Le iniziative sostenibili nel mondo: Vastu, lo Yoga dell’abitare

Tra le iniziative sostenibili nel mondo, la disciplina Vastu, lo Yoga dell’abitare si sta diffondendo sempre di più nella progettazione architettonica di edifici e strutture abitative. Infatti, grazie al Vastu è possibile progettare la casa e arredare gli ambienti in armonia con le positive energie delle leggi naturali.

Vastu, lo Yoga dell’abitare

Il Vastu, detto anche yoga dell’abitare, è l’antica scienza indiana che studia l’armonia tra le leggi della natura e del cosmo e le applica all’architettura e all’arte. Questa antica scienza vedica risale a più di 4000 anni fa, ma oggi è tornata ad essere molto attuale. Infatti, è oggetto di ricerca e approfondimento per tutti quelli che si interessano al benessere dell’abitare.

Secondo il Vastu l’intera creazione si compone di cinque elementi, l’aria, l’acqua, il fuoco, la terra e lo spazio. I principi del Vastu dipendono dal bilanciamento di questi elementi, nonché dalla loro interazione con gli esseri umani e l’ambiente. Infatti, il Vastu studia anche le correnti energetiche cosmiche e i principi del campo magnetico, l’effetto gravitazionale sulla Terra, la direzione e la velocità del vento, la luce e il calore del sole, il volume e l’intensità delle precipitazioni e persino le galassie nel cielo. La disciplina è descritta in maniera approfondita nei testi sacri dell’India, dove da millenni ha ispirato la costruzione di templi e abitazioni in perfetta sintonia con le leggi cosmiche.

Vastu, lo Yoga dell’abitare

Vastu, lo Yoga dell’abitare – shutterstock foto di Followtheflow

A cosa serve il Vastu?

La disciplina offre indicazioni per costruire, modificare e arredare vari tipi di ambienti ed edifici, colmandoli di energia sottile. Un edificio costruito secondo i dettami del Vastu sfrutta al meglio la benefica energia vitale, ostacolata in tutti quei casi in cui la progettazione è inadeguata. Inoltre, il Vastu è in grado di bilanciare l’interazione che l’uomo ha con l’ambiente che lo circonda, apportando un maggior equilibrio e una migliore armonia.

Mettendo in pratica i principi del Vastu si è in grado di creare un vero contatto con l’ambiente, ritrovando l’equilibrio con le energie positive delle forze naturali. Ciò consente di ottenere un maggior benessere psicofisico, migliorando il livello energetico e la salute in generale.

Pillole di interior design: arredare una casa in stile minimal

Lo yoga dell’abitare e la casa

Le antiche indicazioni del Vastu sono state corredate da un compendio di bioedilizia per poter essere applicate alla società occidentale. Ciò per poter sperimentare questa disciplina ed essere in grado di vivere in equilibrio con le positive energie delle leggi naturali. Così, l’architettura sta iniziando ad ampliare la sua visione. Pone l’uomo al centro dell’ambiente, non è più colui che lo domina o lo subisce, ma è colui che interagisce al suo interno, dimostrando rispetto e riconoscendo ciò che la natura e il mondo possono offrirgli. Pertanto, seguendo i principi del Vastu si può costruire una casa dove chi la abita, vive meglio a sua volta.

Per esempio, la direzione più propizia per l’ingresso di una casa è l’Oriente. L’ingresso che si affaccia verso il sole che sorge, riceve più luce e l’energia positiva può entrare più facilmente in casa. Mentre, le camere da letto devono avere una di forma quadrata o rettangolare. Questa geometria rispecchia una maggiore prosperità nella vita di coppia. I colori da scegliere sono il rosa, il blu, il verde o il giallo, sempre in tonalità tenui e chiare. Questo farà sembrare la camera da letto più intima e accogliente e tutto l’ambiente sarà più sereno, attirando pace e benessere.

Come rendere la casa armoniosa grazie al Feng Shui

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Gereon Hach, autore del libro Vastu, lo Yoga dell’abitare, è un architetto di fama internazionale e studioso di discipline orientali, ha collaborato a numerosi progetti di architettura all’estero, per poi trasferirsi in Italia, dove continua le sue collaborazioni a livello europeo. Interessato in particolar modo alle tecniche yogiche e alla tradizione vedica, ha potuto unire questo interesse alla sua professione, approfondendo la conoscenza vedica dell’abitare, ossia il Vastu.
  • Lo stretto legame tra l’uomo e l’ambiente, sostenuto anche dal Feng shui, pare fosse già noto ai tempi degli antichi romani. In particolare è presente nell’opera di Marco Vitruvio Pollione, celeberrimo architetto romano del I secolo a.C., il “De Architectura”.
  • Lo Yoga è fra le discipline più in crescita del momento infatti è praticato da 35,2 milioni di adulti negli USA (e da 4,9 milioni di bambini e ragazzi) e da oltre 2,5 milioni di persone in Italia. fonte: CNN/CDC.
  • Dall’indagine sull’abitare sostenibile di SWG emerge insoddisfazione, infatti, 1 italiano su 5 spenderebbe il 20% in più per una casa efficiente.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Post Tags
Share Post
Written by

Fotografa, scrittrice e designer. Laureata in Scienze Politiche Sociali e Internazionali presso l'Alma Mater Studiorum e specializzata in Marketing e Comunicazione nel settore del fashion e del design a L.UN.A - la Libera Università delle Arti. Ha collaborato con la Caucaso Factory all'opera cinematografica "Lucus a Lucendo. A proposito di Levi" e con ONG come Mani Tese e ActionAid a progetti su temi quali l’Innovazione Sociale, l'Inclusione Sociale e la Sostenibilità. Sperimenta non solo strumenti fotografici e videografici, ma anche diverse tecniche di scrittura, dai reportage ai saggi.