Vai al contenuto
Raccolta castagne nelle Marche

Raccolta di castagne nelle Marche: dove andare anche con i più piccoli

Condividi L'articolo su

Ottobre è il periodo perfetto per raccogliere le castagne. La raccolta di castagne nelle Marche è un ottimo modo per svagarsi e passare del tempo con i più piccoli.

Il tempo inizia a farsi grigio e le temperature iniziano a calare, ottobre è il periodo perfetto per raccogliere le castagne. Per tutti gli intenditori, ma anche per chi vuole svagarsi con i più piccoli di casa, esistono tanti luoghi in cui la raccolta di castagne nelle Marche sarà unica.

Dove raccogliere le castagne nelle Marche con i bambini

Ottobre: i colori delle foglie s’ingialliscono, le temperature si abbassano e il sole cala prima. Un periodo dell’anno che, per tutti gli amanti dell’autunno, è perfetto per la raccolta funghi e anche castagne. Le lunghe passeggiate tra i boschi e il profumo della pioggia. Non esiste sensazione migliore di un pomeriggio passato all’aria aperta in compagnia dei più piccoli, i quali impazziranno in cerca delle migliori castagne. Un passatempo domenicale perfetto sia per i più grandi, che per i più piccoli. Per chiunque si trovi in zona Marche, esistono tanti bei posti in cui si può passare un allegro pomeriggio con i più piccoli, in cerca di castagne. Ecco, le zone migliori in cui raccogliere castagne nelle Marche.

Montemonaco (Ap)

Una zona perfetta per la raccolta castagne con i più piccoli. Infatti è possibile fare una lunga camminata tra castagneti, funghi e colori giallastri delle foglie a terra. Un percorso perfetto per ammirare l’autunno in tutta la sua bellezza.

Capradosso (Ap)

Un’altra zona, situata nella piccola frazione del comune Rotella, ogni anno, è sempre la stessa storia. Più gli anni passano e più certe tradizioni, come la raccolta castagne, non cessano di esistere. Infatti, è una tradizione recarsi sul Monte dell’Ascensione per raccogliere le castagne. Inoltre, come sempre, vi sarà una sagra nel comune di Capradosso dedicata a tutta la frutta autunnale.

Castagne autunnali
Raccolta di castagne nelle Marche: dove andare anche con i più piccoli – Pexels di Elviss Railijs Bitāns

Montefacolne Appennino e Smerillo (Fm)

Un’altro percorso che ogni anno si ripete. Infatti, sarà possibile fare un meraviglioso giro paronamico, in compagnia dei più piccoli. I cui si potranno raccogliere castagne buonissime. Un percorso che permette di ammirare scorci mozzafiati e i colori giallastri dell’autunno.

Montefortino (Fm)

Ogni weekend di ottobre sarà possibile, in compagnia dei più piccoli, fare una lunga passeggiata guidata. In più, per gli amanti delle escursioni vi è un percorso meraviglioso tra i castagneti della zona.

Valmarecchia, Monte Pincio (PU)

Qui, sarà possibile fare un giro mozzafiato nel secolare Castagneto del Monte Pincio. Un percorso degno di essere chiamato tale. Ciò che occorre fare, è portar con sè i bambini, la voglia di divertirsi e recarsi presso il Castagneto del Monte Pincio. Quando si entra nella proprietà, vi è sempre qualcuno pronto a mostrare il percorso e le attività.

Castagne con i più piccoli
Raccolta di castagne nelle Marche: dove andare anche con i più piccoli – Pexels di Yan Krukov

Consigli utili per la raccolta castagne

Quando si va a castagne è sempre bene conoscere qualche utile consiglio per condurla al meglio. I bambini saranno entusiasti di raccogliere castagne, andare per boschi ed ammirare i colori giallastri che solo l’autunno è in grado di regalare. Un periodo dell’anno in cui si possono assaporare i migliori frutti e le atmosfere autunnali degne da copertina. I consigli utili da sapere prima di andare in cerca di castagne sono i seguenti:

  • Le castagne più mature sono sempre pronte a cadere, quindi non occorrerà scuotere velocemente i rami per farle cadere. Ciò che occorre è attendere se cadano da sole, senza esagerare con i movimenti. Il rischio in cui s’incorre è quello di far cadere le castagne più acerbe.
  • Quando cadono le castagne da una pianta, possono poi durare ancora ben 30 giorni. Quindi, l’ideale è sempre quello di tornare nel luogo più o meno ogni tre giorni per gustarsi sempre nuovi frutti appena caduti.
  • Per estrarre le castagne all’interno del riccio, occorre aprire il guscio facendo una leggera pressione con il piede. In questo modo, il frutto uscirà dal guscio con l’aiuto di un bastoncino di legno. Occorre sempre utilizzare dei guanti per non pungersi.
  • Un altro consiglio è sicuramente quello di raccogliere le castagne in un cesto di vimini oppure può essere utilizzato un sacco di juta. Ciò serve per garantire un’ottima traspirazione del prodotto.
  • Inoltre, occorre sempre fare attenzione alle norme della zona, quelle locali, che appunto, regolano la quantità che può essere raccolta. E ovviamente, senza dimenticare, di verificare se il bosco è pubblico oppure è privato.
  • Ultimo accorgimento da non sottovalutare è di utilizzare sempre un abbigliamento consono per l’occasione. Vale a dire un abbigliamento adeguato, con pantaloni lunghi adatti e anche con calzettoni piuttosto spessi. L’ideale è utilizzare una giacca impermeabile e anche delle ottim escarpe da trekking per non incorrere in qualche indicente nel bosco.
Castagne in autunno
Raccolta di castagne nelle Marche: dove andare anche con i più piccoli – Pexels di Chema Fernández

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Secondo un’indagine effettuata dalla Coldiretti, nel 2021, la produzione di castagne è cresciuta di almeno il 10% in più rispetto all’anno precedente. Con una produzione nazionale superiore al 38 milioni di chilogrammi.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Seguici su

Cerchi ispirazione?

Iscriviti alla nostra newsletter

News