Vai al contenuto
rifare l'impianto elettrico senza rompere i muri

Rifare l’Impianto elettrico senza rompere i muri: ecco alcuni consigli

Condividi L'articolo su

Quando si deve ristrutturare casa, una fase fondamentale è la realizzazione dell’impianto elettrico. Ecco alcuni consigli e suggerimenti per realizzare l’impianto elettrico senza rompere i muri di casa. 

Rifare l’impianto elettrico senza rompere i muri: ecco cosa sapere

L’impianto elettrico è un passaggio fondamentale e da non sottovalutare quando si deve ristrutturare casa. In particolare, è bene evidenziare che dalla data 1 gennaio 2023 è stato approvato l’obbligo di adeguare tutti gli impianti elettrici alle normative disposte dal decreto D.M. 37/08 del Ministero dello Sviluppo Economico. Nello specifico, tra le caratteristiche principali che deve presentare un impianto elettrico considerato idoneo, è possibile citare:

  • Presenza di un quadro elettrico con tutti i dispositivi di comando efficacemente protetti;
  • Cavi e connessioni varie realizzate e collegate tra loro con la massima sicurezza;
  • Dispositivi di comando ben installati e funzionanti. 

In aggiunta, è bene evidenziare che al giorno d’oggi e in alcuni casi, è possibile rifare l’impianto elettrico senza dover rompere i muri. Ecco alcuni consigli e informazioni a riguardo. 

Realizzare un impianto elettrico: ecco alcune informazioni generali e linee guida da sapere

Quando si decide di costruire o ristrutturare una casa, la realizzazione dell’impianto elettrico è una delle fasi principali. Grazie a questo, infatti, sarà possibile fornire l’abitazione di tutta l’alimentazione elettrica necessaria per la vita quotidiana. Un impianto elettrico comprende diversi elementi, in particolare:

  • Linea di alimentazione, che comprende il cavo che porta l’energia dall’esterno della casa;
  • Quadro elettrico, dove sono contenuti tutti i dispositivi di comando dell’impianto;
  • Dispositivi di comando collegati ad altri cavi e connessioni varie;
  • Sistema di messa a terra. 
rifare l'impianto elettrico senza rompere i muri
Canva

Quanto costa rifare l’impianto elettrico di una casa?

Il costo di un impianto elettrico può variare in base a diversi fattori di riferimento. Per esempio, ad influire sul prezzo finale possono essere: la grandezza dell’abitazione, i materiali utilizzati e il modello di impianto. In linea standard, comunque, è possibile affermare che per una casa di 100 mq il costo dell’impianto elettrico può variare dai 5 mila ai 10 mila euro. 

Quando si deve rifare l’impianto elettrico di una casa vecchia, però, è probabile che il prezzo finale sia più elevato rispetto un modello completamente nuovo. Ad aggiungersi al costo finale, infatti, sono tutti gli interventi murari da dover effettuare per adeguare il nuovo impianto e le sue caratteristiche alla struttura stessa della casa. In queste situazioni, infatti, il costo finale può variare dai 10 mila ai 20 mila euro. 

Ecco, alcune informazioni maggiori per quanto riguarda i casi in cui è possibile rifare l’impianto elettrico di un’abitazione senza intaccare e demolire i muri della casa. 

rifare l'impianto elettrico senza rompere i muri
Canva

Rifare l’impianto elettrico senza rompere i muri: ecco alcune informazioni e novità a riguardo

Come già specificato, nei casi in cui è necessario rifare l’impianto di un’abitazione vecchia, spesso i costi finali possono essere nettamente superiori, in quanto si dovranno considerare anche le spese degli interventi murari. Eppure, è bene evidenziare che, in alcuni casi, è possibile rifare l’impianto elettrico senza rompere i muri di casa. Si tratta di una soluzione possibile soprattutto nei casi di abitazioni già arredate. Per esempio, una buona alternativa alla demolizione dei muri, è quella di utilizzare i canalous, ovvero delle canaline che vengono incassate direttamente nei muri senza rompere la struttura dei medesimi. 

In genere, però, per comprendere meglio quali sono i procedimenti da seguire per capire se è possibile o meno il mantenimento dei muri, è necessario affidarsi ad un professionista specializzato nel settore. 

Quest’ultimo, infatti, seguendo le normative e le richieste ed esigenze del cliente, potrà capire quali interventi è necessario effettuare nel nuovo impianti e quali no. Infine, è bene evidenziare che, considerando che i muri vengono mantenuti intatti, in generale il costo finale è più economico rispetto ad altre soluzioni di montaggio. 

rifare l'impianto elettrico senza rompere i muri
Canva

Impianto elettrico wireless per non demolire i muri di casa: di cosa si tratta e come funziona?

Un altra alternativa di grande successo per rifare l’impianto di casa senza rompere i muri, è quella di optare per un modello wireless di ultima generazione. Si tratta, infatti, di una tipologia di impianto regolata quasi interamente dal wi fi, per cui l’unico passaggio per farlo attivare è quello di collegarlo al quadro elettrico domotico. Quest’ultimo, in particolare, si presenta come un dispositivo collegato alla presa elettrica che, oltre alla sua funzione principale, consente di controllare tutti gli apparecchi smart presenti nella casa. 

Un’altra grande funzionalità dell’impianto elettrico wireless è, per esempio, la possibilità di poter regolare e controllare il dispositivo anche da remoto.

 In questo modo, infatti, sarà possibile avere sotto controllo l’impianto elettrico in qualunque momento della giornata. Infine, è bene anche evidenziare il grande risparmio dal punto di vista della manutenzione. Non essendoci cavi o altre connessioni varie, la possibilità di danneggiamento è molto ridotta. A ciò si collega anche un’ottimizzazione della gestione dell’elettricità, garantendo anche un ottimo risparmio energetico e, in automatico, anche dal punto di vista economico.

rifare l'impianto elettrico senza rompere i muri
Canva
Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Seguici su

Cerchi ispirazione?

Iscriviti alla nostra newsletter

News