Habitante a tavola: ricette per un pranzo di Natale sostenibile

Il Natale sta arrivando e qualcuno avrà già pensato a cosa mettere in tavola. Il pranzo natalizio è una tradizione che, da Nord a Sud dell’Italia, prevede abbondanza e grande varietà di pietanze. Ricordiamo che si può essere sostenibili anche in questo periodo dell’anno. Vediamo insieme ricette e consigli per un pranzo di Natale sostenibile.

Pranzo di Natale sostenibile: ecco le ricette

Quando ci si reca al supermercato per la spesa di Natale si tende a esagerare un po’ con le quantità, questo potrebbe comportare un inutile spreco di prodotto. Per evitare ciò preparate prima il vostro menù delle feste e poi stilate la lista degli ingredienti in modo da acquistare le giuste quantità, quelle che sappiamo di riuscire a consumare. Vediamo alcuni esempi di ricette per un pranzo di Natale sostenibile.

Come decorare la tavola per il pranzo di Natale: idee sostenibili

Crostini filanti alle verdure

Per un antipasto leggero e semplice da preparare dei crostini alle verdure, in sostituzione alle classiche tartine, sono perfetti. Potete usare il pane che preferite e a questo aggiungere le verdure di stagione che più vi piacciono. A seconda dei vegetali scelti potete optare per una versione cruda o cotta dei crostini. Se optate per quest’ultima passate le verdure in padella con un po’ di olio extravergine di oliva, lasciate cuocere per qualche minuto. Nel frattempo bruschettate il pane in forno o su una griglia. A questo punto mettete le verdure sulle fette di pane e aggiungete qualche cubetto di formaggio che il calore del pane renderà filante.

Gnocchi di pane

Il pane è uno dei prodotti che più spesso viene sprecato in quanto dopo tempo diventa duro e difficile da consumare. Questo può essere evitato reinventandolo come ingrediente. Se è vero che quando si parla di gnocchi il primo prodotto che viene in mente sono le patate è vero anche che questa ricetta si presta a variazioni comunque molto gustose. Avete mai provato a preparare degli gnocchi fatti in casa con il pane raffermo? Se non lo avete ancora fatto questo è il momento di provare questa ricetta per un pranzo di Natale sostenibile.

Quello che vi serve è: pane raffermo, uova, farina, latte parmigiano e noce moscata. Per prima cosa dovrete tagliare la mollica del pane a dadini e metterla in ammollo nel latte. Dopo circa un’oretta ponete tutto in un mixer e frullate. Poi ponete in una ciotole e aggiungente il resto degli ingredienti. Per raggiungere la consistenza desiderata modulate la quantità di farina. Una volta pronto ponete l’impasto nella pellicola e lasciate riposare per circa 30 minuti. Trascorso il tempo ponete l’impasto su un piano infarinato e procedete formando gli gnocchetti. Per quanto riguarda il condimento seguite il vostro gusto, potete optare per qualcosa di semplice come burro e salvia oppure per un sugo di pomodoro.

Pranzo di Natale sostenibile

Habitante a tavola: ricette per un pranzo di Natale sostenibile – SHUTTERSTOCK di Rawpixel.com

Chips alternative home made per un pranzo di Natale sostenibile

Quando acquistate verdure e ortaggi provenienti da agricoltura biologica potete consumarli per intero, anche la buccia. Per un contorno alternativo e sfizioso preparate delle chips di bucce di carote e patate. Il procedimento è semplicissimo. Lavate bene gli ortaggi e tagliate la buccia in modo che assuma la classica forma di chips (il resto lo userete per un’altra ricetta), ora disponetele in una teglia, condite con olio extravergine di oliva e spezie a vostro piacimento. Mettete in forno e aspettate che diventino croccanti al punto giusto.

Scorze di agrumi e cioccolato

Che si tratti del fine pasto o delle lunghe giocate a tombola qualcosa di dolce da sgranocchiare è sempre gradita. A tale scopo si prestano bene delle scorze di agrumi ricoperte di cioccolato. La buccia di arance e mandarini non viene molto usata in cucina, una volta mangiato il frutto questa finisce nella pattumiera. E se invece diventasse la base per un gustoso dolcetto? La sua preparazione è molto semplice. Ciò che vi occorre è: scorze degli agrumi, cioccolato e zucchero.

Lavate le scorze e tagliatele in modo da ottenerne delle listarelle lunghe e sottili. Poi mettete in un pentolino acqua e zucchero, caramellate le scorze e lasciatele asciugare per bene. A questo punto sciogliete il cioccolato a bagnomaria e intingetevi le scorzette per metà. Una volta completamente asciutte il vostro dolce sarà pronto. Non è necessario tenerle in frigo e si conservano bene per più giorni.

Le mete italiane più belle per trascorrere le vacanze di Natale fuori casa

Consigli per una tavola natalizia sostenibile

Ecco alcuni consigli che vi permetteranno di essere sostenibili al 100% durante il periodo natalizio.

  • No all’utilizzo di piatti, bicchieri, cannucce, tovaglioli e tovaglie usa e getta. La percentuale di rifiuti, e soprattutto di plastica gettata, è già molto alta ed è meglio non aumentare tali numeri durante questo periodo.
  • Evitare mode e scelte alimentari insostenibili come il consumo di frutta esotica (ananas, datteri, avocado, papaya, ecc.)
  • Preferire prodotti provenienti da agricoltura biologica, locali e di stagione.
  • Ridurre il consumo di carne e derivati, i cui allevamenti implicano un ingente emissione di CO2 nell’atmosfera. Quando la si acquista verificarne la provenienza e la tipologia di allevamento.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • La variante Omicron ha modificato i piani degli italiani per le vacanze natalizie. Difatti, secondo un dossier di Coldiretti sono stati 2,1 milioni i connazionali che hanno rinunciato ai viaggi all’estero.
  • Un’indagine Clearpay rivela che il 40,2% degli italiani intervistati prima della pandemia acquistava i regali solo in negozio, oggi invece 3 su 4 faranno i regali di Natale acquistando esclusivamente online.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

Share Post
Written by

Biologa