Quali sono le chiese più belle della Russia?

Le chiese più belle della Russia

Gli edifici sacri russi possono essere considerati dei veri e proprio capolavori dell’architettura e dell’arte. Particolare manifesto di questo ambito sono le chiese ortodosse con le loro numerose cupole, spesso dorate o dipinte con colori vivaci. Nei secoli l’architettura della Russia è stata influenzata prevalentemente da quella bizantina. Dalle tipiche cuspidi, che ricordano la forma delle tende, alle cupole a cipolla per giungere poi all’ornamentale a stile di fuoco che ha aperto la strada al barocco moscovita. Qui di seguito una selezione delle chiese più belle della Russia.

Quali sono le tradizioni nazionali della Russia?

Cattedrale di San Basilio

La cattedrale dell’Intercessione della Madre di Gesù sul Fossato, comunemente nota nel mondo come cattedrale di San Basilio, fu costruita tra il 1555 e il 1561 su ordine di Ivan il Terribile. Eretta sulla Piazza Rossa di Mosca per commemorare la presa di Kazan e Astrachan, è una cattedrale della Chiesa ortodossa russa. Le forme della cattedrale risultano insolite per il tempo e questa acquisì gli attuali e caratteristici colori vivaci solo durante fasi successive di restauro. Questa cattedrale, tra le chiese più belle della Russia, in realtà riunisce ben nove chiese, di cui solo una è dedicata a San Basilio. Una leggenda narra che, dopo la sua costruzione, Ivan IV di Russia ordinò di accecare gli architetti che avevano progettato la cattedrale, così che questi non potessero ripetere il proprio progetto. La cattedrale di San Basilio, dal 1990 è Patrimonio dell’umanità UNESCO.

Cattedrale della Dormizione

Si trova nella città di Vladimir la cattedrale della Dormizione fu costruita nel 1158 sotto il principe Andrej Bogoljubskij, figlio del fondatore di Mosca. La storia narra che all’inizio del XIII secolo i mongoli appiccarono fuoco all’edificio e la moglie e le figlie del principe di Vladimir, che erano nascoste all’interno, morirono. Si tratta della prima chiesa costruita in pietra bianca, l’edificio dalle caratteristiche cupole dorate fu consacrato alla ricorrenza della Dormizione di Maria da cui prende il nome. Copre un’area di ben 1.178 metri quadri e al suo interno sono presenti le spoglie dei principi Andrea Bogoljubskij e Vsevolod III. Inoltre, qui sono conservati affreschi e icone del monaco, pittore e santo Andrej Rublëv. Dal 1992 la cattedrale della Dormizione fa parte della lista dei patrimoni dell’umanità UNESCO.

Chiese più belle della Russia

Quali sono le chiese più belle della Russia? – SHUTTERSTOCK di Viacheslav Lopatin

Chiesa della Madonna del Segno

La chiesa della Madonna del Segno è una delle chiese più antiche, più belle e anche insolite della Russia. Si trova nella città di Barnaul e fu costruita alla fine del XVII secolo da architetti italiani di cui però non è nota l’identità. Il materiale usato era prevalentemente il legno. Distrutta e ricostruita più volte perse la sua forma e destinazione orinaria. Solo nel 2008 furono avviati lavori volti a riportare l’edificio alla sua fisionomia originaria, attraverso la ricostruzione delle cinque cupole e del campanile.

Cattedrale di Cristo Salvatore

Situata a Mosca sulle rive del fiume Moscova, a poca distanza dal Cremlino, la cattedrale di Cristo Salvatore è la chiesa ortodossa orientale più alta. Voluta dallo Zar Alessandro I, dopo che gli ultimi soldati napoleonici lasciarono Mosca, come manifesto di gratitudine alla Divina Provvidenza e come memoriale dei sacrifici del popolo russo. Questo non ne vedrà la realizzazione difatti la prima pietra non fu posata fino al 1839 e la cattedrale vide la luce sono nel 1860. Il progetto era incentrato su una imponente cupola di 26 metri di diametro e 103 metri di altezza. Anche questa, tra le chiese più belle della Russia, fu distrutta e poi ricostruita.

L’Hermitage: uno dei più grandi musei del mondo in Russia

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Il cristianesimo ortodosso è la denominazione cristiana più popolare in Russia, con il 70% di russi che si identifica come cristiano ortodosso. Poi circa il 10% della popolazione della Russia si identifica come musulmano, si tratta soprattutto di coloro che vivono nel Caucaso. Vi è poi circa un 13% del paese che si identifica come ateo. L’1% circa della popolazione  include poi credenze pagane, religione popolare slava, sciamanesimo dell’Asia centrale, buddismo, induismo, ebraismo e taoismo
  • Oltre al cristianesimo ortodosso, le altre credenze cristiane praticate in Russia includono anche: cristiani protestanti, testimoni di Geova, vecchi credenti, cattolici e avventisti del settimo giorno. Questi gruppi rappresentano circa il 2% della popolazione.
  • Sono stati tantissimi gli edifici religiosi russi distrutti durante l’epoca sovietica e a seguito della Seconda Guerra Mondiale. Tra il 1991 e il 2010 ben 23.000 chiese ortodosse sono state ricostruite. Tale opera ha portato a quadruplicare il numero degli edifici di culto aperti nel Paese.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Scritto da

Biologa