Quanti abitanti italiani ci sono in Ucraina?

Ucraina – uno stato tutto da scoprire

L’Ucraina, con Kiev città capitale, è uno Stato dell’Europa orientale con una superficie di 603628 km², 576628 km² se si esclude il territorio della Crimea, occupato e annesso dalla Russia. Il territorio dell’attuale Ucraina è abitato dal 32.000 avanti Cristo. Oggi, risiedono in questo stato 42 322 028 abitanti, secondo i dati registrati al 2018.

Quanti abitanti italiani ci sono in Ucraina?

Secondo l’Anagrafe Italiani residenti all’estero, attualmente, in Ucraina ci sarebbero 1.600 italiani. A questi vanno aggiunte oltre 400 persone che si sono registrate, al servizio del Ministero degli Esteri “Viaggiare sicuri” a causa del conflitto. Ma non tutti sono segnalati: secondo i dati del Governo, in Ucraina ci sono tra i 2.500 e 3.000 italiani.

abitanti italiani in Ucraina

Quanti abitanti italiani ci sono in Ucraina – shutterstock foto di VILTVART

Le attività degli italiani in Ucraina

Le attività commerciali degli italiani in Ucraina sono molte. Per esempio a Kiev, Banca Intesa possiede la Pravex Bank e Mapei ha una sussidiaria nella capitale. Non a caso, l’indotto relativo al made in Italy raggiunge circa 4 miliardi di euro l’anno.

Oggi a causa del conflitto iniziato il 24 febbraio, anche gli italiani stanno vivendo momenti drammatici. Infatti, le azioni della guerra scatenata da Vladimir Putin stanno avendo ripercussioni sulle attività commerciali gestiste dai connazionali. E non solo, a Kiev tra le varie persone che sono state bloccate, c’è anche l’italiano Roberto De Zerbi che, all’agenzia Italpress, ha raccontato di essere barricato nell’hotel Opera insieme al suo staff composto da otto italiani.

Pertanto, prima che la situazione precipitasse, la Farnesina aveva chiesto agli italiani in Ucraina di lasciare il Paese e rientrare in Patria. Ad oggi, molti espatriati, non hanno più nulla, a cominciare da un posto dove vivere.

Ospitare un profugo: si può in Italia? Tutto quello che devi sapere

Le storie drammatiche degli abitanti italiani in Ucraina

Sebbene l’Ambasciata abbia rinnovato l’invito a lasciare Kiev, molti italiani hanno vissuto vere e proprie ore di terrore e ad oggi non sanno dove andare.

Tuttavia, secondo le storie dei connazionali, gli italiani, come anche tutto il resto della popolazione, sono bloccati in Ucraina e non hanno nessuna via di fuga per lasciare il Paese dal momento che l’aeroporto è fuori uso a causa dei bombardamenti.

La Russia verso i Balcani: il ruolo del Kosovo

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • L’Ucraina è un paese in via di sviluppo, che si posiziona 74° nell’indice di sviluppo umano. È uno dei paesi più poveri d’Europa per PIL pro capite, e qui la corruzione risulta molto diffusa. Tuttavia, per la presenza di estese pianure fertili, è uno dei maggiori esportatori di grano del mondo.
  • La Repubblica Socialista Sovietica Ucraina fu un membro fondatore dell’Unione Sovietica nel 1922. A seguito della dissoluzione dell’URSS la nazione riconquistò l’indipendenza nel 1991 dichiarandosi uno Stato neutrale e stabilendo anche un Partenariato per la pace con la NATO nel 1994.
  • Nel 2013, dopo che il governo del Presidente Viktor Janukovyč aveva deciso di sospendere l’accordo di associazione tra l’Ucraina e l’Unione europea e di avere relazioni economiche più strette con la Russia, iniziarono una serie di manifestazioni di protesta note come Euromaidan, che durarono diversi mesi e che culminarono nella rivoluzione che rovesciò Janukovyč e portò all’insediamento di un nuovo governo. Questi eventi costituirono la premessa per la dichiarazione unilaterale di indipendenza della Crimea seguita dall’annessione alla Russia del marzo 2014 non riconosciuta dal governo ucraino. Gli stessi eventi portarono anche alla guerra del Donbass, un conflitto attivo con separatisti appoggiati dai russi dall’aprile 2014, fino all’invasione russa del febbraio 2022.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Fotografa, scrittrice e designer. Laureata in Scienze Politiche Sociali e Internazionali presso l'Alma Mater Studiorum e specializzata in Marketing e Comunicazione nel settore del fashion e del design a L.UN.A - la Libera Università delle Arti. Ha collaborato con la Caucaso Factory all'opera cinematografica "Lucus a Lucendo. A proposito di Levi" e con ONG come Mani Tese e ActionAid a progetti su temi quali l’Innovazione Sociale, l'Inclusione Sociale e la Sostenibilità. Sperimenta non solo strumenti fotografici e videografici, ma anche diverse tecniche di scrittura, dai reportage ai saggi.