Come allestire un armadio a muro?

Come allestire un armadio a muro? L’armadio a muro è un’ottima soluzione per sfruttare al meglio lo spazio di un ambiente. Infatti, allestendo un armadio a muro, che è una soluzione ottimale non solo per le case più spaziose, ma anche per quelle più piccole, si è in grado di recuperare spazio, aggiungere funzionalità all’abitazione e addirittura migliorarla in estetica. Infatti, l’armadio a muro è perfetto per chi vuole avere tanto spazio dove riporre i propri abiti, scarpe e accessori, senza rinunciare a degli angoli troppo grandi delle stanze.

Le caratteristiche dell’armadio a muro

L’armadio a muro è un elemento versatile e può essere, infatti, il sostituto di un armadio tradizionale in camera da letto, di una dispensa in cucina o in soggiorno, di un ripostiglio o di uno spazio funzionale o addirittura di una lavanderia. Dunque, si presta a risolvere qualsiasi problema di spazio e capienza, diventando, in taluni casi, anche un elemento invisibile in quanto può scomparire nella parete, nella quale si integra alla perfezione. Installare un armadio a muro significa prediligere le funzionalità di questa soluzione che può risolvere tantissimi problemi, dalla capienza all’estetica delle stanze. Ciò, anche grazie alla versatilità che offre, infatti si può progettare l’armadio secondo le proprie esigenze. Tuttavia, il costo è più elevato rispetto a quello di un armadio tradizionale. Grazie ad alcuni semplici consigli si può però allestire un armadio a muro senza spendere troppo.

Come allestire un armadio a muro

Come allestire un armadio a muro – shutterstock foto di NataliaLavrivNedashkivska

Come allestire un armadio a muro

A grandi linee, si possono distinguere quattro tipi di armadio a muro.

Armadio a muro da una nicchia 

Questo è l’armadio più diffuso all’interno di una abitazione, infatti, è ricavato dallo spessore delle pareti portanti, che formano una nicchia. A seconda delle dimensioni può essere organizzato con una piccola scaffalatura, magari per riporre le scarpe o, se più grande, può essere sfruttato come armadio principale della casa.

Armadio a muro nel sottotetto

Se nella propria abitazione è presente un sottotetto, questo spazio può essere utilizzato per realizzare una comoda mansarda. Inoltre, il sottotetto consente di sfruttare anche le altezze minime, in modo da creare una sorta di ripostiglio, nel caso in cui risultasse non molto agibile.

Come allestire un armadio a muro

Come allestire un armadio a muro – shutterstock foto di Anatoli Igolkin

Armadio a muro nel sottoscala

Se in casa si dispone di una scala interna, che magari porta al piano di sopra o nel terrazzo, si può utilizzare il sottoscala per ricavare un angolo da adibire ad armadio, all’interno del quale si potrebbe realizzare una scarpiera o dei cassetti per riporre diversi accessori, oppure un piccolo guardaroba per riporre le giacche o le borse.

Armadio a muro in cartongesso

Tra le ultime tendenze d’arredo c’è quella di allestire un armadio a muro in cartongesso. Questo materiale va di moda in quanto è abbastanza versatile e modificabile in base alle proprie esigenze, anche da chi è alle prime armi. Infatti, può essere progettato al millimetro, in base agli spazi di cui si dispone. Il cartongesso può essere utilizzato sia per dividere ambienti grandi, sia per ottenere una piccola cabina armadio. O addirittura può essere utilizzato per allestire un piccolo armadio nella camera da letto, o per costruire un angolo lavanderia nel bagno.

Come progettare una cabina armadio: idee e consigli

Consigli utili per allestire al meglio un armadio a muro

Per realizzare un armadio a muro fai-da-te i costi non sono esorbitanti, anche se si decidesse di realizzarlo utilizzando il cartongesso. Ovviamente al prezzo del materiale da acquistare, nel caso in cui si chiami un professionista, andrà aggiunto anche il costo della manodopera.

In ogni caso, qualsiasi tipo di armadio a muro si abbia l’intenzione di realizzare, bisogna prestare molta attenzione anche alla scelta delle ante da installare. Pertanto, l’ideale sono quelle scorrevoli, così da occupare il meno spazio possibile, scegliendo il materiale che più si adatta al proprio arredamento, in modo da creare una linea armoniosa con il resto dei mobili della casa o della stanza.

Riordinare l’armadio in maniera sostenibile: consigli pratici

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Un’indagine svolta da vente – privee, sito di vendite online, ha riportato che il 33% delle clienti preferisce optare per un armadio quattro stagioni, in modo da evitare il momento del famoso e temuto cambio stagione.
  • Per utilizzare al meglio la cabina è fondamentale una buona illuminazione. Oltre ad una luce centrale è bene posizionare anche dei punti luce all’interno dell’armadio.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Post Tags
Share Post
Written by

Fotografa, scrittrice e designer. Laureata in Scienze Politiche Sociali e Internazionali presso l'Alma Mater Studiorum e specializzata in Marketing e Comunicazione nel settore del fashion e del design a L.UN.A - la Libera Università delle Arti. Ha collaborato con la Caucaso Factory all'opera cinematografica "Lucus a Lucendo. A proposito di Levi" e con ONG come Mani Tese e ActionAid a progetti su temi quali l’Innovazione Sociale, l'Inclusione Sociale e la Sostenibilità. Sperimenta non solo strumenti fotografici e videografici, ma anche diverse tecniche di scrittura, dai reportage ai saggi.