Dopo il Colore del 2019 ecco le Tendenze nel design di quest’anno

Dopo avervi annunciato quello che sarà il colore del 2019, è il momento di parlare delle tendenze del design previste per l’anno alle porte. Dunque, se avete voglia di rinnovare la vostra casa o siete semplicemente degli appassionati che si entusiasmano davanti alla vetrine dei negozi di arredamento, ecco a voi i trend del design 2019.

L’inclinazione al minimalismo, già vista quest’anno, sembra confermata per le tendenze d’arredamento 2019: arredi geometrici, essenziali, ampi spazi e forme squadrate. Riguardo gli elementi di design, le vocazioni principali sembrano due: una che va verso il futuro, verso soluzioni ecosostenibili e tecnologiche e l’altra che punta al vintage. Sicuramente vedremo queste novità esposte nelle fiere del settore casa in calendario nel 2019 Scopriamole nel dettaglio.

Design sostenibile

La casa del 2019 è sostenibile. Sempre più di tendenza l’impiego di materiali biodegradabili e riciclabili che rendono un oggetto riparabile, durevole, rispettando al contempo l’ambiente. Gli arredi ecologici sono anche molto originali e danno un tocco unico ed eccentrico alle abitazioni oppure spero proprio ispirati alla natura, come nella foto.

Vintage e Art Decò

I materiali in stile vintage non smettono mai di fare tendenza. Rame, velluto, ceramica: materiali dall’aspetto prezioso e di grande fascino, che si adattano bene a tutti gli ambienti della nostra casa. In particolare è l’Art Decò il revival vintage più trendy del 2019, in combinazione con nuovi concetti estetici. Il risultato? Aspetto lussuoso e minimal allo stesso tempo, proprio come queste sedie.

Sedie Laiá di Gustavo Bittencourt

Stampa 3D

Flessibilità, personalizzazione e complessità sono i punti di forza della stampa 3D, punti di forza che si applicano quasi naturalmente al design e all’arredo. Con una stampante 3D è possibile creare vasi, lampade ma anche poltrone e sedie: oggetti innovativi, esclusivi e a prezzi ragionevoli. Non vi sembra possibile? Leggete le nostre pillole di curiosità alla fine dell’articolo.

Alcuni oggetti dell’azienda tedesca twoBEars.

Design Funzionale 

Soluzioni ingegnose e tecnlogiche e gusto d’avanguardia, contraddistinguono in design funzionale dove è l’utente al centro della progettazione, senza per questo sacrificare l’estetica. Sobrietà e intuizione in combinazione con la tecnologia danno vita a complementi d’arredo unici. Tutti elementi che ben rispondono all’inclinazione generale al minimalismo e alla ricerca di immediatezza e interazione.

RJR di Mario Alessiani

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • La stampa 3D nasce nel 1986, data del brevetto dell’ingegnere americano Chuck Hull.
  • Esiste un’ampia varietà dimateriali utilizzabili dalle stampanti 3D, a seconda del tipo di utilizzo che se ne deve fare. L’applicazione è in continua evoluzione e tocca gli ambiti più disparati.
  • Si può produrre (quasi) di tutto con una stampante 3D, proprio oggi sono state stampate le prime batterie al mondo in 3D.
  • Anche cioccolato e zucchero si possono “stampare” per creare decorazioni.
  • A Ottrobre, a Massa Lombarda, è stata creata la prima casa stampata in 3D, fatta di terra cruda, paglia, lolla di riso e calce. Costo 900 euro e 10 giorni il tempo di lavorazione.

Ada Maria De Angelis

 

Post Tags
Share Post