Famiglia green: da dove iniziare per una vita più sostenibile?

Condividi L'articolo su

Come essere una famiglia green

Sempre più spesso di sente parlare di famiglia green in cui, tutti i componenti, conducono una vita all’insegna della sostenibilità e del rispetto per l’ambiente.

Il nostro pianeta, infatti, è sempre più in difficoltà ed è fondamentale sostenerlo grazie ad alcuni semplici gesti quotidiani. Con una forte collaborazione, poi, è possibile ridurre al minimo i comportamenti sbagliati e trasmettere buone abitudini anche alle generazioni che verranno.

Per essere una famiglia green a tutti gli effetti è fondamentale ridurre al minimo i consumi ma, soprattutto, gli sprechi. Per farlo è bene insegnare ai più piccoli alcuni semplici accorgimenti.

Sprechi e consumi

Ogni azione è fondamentale per sostenere il pianeta. Per questo, è bene che tutti i componenti della famiglia imparino a:

  • Chiudere il rubinetto quasi si lavano i denti.
  • Evitare di prendere l’auto quando non necessario.
  • Preferire gli spostamenti a piedi o in bicicletta, riscoprendo la natura.
  • Cuocere con il coperchio sulla pentola, riducendo i tempi di cottura ed i consumi.

Piccoli gesti che, se compiuti da ogni famiglia, possono fare la differenza. Seppur all’inizio possa sembrare difficile modificare le proprie abitudini e quelle dei propri bambini, dopo qualche settimana tutto apparirà normale, iniziando ad apprezzare questi piccoli ma necessari cambiamenti.

GenZ: i nativi digitali sono i più impegnati sul fronte green

Gli acquisti

Oggi si è abituati ad avere tutto e, spesso, anche più del necessario. Una famiglia green è attenta ai consumi e questo riguarda anche gli acquisti.

Imparare a rinunciare, acquistando solamente quello che serve realmente. Ciò, inoltre, vale anche per i bambini. Infatti, sono sempre di più le famiglie che possiedono un gran numero di giocattoli, spesso mai utilizzati.

Per riuscire a modificare le proprie abitudini in ottica di acquisti, sostenendo il pianeta, è possibile:

  • Istituire, per tutta la famiglia, un giorno in cui non fare compere, almeno una volta alla settimana. In questo modo, sarà possibile evitare il superfluo e le decisione compulsive.
  • Preferire i negozi ed i mercatini dell’usato. Qui, infatti, è possibile trovare tutto il necessario, donando una nuova vita a capi ed oggetti ancora in buono stato.
Famiglia green

Famiglia green: da dove iniziare per una vita più sostenibile? – Immagine di Unsplash di jessica rockowitz

Famiglia green: addio usa e getta

Per essere una famiglia green a tutti gli effetti è fondamentale evitare gli oggetti usa e getta. In questo modo, infatti, è possibile risparmiare moltissimi rifiuti, acquistando prodotti capaci di durare a lungo nel tempo.

Infatti, i rifiuti sulla Terra aumentano sempre di più e riuscire a smaltirli è davvero complesso. Non a caso, infatti, la plastica sta diventando un problema sempre più importante.

Se ogni nucleo familiare facesse la sua parte, però, le cose potrebbero cambiare, anche più rapidamente di quanto si possa immaginare.

Piccole azioni come: portare le buste da casa quando si va a fare la spesa, acquistare detersivi sfusi, preferire assorbenti e pannolini riutilizzabili e lavabili.

Oggi, fortunatamente, sono sempre di più le mamme che decidono di ritornare ai pannolini lavabili. Questo, ovviamente, richiede un piccolo investimento iniziale, ma in cambio, si potrà ottenere la massima protezione e comodità con il minimo spreco.

Partendo da questi piccoli gesti, inoltre, è possibile educare i bambini al rispetto dell’ambiente.

Per essere una famiglia green, dunque, non sono necessari cambiamenti drastici ed una rivoluzione della vita. Bastano piccole accortezze e nuove abitudini di tutti i componenti.

In questo modo sarà possibile crescere i più piccoli nel massimo rispetto del mondo, evitando inquinamento e sprechi.

Plastica: a Milano arriva Circool, l’hub per il riciclo creativo

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Scritto da

Dottoressa in Scienze dell'Educazione e della Formazione