Vai al contenuto
Manutenzione casa

La mancata manutenzione della casa è un reato?

Condividi L'articolo su

Non è insolito vedere nelle città, come anche nei piccoli paesi, palazzine abbandonate e fatiscenti che sembrano poter crollare da un momento all’altro. Non si tratta solo di estetica ma di un vero e proprio pericolo per chi circola nelle vicinanze di questi edifici. A chi spetta la manutenzione della casa? La responsabilità di un eventuale incidente su chi ricade? È lecito disinteressarsi totalmente della manutenzione di un immobile di cui si è proprietari?

La mancata manutenzione della casa è un reato?

È possibile affermare che la mancata manutenzione di un edificio è reato. Difatti la Cassazione, con una recente sentenza, ha affermato che il Codice penale prevede delle sanzioni verso coloro che trascurano o sottovalutano la messa in sicurezza di un immobile. Il reato in questione viene chiamato «omissione di lavori in edifici o costruzioni che minacciano rovina».

Quanto costa ristrutturare casa nel 2021?

Manutenzione della casa: cosa impone la legge

Il Codice penale punisce con una sanzione amministrativa pecuniaria che va da 154 a 929 euro «il proprietario di un edificio o di una costruzione che minacci rovina, ovvero chi è per lui obbligato alla conservazione o alla vigilanza dell’edificio o della costruzione, il quale omette di provvedere ai lavori necessari per rimuovere il pericolo». La stessa sanzione è prevista per chi, avendone l’obbligo, «omette di rimuovere il pericolo cagionato dall’avvenuta rovina di un edificio o di una costruzione». Quindi la mancata manutenzione di un edificio costituisce reato.

Secondo la legge è reato non solo il danno creato a cose e/o persone, dovuto per esempio al distaccamento di calcinacci o altro, ma anche il semplice fatto che questo possa generare un potenziale danno, quindi il solo rischio. La fatiscenza e la potenziale pericolosità dell’immobile sono da considerarsi reato e per questo punibili penalmente dalla legge mediante ammenda o arresto a seconda del rischio. È quindi obbligo del proprietario la manutenzione dell’edificio e la sua messa in sicurezza.

Manutenzione casa
La mancata manutenzione della casa è un reato? – SHUTTERSTOCK di Greentellect Studiio

Cosa succede nel caso di un condominio?

Se l’edificio, la cui mancata manutenzione lo rende pericolante, è un condominio, per il Codice civile chi risponde di eventuali danni è il proprietario dell’immobile, ovvero l’intero condominio. Il proprietario potrà evitare la sanzione solo nel caso in cui riesca a dimostrare che la caduta di materiale non è stata provocata da un difetto di manutenzione o da problemi legati alla costruzione ma da un motivo diverso. Il proprietario dell’immobile deve risultare completamente estraneo ai fatti. Questo si verifica per esempio per cause di forza maggiore come una scossa di terremoto, una violenta grandinata o un fulmine.

Quando conviene ristrutturare casa?

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Sono oltre 2 milioni gli edifici abbandonati in Italia, 7 milioni le case vuote per vari motivi. Casolari, case, baite, ville o cascinali soprattutto di campagna, in zone boschive o montane, e nei piccoli borghi spopolati. I valori potrebbero però essere sottostimati in quanto a volte tali immobili non risultano registrati al catasto.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Seguici su

Cerchi ispirazione?

Iscriviti alla nostra newsletter

News