Vai al contenuto
libri da regalare a Natale

Fermalibri fai da te da realizzare a casa

Condividi L'articolo su

Le mensole piene di libri sono belle da vedere in una casa ma come evitare che questi cadano? Ecco come realizzare in maniera semplice e rapida dei fermalibri fai da te.

Per coloro che amano leggere e hanno tanti libri in casa uno dei principali problemi è come disporli e far sì che non cadano. Da qui la necessità di nuove mensole, spazi ad essi dedicati e appositi fermalibri fai da te facili da realizzare e soprattutto molto economici. Ecco quattro idee.

1- Fermalibri fai da te ad “L” in cartone

Un’idea davvero semplice da realizzare è quella dei fermalibri in cartone, questa evita di spendere denaro e consente di riciclare materiale che sicuramente è già presente in casa. Ciò che occorre per realizzare un fermalibro a forma di “L” in cartone è:

  • 4 fogli di cartone
  • nastro adesivo da pacchi
  • carta colorata
  • colla a caldo
  • forbici o taglierino

Per prima cosa è bene tagliare il cartone al fine di ottenere quattro fogli della dimensione di 20×15 centimetri. A questo punto incollare due fogli di cartone con due pezzi di nastro adesivo da pacchi fissandoli al lato, e fare lo stesso con gli altri due fogli. Quindi incollare un lato di una coppia e fissarlo come base a formare una “L” e aggiungere altri pezzi di nastro per fissare il fermalibro sul davanti, sul dietro e sullo spigolo esternamente e internamente. Ora procedere con la decorazione, quindi ritagliare della carta del colore desiderato e incollarla sul fermalibro esternamente e internamente e rifinendo per bene i bordi esterni e gli angoli interni.

Fermalibri fai da te
Fermalibri fai da te da realizzare a casa – UNSPLASH

2- Fermalibro con le pietre

Chi non si è mai portato un souvenir dal mare? Molto spesso le pietre hanno forme tali da attirare l’attenzione ma una volta portate a casa cosa farci? Un’idea può essere, appunto, quella di realizzare dei fermalibri fai da te proprio con le pietre. L’occorrente è il seguente:

  • pietre dalla base piatta e dalle dimensioni decrescenti
  • vernice o pittura a piacere
  • pennello
  • colla adatta per fissare le pietre.

Per prima cosa dipingere le pietre del colore desiderato oppure in alternativa lasciarle al naturale. Una volta asciugate procedere fissando, con apposita colla, le pietre una sull’altra ponendo alla base quella più grande e procedendo aggiungendo quelle via via di dimensioni più piccole. A questo punto lasciare asciugare bene e il fermalibro sarà pronto. L’impiego delle pietre garantisce quel peso adatto a bloccare i libri e non farli cadere.

3- Fermalibro per riciclare un vinile

Se si dispone di un vinile per qualche motivo non più utilizzabile si può pensare di reinventarlo facendolo diventare un fermalibro. L’unica cosa che occorre per realizzare questo progetto è:

  • un vinile
  • acqua calda.

Procedere immergendo il vinile in acqua bollente fino a quando il disco non sarà diventato malleabile. Quando avrà raggiunto la giusta consistenza piegarlo più o meno ai due terzi formando un angolo di 90°. Ora verificare se il vinile piegato sta in piedi e lasciare raffreddare il tutto in modo che il disco si fissi nella forma desiderata. A questo punto il fermalibro è pronto, ma qualora si desideri è possibile dipingerlo o decorarlo in vario modo.

Fermalibri fai da te
Fermalibri fai da te da realizzare a casa – UNSPLASH

4- Fermalibri fai da te: triangoli di legno

Altra alternativa per realizzare dei fermalibri fai da te se si dispone di pezzi di legno è quella di ricavare da questo materiale dei triangoli. A tale scopo occorre:

  • pezzi di legno
  • piccola segna
  • carta vetrata
  • pittura a piacere.

Altra idea davvero semplice da realizzare. La parte più complicata, se vogliamo, è data dal dover tagliare il legno al fine di ricavarne dei triangoli che abbiamo un angolo di 90°. Per tale operazione è bene servirsi di una sega e delle righe che possano guidare l’operazione di taglio al fine di ottenere un la forma desiderata. Fatto ciò è bene levigare tutta la superficie del legno per eliminare eventuali imperfezioni e schegge. A questo punto il fermalibro è pronto per essere dipinto o anche direttamente per svolgere la sua funzione se lo si vuole lasciare del colore naturale.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Secondo i dati raccolti dall’Istituto Nazionale di Statistica, nel 2020, le famiglie italiane hanno destinato alla spesa per materiale cultura mediamente il 5,9% della loro spesa complessiva.
  • Nel 2020 il 47,9% dei libri stampati è diffuso anche in formato e-book però solo il 14% degli utenti di internet utilizza il canale internet per accedere ai libri in formato digitale. I giovani nella fascia d’età che va dai 18 ai 24 anni sono i maggiori utilizzatori.
  • Nel 2021 la quota di lettori di libri, in Italia, è stata pari al 40,8% della popolazione dai 6 anni in poi (con un lieve calo rispetto all’anno precedente che aveva registrato una quota del 41,4%). Tale percentuale è così suddivisa: il 44,0% dei lettori legge fino a 3 libri all’anno, mentre i cosiddetti “lettori forti”, ovvero coloro che leggono almeno 12 libri all’anno sono il 15,3%. Inoltre si è visto che la lettura di libri è soprattutto prerogativa dei giovani, in particolare della fascia d’età che va dagli 11 ai 24 anni. In merito alla lettura di giornali e riviste di informazione sul web, sempre nel 2021 rispetto all’anno precedente, è stato registrato un aumento della percentuale di lettori dal 40,4% al 43,6%.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Seguici su

Cerchi ispirazione?

Iscriviti alla nostra newsletter

News