Raccolta di castagne nel Veneto: dove andare anche con i più piccoli

Condividi L'articolo su

Esiste qualcosa di più bello di uscire per una raccolta castagne in Veneto? Tra i colori gialli ed arancioni dell’autunno, in cerca delle castagne più buone.

Un’ottima idea per passare una bella giornata in compagnia dei bambini e degli amici, è proprio quella della raccolta di castagne in Veneto. I colori dell’autunno e i boschi colmi di foglie cadute, faranno da cornice ad una giornata unica.

Dove raccogliere le castagne in Veneto con i bambini

Quando ci si ferma a pensare all’autunno, ciò che immediatamente viene in mente, sono proprio le castagne. Un’ottima idea per trascorrere una splendida giornata autunnale è proprio quella di fare una lunga passeggiata tra i boschi colorati. Le foglie cadute, i colori più gialli e arancioni, tutti elementi che portano ad innamorarsi ancora di più di questa stagione. Se ci si trova nella regione Veneto, si possono trascorrere bellissime giornate in queste zone, in cui si potranno raccogliere molte castagne di qualità, anche in compagnia dei più piccoli di casa:

Valle del Chiampo

Una zona che si trova nel bellissimo territorio di Durlo, proprio in provincia di Vicenza. Qui, si può trovare una delle castagne più buone e di qualità di tutto il Veneto. Infatti, tutti i frutti che si possono raccogliere in Valle del Chiampo, sono le più dolci e anche le più buone. Solitamente si trovano castagne di media dimensioni, perfette per essere mangiate cotte, ma anche crude. In tutta la Valle ci si può imbattere in meravigliosi percorsi trekking, i quali attraversano i famosi castagneti della zona.

Raccolta castagne in autunno

Raccolta di castagne nel Veneto: dove andare anche con i più piccoli – Pexels di Ylanite Koppens

Monte Baldo

Ecco, un’altra zona perfetta per raccogliere castagne buone e di qualità. Questa zona si trova nella bella Provincia di Verona, la quale offre le famose castagne di San Zeno. Le castagne originarie di questa zona sono fregiate dal marchio DOP. I boschi del Monte Baldo si trovano nella zona denominata “Balcone del Garda”, una vera oasi naturale. Questo paradiso in terra può essere raggiunto da molti percorsi escursionistici, perfetti anche per i bambini. Qui, i marroni vengono coltivati in circa 250 e 800 metri, il tutto lungo una dorsale di 45 km.

Colli Berici

Sempre nella bellissima provincia di Vicenza, a soli pochi km dalla città, è possibile raccogliere castagne buonissime. Infatti, proprio qui, si possono trovare i famosi castagneti dei Colli Berici. Una zona, in cui si possono ammirare i dolci rilievi collianari dei Colli, un luogo perfetto per chi vuole trascorrere una giornata in famiglia con i più piccoli. Perfetto per una giornata tranquilla e rilassante, oltre ad essere una zona molto ricca di marroni.

Castagne autunnali

Raccolta di castagne nel Veneto: dove andare anche con i più piccoli – Pexels di Valentina Rosati

Sentiero del Monte della Madonna

Un sentiero quasi fiabesco, che porta al Monte della Madonna, luogo che si nasconde tra i colli Euganei. La località si trova nella bella provincia di Padova, una zona perfetta per la raccolta castagne. Il percorso in questione si trova nel comune di Rovolon, un sentiero che finisce in quasi tre ore, con un dislivello pari a 300 metri. Per raccogliere dei marroni buonissimi, occorre salire lungo l’antica via, solitamenta usata in antichità per arrivare al Santuario della Madonna del Monte. Sempre, in questa bellissima zona, si può percorrere un altro sentiero, che inzia ai peidi del Monte Venda, uno dei più alti dei Colli Euganei.

Località La Ca’

Un altro percorso da provare almeno una volta nella vita, è sicuramente quello che parte dal Comune di Cassola. Un sentiero totalmente pianeggiante e quindi ideale anche per la raccolta castagne. Una vera escursione nella natura, che anche i bambini adoreranno. Il percorso inizia a Cassola, in provincia di Vicenza e finisce proprio a Brenzone sul Garda, quindi proprio su una sponda del bellissimo Lago. La passeggiata costeggia dei meravigliosi scorci sui castagneti della zona, fino a raggiungere una parte del bacino del Lago di Garda.

Castagne in Veneto

Raccolta di castagne nel Veneto: dove andare anche con i più piccoli – Pexels di Izabella Árvai

Cosa serve per la raccolta delle castagne? Tutto ciò di cui si ha bisogno

Quando si pensa all’autunno, subito ci si immagina un paesaggio colorato dal giallo e dall’arancione. Tra foglie d’autunno, funghi nascosti nei boschi e la raccolta castagne in Veneto, la giornata non può che passere dolcemente e diventare poi un bel ricordo. Un momento dell’anno, che tutti amano, che tutti aspettano quando settembre finisce. Ma prima di raccogliere le castagne, occorre informarsi su tutto ciò di cui si ha bisogno per iniziare al meglio. Infatti, tutto ciò di cui si avrà bisogno, sono poche cose, ma importanti. Non occorre avere una competenza particolare per la raccolta castagne. Però, esistono delle accortezze da seguire:

  • Un cesto in cui poi andranno riposte le castagne
  • Un guanto, ideale per non farsi male. Può essere utilizzato anche quello da giardinaggio
  • Degli scarponcini da trekking, o comunque delle calzature molto comode

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Secondo quanto emerge dall’analisi della Coldiretti, nel suo esclusivo report sull’autunno, a causa del rincaro d’autunno, saranno circa 2.6 milioni le persone a rischio alimentare.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Condividi L'articolo su
Post Tags
Scritto da

Scrittrice, redattrice e agente immobiliare. Esperta del settore casa e sostenibilità. Specializzata in progettazione di giardini e laureata in Comunicazione. Da sempre, scrive e parla di arredamento, case e giardini. Amante del mondo vintage, country e in particolare, dell'arredamento antico inglese.