Quali sono le migliori cantine italiane?

L’Italia risulta essere ad oggi il maggiore produttore di vino nel mondo, ma quali sono le migliori cantine italiane?

Quasi un quinto del vino prodotto a livello globale, ovvero il 18,5%, viene prodotto in Italia con oltre 49 milioni di ettolitri. Al secondo posto come produttore si colloca la Francia con quasi 47 milioni di ettolitri e al terzo la Spagna con 46 milioni di ettolitri di vino prodotto ogni anno. Nel contesto nazionale italiano ecco quali sono le migliori 10 cantine italiane.

Cantine italiane

Quali sono le migliori cantine italiane? – UNSPLASH

Le 10 migliori cantine d’Italia

Posto che l’Italia è attualmente un paese leader a livello mondiale in fatto di vino vediamo quali sono nel dettaglio le migliori dieci cantine presenti sul territorio italiano:

  • Tenuta San Guido, azienda situata nella frazione del comune di Castagneto Carducci in provincia di Livorno, guidata dalla famiglia Incisa della Rocchetta, produttrice del Sassicaia un vino rosso dallo stile bordolese;
  • Marchesi Antinori, azienda vinicola italiana a conduzione familiare la cui storia viene fatta risalire al 1385 che viene tramandata da ben 26 generazioni;
  • Marchesi Frescobaldi, azienda toscana che applica nelle tenute di famiglia tutti i principi dell’agricoltura integrata e sostenibile e che dal 2012 è certificata AgriQualità;
  • Castellani, con oltre 1000 ettari di vigneti in Toscana si definiscono dal 1903 i “maestri della vigna”;
  • Gruppo Santa Margherita, fondato nel 1935 da Gaetano Marzotto raggruppa dieci diverse tenute in diverse regioni italiane come il Veneto, il Trentino Alto Adige, la Maremma, la Sicilia e la Sardegna.
  • Planeta, azienda vitivinicola siciliana che attraverso la Sicilia da ovest a est, in cinque territori ovvero Menfi, Vittoria, Noto, Etna e Capo Milazzo;
  • Donnafugata, sempre nel territorio sicialiano è presente questa eccellenza del Made in Italy a conduzione familiare;
  • Fantini Group, ci si sposta in Abruzzo con una delle maggiori realtà italiane nel campo dell’export;
  • Carpineto, gruppo delle famiglie Zaccheo e Sacchet radicato nei grandi territori della Toscana;
  • Famiglia Cottarella, descritta come una “cantina all’avanguardia” è stata fondata nel 1979 a Montefiascone.
Cantine italiane

Quali sono le migliori cantine italiane? – UNSPLASH

Le migliori cantine italiane secondo Wine Spectator

La rivista americana Wine Spectator ha stilato la lista delle 103 migliori cantine italiane. Di queste la Toscana risulta essere la regione italiana più rappresentata con 24 ben cantine. Al secondo posto per numero di aziende vinicole si colloca il Piemonte con 16 cantine. Mentre al terzo c’è il Veneto, qui sono 13 le cantine incluse nella graduatoria. Il Barolo è ad oggi il vino che più cattura l’interesse degli appassionati di tutto il mondo.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Secondo i dati divulgati dall’Istituto Nazionale di statistica in Italia nel 2020 la produzione di vino risultava pari a 49.498 milioni di ettolitri. Si stima una maggiore produzione di vini bianchi rispetto a rossi e rosati. In generale, vengono prodotti annualmente circa 29,8 milioni di ettolitri di vini bianchi e circa 22 milioni di ettolitri di vini rossi e rosati. Con questi numeri il nostro paese è il maggiore produttore di vino nel mondo.
  • Buona parte della produzione di vino italiano si concentra al Nord, con oltre 24 milioni di ettolitri, seguito dal Sud con 20 milioni circa e infine dal Centro con 5,5 milioni circa. Per quanto riguarda le singole regioni, quella in cui si produce il maggior quantitativo di vino è il Veneto, con ben 11 milioni di ettolitri circa, seguito dalla Puglia con 9,7 milioni di ettolitri e dall’Emilia Romagna con 6,6 milioni di ettolitri.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Scritto da

Biologa