Veneta Cucine: un simbolo italiano di mobili per la cucina

Condividi L'articolo su

Una piccola azienda familiare oggi diventata simbolo italiano di mobili per la cucina di ottima qualità. La storia di Veneta Cucine.

Nata circa 50 anni fa, la piccola azienda si afferma velocemente come una realtà nazionale e internazionale con un numero elevato di espositori in tutto il mondo. Ecco come nasce Veneta Cucine e tutte le sue caratteristiche. 

Veneta Cucine: la storia del marchio

L’azienda familiare nasce nel 1967 a Biancade, in provincia di Treviso e nel 1978 assume il nome che la contraddistingue oggi. Nel corso degli anni inizia ad evolversi sempre più, trovando un meritato posto all’interno del mercato locale e in seguito in quello nazionale. L’azienda ha saputo mantenersi al passo con i tempi, sia investendo in un sistema produttivo tecnologico, sia passando da un modello di tipo imprenditoriale ad uno manageriale. Ben presto Veneta Cucine raggiunge il mercato internazionale, con oltre 1000 rivenditori qualificati in Europa, Asia, Africa e America, introducendo i suoi prodotti all’interno della rete globale. La gestione dell’azienda è basata ancora su un rapporto familiare, dove il fondatore e proprietario Carlo Archiutti collabora con un team di manager specializzato in vari ambiti.

Cucina sostenibile: soluzioni di Green Design

Il design di Veneta Cucine: uno spirito artigianale unico

Come sottoscrive nella sua pagina ufficiale, la mission di Veneta Cucine è: “produrre cucine ponendo il sapere artigianale al servizio dell’innovazione del gusto e rendere il design un valore accessibile“. La caratteristica che contraddistingue questo marchio è, appunto, quello di presentare cucine con un taglio artigianale unico e personalizzato, mantenendo sempre un carattere innovativo. Il marchio garantisce una totale flessibilità dei prodotti, presentando di conseguenza cucine affidabili, durevoli e sicure. Grazie alla varietà di colori, modelli e materiali, il cliente ha la possibilità di combinare i prodotti a proprio piacimento. Ciò permette di realizzare un ambiente personalizzato e in pendant con il proprio stile. Si parla, quindi, di un design di ottima qualità, che consente l’accesso ad un pubblico ampio, grazie ad una grande varietà di prezzi.

Veneta Cucine

Alla scoperta di Veneta Cucine – Pixabay – foto di Jesse Bridgewater

I legni pregiati: un pilastro del brand

Uno dei punti di forza del marchio Veneta Cucine, è sicuramente il legno pregiato che varia nella tipologia e nella provenienza, spesso anche lontana. Oltre il rovere, il ciliegio, il castagno, il frassino e l’ontano provenienti dall’Europa, ce ne sono anche alcuni di origine americana quali l’alder, il toulipier e lo yellow pine dagli Stati Uniti e l’yesquero negro dalla Bolivia. L’attenzione dell’azienda è rivolta non solo alla scelta della provenienza, ma anche alla modalità e al periodo di abbattimento degli alberi. Per quanto riguarda quest’ultimo, è prediletto l’inverno perché il legno è meno attaccato dai parassiti. L’essenza più gettonata nell’ultimo periodo vede trionfare il legno nelle tonalità chiare, con colorazioni che vanno dal miele al caramello, che rendono l’ambiente vivo e allo stesso tempo elegante.

Un catalogo in continua innovazione: le cucine con isola

Il brand Veneta Cucine si contraddistingue nel mercato nazionale e internazionale grazie alla continua rinnovazione del proprio catalogo, sempre indirizzato alle esigenze dell’abitare. L’azienda presenta una collezione di progetti volti a migliorare la quotidianità ma allo stesso tempo ricchi di eleganza, modernità e funzionalità. Nel catalogo un posto particolare è riservato alle cucine con isola,  più precisamente le cucine della collezione Essence. L’obiettivo della collezione è quello di tornare all’essenza delle cose, senza perdere la qualità. Le cucine con isola, come sottolinea il sito ufficiale del brand, “migliorano il livello di soddisfazione quotidiana, rimettendo al centro la funzionalità, reinterpretando gli spazi, recuperando e valorizzando l’utilizzo dei beni strumentali. Il progetto è al centro dell’innovazione, nuove occasioni di vita, nuove azioni in cucina, usi e costumi che si rinnovano”.

Progetto cucina: consigli per renderla confortevole

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Oltre il legno, i materiali utilizzati da Veneta Cucine sono: Laccato (lucido e opaco), Decorativo, Laminato, Colorboard, BBS® Antibatterico, Laminato plastico, termoformato opaco, Vetro (lucido e opaco) e Acciaio.
  • Anche Veneta Cucine inizia il suo percorso verso la sostenibilità, utilizzando solo energia elettrica derivata da fonti rinnovabili. I suoi fornitori sono: Enel Energia S.p.a e A2A Energia.
  • L’azienda, nel 2006, ha introdotto la verniciatura ad acqua a ciclo completo, che consente una diminuzione delle emissioni tossiche.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Post Tags
Written by