Il biglietto della metro a Istanbul si paga con le bottiglie di plastica

Un’idea virtuosa in tema sostenibilità arriva dalla Turchia: il biglietto della metro a Istanbul si paga con le bottiglie di plastica.

Parliamo di un’idea semplice ed efficace che possa spingere i cittadini a un maggior riciclo dei rifiuti. Dalla città turca arriva quindi questa proposta proprio in un periodo storico in cui si parla tanto di sostenibilità ambientale e riciclo della plastica. Ricordiamo infatti la campagna di Greenpeace per combattere l’uso smodato, e talvolta inconsapevole, di tutta la plastica superflua che va a inquinare gli oceani e a distruggere il nostro pianeta.

Nelle stazioni della metro a Istanbul arrivano i nuovi distributori: per acquistare il biglietto basterà inserire bottiglie di plastica e lattine.

Un biglietto della metro a Istanbul a favore di plastica riciclata

 

credits: greenme.it

Un’idea geniale proveniente dall’amministrazione di Istanbul per incentivare il recupero degli imballaggi e i rifiuti di plastica che inquinerebbero la città. Per ora l’idea è stata inserita in una sola stazione della metropolitana.

Istanbul ha inoltre lanciato una valuta alternativa per tutti i pendolari che devono ricaricare le loro card d’abbonamento per il trasporto pubblico: i riciclabili. Si tratta di un pass per il trasporto, la Istanbul Card, che può essere ricaricata semplicemente depositando bottiglie di plastica o lattine in alluminio delle apposite macchine agli ingressi della metropolitana.

Il meccanismo degli apparecchi preposti valuterà il valore dei materiali riciclabili e, nel distruggerli per il processo di riciclaggio, andrà ad ordinare il materiale.

Questo ambizioso progetto di sostenibilità mira a coinvolgere il riciclo nelle città di oltre 15 milioni di persone: una bottiglietta di plastica da 330 ml accrediterà due centesimi turchi, una da 500 ml ne accrediterà tre, una da 1,5 litri 9 centesimi. Un biglietto costa circa 2,6 lire turche, circa 0,4 centesimi di euro, quindi per un biglietto occorreranno 28 bottiglie da 1,5 libri. Mentre le lattine di alluminio valgono di più: circa 9 centesimi turchi per una lattina da 500 ml.

Tanti vantaggi oltre al biglietto della metro a Istanbul per chi ricicla

credits: http://www.positizie.it

Il progetto infatti mira a una nuova consapevolezza dei consumi dei prodotti che facciamo e dei rifiuti che produciamo. Le persone che ricicleranno di più avranno ulteriori vantaggi come sconti per eventi e biglietti di teatro.

Per ora sono stati installati distributori in una sola stazione della metro a Istanbul, vicino al distretto finanziario di Maslak. Entro la fine dell’anno ce ne saranno altri 100 in 25 posti differenti, tra cui anche scuole e università.

Un’iniziativa lodevole da considerare come modello, visto che la Turchia costituisce il terzo paese in Europa per la produzione di rifiuti domestici e commerciali ed è all’ultimo posto riguardo il riciclo.

In Italia risultano interessanti e, senza dubbio, innovative queste soluzioni, per diffondere una maggiore sensibilità verso i rifiuti e l’ambiente in cui viviamo.

Serena Giuditta