Come rendere curato e sicuro il giardino per noi e i nostri cani

Le famiglie che hanno un animale domestico, sanno che non sempre è possibile poter avere un giardino ben curato. In realtà si potrebbero fare molte piccole migliorie che oltretutto aiutano a tenere in sicurezza i nostri amici a quattro zampe. In questo articolo andiamo a scoprire come rendere curato e sicuro il giardino per noi e i nostri cani.

La sicurezza prima di tutto

Obbligatorio per legge, è avere il terreno delimitato da una recinzione, considerando almeno due mt di altezza così da scongiurare possibili fughe. Per rendere la recinzione ancora più sicura, si può mettere una rete ombreggiante. Questo tipo di rete è utile in due casi: evita che il cane possa uscire con il muso dalla recinzione e limita la visuale al cane.

Per i cani da guardiania (ma in generale per quasi tutti i cani), fare il lavoro della guardia può far raggiungere stati di stress non indifferenti se nelle sue giornate non ha altri stimoli. Limitando la sua visuale li aiutiamo a non prendersi troppo l’impegno del guardiano, magari anche riducendo gli abbai per non disturbare il vicinato.

Per rendere curato e sicuro il giardino per noi e i nostri cani, assicuriamoci anche che non ci siano buche dal quale poter evadere.

Delimitare alcune zone dedicate esclusivamente al cane

Può essere d’aiuto, se le dimensioni lo consentono, delimitare una zona in cui il nostro amico può sentirsi libero di divertirsi, scavare e correre. Quell’area con ogni probabilità diventerà anche il posto in cui gradirà di più fare i suoi bisogni.

Inoltre, poter avere uno spazio “tutto suo” è importante per il cane, una sorta di area gioco, dove dar libero sfogo ad ogni desiderio. Se in quella zona privata potrà essere libero di scavare, è molto probabile che non desideri farlo in altri punti del giardino.

Idee per un’area gioco privata per cani

In quell’area è meglio evitare l’uso di sassi troppo piccoli che il cane potrebbe ingerire, ed è sconsigliato piantare fiori e piante. Questo però non vuol dire che debba essere una zona mal tenuta, anzi! Possiamo regalare ai nostri amici dei bellissimi copertoni delle moto colorati con vernice ad acqua, oppure appendere se ci sono delle piante alte delle favolose casette per uccelli.

come rendere belli e sicuri i giardini per i nostri cani

come rendere curato e sicuro il giardino per noi e i nostri cani – foto shutterstock

Come possiamo mettere al sicuro le piante e i fiori che desideriamo coltivare?

In molti casi, i cani non sono interessati ai lavori di giardinaggio, ma spesso si trasformano in veri e propri giardinieri. Quindi rendere curato e sicuro il giardino per noi e i nostri cani diventa un’esigenza.

Possiamo creare delle staccionate utilizzando dei bancali recuperati, se vogliamo possiamo anche colorarli per rendere il giardino ancora più allegro. Utilizzare dei cancelletti che facilitino il passaggio nelle nostre isole fiorite, rende i giardini ancora più affascinanti.

Creare dei vialetti, magari abbellendo i profili con dei sassi grossi e bianchi. Anche delimitare ogni pianta con una semplice rete può essere un’idea, ma il paesaggio potrebbe non essere più molto armonico, quindi possiamo utilizzare dei piccoli steccati fatti a mano, recuperando le stecche dei ghiaccioli.

L’idea giusta per mettere i nostri attrezzi in sicurezza

Ormai sono disponibili sul mercato delle casette in plastica riciclata, di varie dimensioni, che si adattano perfettamente ai nostri giardini.

Dotate di una chiusura di sicurezza, sono perfette per ritirare tutti gli attrezzi da giardino, così da non lasciarli disponibili per i cani. In alternativa, recuperare vecchie scale in legno da appendere alle pareti di casa può essere un’idea per appendere rastrelli, forconi e perché no, anche alcune piccole piantine colorate. Si trovano casette anche in legno, adatte al fai da te e facili da costruire, diventando un bel modo per passare il tempo insieme alla famiglia.

Il maltrattamento emotivo del cane: come rispettare l’individuo

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Sono ancora moltissimi in Italia i cani che vengono letteralmente “abbandonati” in giardino, senza poter entrare in casa e far parte della famiglia a tutto tondo. Questo per loro è fonte di enorme disagio e tristezza. Essendo il cane un animale sociale, ha bisogno di stare insieme alla sua famiglia quanto più tempo possibile e soprattutto di notte.
  • Esistono piante che sono molto pericolose per i cani, perché per loro sono velenose, tra queste elenchiamo le più comuni che sono: la piante dell’ aloe vera, l’ anemone, l’ azalea, il ciclamino e il glicine.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Appassionata da sempre di animali, con il sogno di vivere in mezzo a loro, credo negli alberi e nella magia del bosco, credo alle mani forti e gli occhi pieni. Camminare scalza nei prati è una delle mie più grandi passioni. Scopro il mondo della cinofilia nel 2016, e inizio un percorso di formazione che è ancora in atto. Proprio grazie ai cani, incontro Sonia Carrera e le sue adorabili spitz, e così nasce la collaborazione con Habitante, grandissima fonte di ispirazione e spinta a mettermi in gioco.