizzata solo per proteggere le nostre piante dai periodi più freddi. Una buona pacciamatura aiuta a prevenire la formazione di erbacce.
  • Regolare le annaffiature, è importante per via del fatto che annaffiare le nostre piante eccessivamente potrebbe essere dannoso e bagnando così zone in cui potrebbero crescere le erbacce.
  • Usare l’aceto, può aiutare ad eliminare le erbacce di troppo nel nostro giardino. Un giusto mi di acqua e aceto sarà l’ideale per correre ai ripari.
  • Coprire con teli biodegradabili, può aiutare il nostro giardino, evitando così la formazione di erbacce. Possono infatti essere utilizzati come una sorta di pacciamatura.
  • Utilizza l’acqua bollente, nonostante non sia sempre un metodo efficace, anch’esso può essere utile. L’importante è versare una quantità di acqua bollente nella zona in cui rileviamo erbacce e funziona principalmente nelle erbacce cresciuti tra le mattonelle o cemento.

Come fare un diserbante naturale fai da te: ecco cosa vi servirà

Gli ingredienti per creare un diserbante naturale sono pochi e molto semplici da reperire, parliamo di 5 litri d’acqua, 1kg di sale e un po’ di aceto. In totale dovremo avere una concentrazione del 30% per essere sicuri che sia efficace. Il primo passaggio importante per fare il diserbante naturale è proprio quello di sciogliere all’interno di un secco pieno d’acqua il sale e successivamente mescolare il composto finché non avremo il tutto ben amalgamato.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • I pesticidi sono utilizzati nell’agricoltura europea da oltre 70 anni, quindi è necessario monitorare la loro presenza, i livelli e i loro effetti nella qualità e nei servizi dei suoli europei per stabilire protocolli per l’uso e l’approvazione di nuovi prodotti fitosanitari. Le analisi chimiche hanno rivelato che il contenuto totale di pesticidi nei terreni convenzionali era tra il 70% e il 90% in più rispetto ai terreni organici, sebbene questi ultimi contenessero anche residui di pesticidi.
  • Lo zafferano, usato come aromatizzante nella cucina mediterranea, viene raccolto dagli stimmi di un tipo di croco a fioritura autunnale, Crocus sativus.
  • La luce del sole è molto importante per qualsiasi giardino. La luce del sole aiuta le piante a crescere. Alcuni fiori non possono sopravvivere alla luce diretta del sole perché il calore è troppo intenso e in realtà li brucia.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Post Tags
Condividi su
Scritto da

Scrittrice, redattrice e agente immobiliare. Esperta del settore casa e sostenibilità. Specializzata in progettazione di giardini e laureata in Comunicazione. Da sempre, scrive e parla di arredamento, case e giardini. Amante del mondo vintage, country e in particolare, dell'arredamento antico inglese.