Vai al contenuto
i cani vedono in bianco e nero quali colori vedono

È vero che i cani vedono in bianco e nero?

Condividi L'articolo su

Si è sempre detto che i cani vedono in bianco e nero, è davvero così? In realtà, una recente ricerca, ha dimostrato che riescono a vedere alcuni colori.

Perché i cani leccano i piedi ai padroni?

I cani vedono in bianco e nero o riconoscono altri colori?

Si sa che i sensi più sviluppati del cane sono l’olfatto e l’udito ma bisogna chiarire che anche la vista ha un ruolo molto importante sia per la comunicazione che per la loro vita quotidiana. Esistono falsi miti su come vedano questi animali, il più diffuso è quello secondo il quale lo facciano solo in bianco e nero. Tale affermazione è falsa.

Secondo recenti studi è ormai approvato che il cane vede un mondo meno colorato rispetto a quello che appare ai nostri occhi, sicuramente più sbiadito, ma non fatto solo in scala di grigi. Infatti, riesce a distinguere il colore blu, il giallo e il bianco. Confonde invece tra loro il rosso, l’arancione, il giallo e il verde chiaro. Quindi, giocandoci insieme, sarebbe meglio non lanciargli una pallina arancione in un prato perché farebbe fatica a vederla, meglio invece usare una pallina blu.

La spiegazione riguarda i coni, le cellule fotosensibili che si trovano negli occhi e che rilevano colori e dettagli:

  • un essere umano possiede 150 coni;
  • il cane ne ha solo 40, per questo motivo ha un tipo di vista bicromatica.

Ciò non significa che il cane abbia una vista più povera rispetto a quella di un essere umano anzi, è capace di riconoscere meglio i movimenti, vedere di notte e fissare molto attentamente un punto.

Una ricerca per smentire

Secondo una ricerca condotta da alcuni studiosi russi e pubblicata su Proceedings of the Royal Society B, una rivista scientifica inglese, i cani vedrebbero quindi alcuni colori. Sulla base di uno studio di osservazione di dieci cani, gli studiosi sono riusciti a individuare le tonalità di colore che riescono a riconoscere.

L’esperimento è stato semplice: hanno inserito in alcune scatole, da cui non trapelava alcun odore, un pezzo di carne e associato sempre lo stesso colore alle scatole che lo contenevano. Gli studiosi hanno potuto quindi verificare che otto cani su dieci riuscivano a riconoscere, grazie al colore, la scatola contenente il cibo. Questi erano anche di razze diverse, a dimostrazione del fatto di come l’attitudine a vedere a colori appartenga a tutti i tipi di cani, senza distinzioni.

I cibi che fanno male a cani e gatti

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?

  • In Africa ci sono ben 70 milioni di cani domestici e altrettanti randagi. Negli Stati Uniti d’America ci sono 83 milioni di cani mentre in Cina superano i 100 milioni.
  • In Italia ci sono circa 1200 canili: 766 sono canili rifugio, 434 sono sanitari mentre i restanti 144 sono attrezzati per entrambe le esigenze. La maggioranza dei canili è al sud (circa il 44%) e il 37% è al nord. I cani ospiti dei rifugi sono invece circa 115mila, con ciascun animale che costa 3,50 euro al giorno, secondo quanto fornito dal Ministero della Salute, per un totale di circa 1300 euro di costo annuale.

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Seguici su

Cerchi ispirazione?

Iscriviti alla nostra newsletter

News