Come rendere la nostra casa rilassante: consigli pratici

La nostra casa è il nido in cui raccogliamo il nostro spirito e viviamo la nostra quotidianità. Tutti desideriamo che questo luogo sia sinonimo di relax: scopriamo come rendere la nostra casa rilassante.

Innanzitutto bisogna tenere presente i fattori sensoriali che ci consentono di percepire lo spazio abitativo: i colori, l’illuminazione, il profumo dell’ambiente, la temperatura.

Tutto deve risultare perfettamente in armonia, donando un senso di accoglienza e di relax per gli abitanti che vi entrano. Vediamo quindi nel dettaglio alcuni consigli pratici che ci aiuteranno a migliorare l’atmosfera della casa.

consigli pratici per una casa rilassante

Quali sono i colori perfetti per rendere la casa rilassante?

Sono da prediligere i colori tenui o neutri, che vanno dal bianco, al sabbia, al tortora o grigio. Altresì lo studio dei colori per l’interior design ci aiuta nella scelta delle tinte più decise ma non troppo accese come blu, marrone, indaco e verde muschio e abbinarle nelle stanze più adeguate.

Per garantire all’ambiente un movimento più ampio e morbido, è possibile utilizzare una carta da parati tono su tono oppure optare per una tecnica di imbiancatura particolare come la spugnatura.

E’ fondamentale per avere una casa rilassante che i colori delle pareti siano in armonia con i colori, i materiali e le textures degli arredi: aspetto da non sottovalutare è coordinare questi particolari non solo all’interno della singola stanza, ma tra tutti gli ambienti della casa.

L’illuminazione contribuisce al benessere degli ambienti interni

Naturale o artificiale, la luce all’interno degli ambienti di casa è un elemento importantissimo per il benessere degli abitanti stessi. La giusta disposizione delle luci in fase di progettazione è fattore indispensabile per la scelta dell’arredo, dei colori delle pareti e della distribuzione funzionale della casa. Le stanze da considerare maggiormente sono quelle in cui passiamo più tempo, come la sala da pranzo, il soggiorno e la camera da letto.

Per quanto riguarda sala da pranzo e soggiorno si considera il classico lampadario da soffitto che costituisce la luce principale dell’ambiente a cui basterà aggiungere alcuni faretti a luce bianca o gialla puntuali da sistemare sopra un quadro o una libreria.

La camera da letto è un discorso differente: non ci sono regole per l’uso della luce artificiale. E’ possibile sistemare due piccole lampade sui comodini, utili per la lettura, e una lampada a stelo più grande che possa garantire l’illuminazione principale della stanza.

profumo casa rilassante

Il profumo della casa è il primo elemento sensoriale che ci colpisce

Subito dopo la scelta dei colori e della luce, è importante concentrarsi sul senso olfattivo, che va a colorire l’atmosfera interna all’ambiente.

La casa rilassante è caratterizzata da un profumo delicato, che riesce ad infondere un senso di benessere e relax negli abitanti. Per raggiungere questo obiettivo è possibile distribuire in vari punti della stanza alcune candele profumate oppure un brucia essenze con oli essenziali. Altresì è possibile utilizzare fiori freschi o secchi come il pot-pourri, l’incenso o semplicemente spruzzare nell’ambiente di tanto in tanto la nostra fragranza preferita.

Il bagno invece è la stanza più creativa per la scelta dei profumi e per la disposizione di questi piccoli strumenti profumati: un’idea è posizionare le candele vicino alla vasca o alla doccia, mentre sulle mensole o accanto al lavabo possiamo posizionare saponette e oli essenziali.

La musica diffusa negli ambienti della casa

Accorgimento interessante per gli amanti della musica è quella di diffonderla per la casa in certi orari del giorno o in momenti particolari in cui viviamo la casa in modo rilassante.

La musica fa da sottofondo alla vita della casa, per questo è importante scegliere con molta cura il tipo di musica che ci rilassa impostando i brani ad un volume relativamente basso, così da non disturbare gli abitanti. Per gli amanti del green esistono playlist musicali con i rumori della natura, come le onde del mare che si infrangono, il fruscio delle foglie e il tintinnare della pioggia.

L’arredo è la scenografia in cui viviamo la casa

Scegliamo quindi con cura anche l’arredo nei suoi colori, textures e materiali. Parliamo quindi di tende, tovaglie, lenzuola, copriletto ecc che sono fondamentali per la casa che risulti a prima vista rilassante e accogliente. Sono consigliati tessuti leggeri e dai colori neutri, accoppiati in tono su tono con fini dettagli brillanti. Consigliate quindi principalmente le tinte unite, talvolta però anche alcune stampe possono essere facilmente abbinate dando un tocco elegante all’ambiente.

pulizia della casa

L’ordine e la pulizia della casa sono elemento imprescindibile

Una casa accogliente e rilassante si riconosce senza dubbio dal grado di ordine in essa contenuto e dalla pulizia. Bastano pochi accorgimenti per ottenere una casa sempre in ordine, che non ci renda schiavi di una stancante pulizia giornaliera. Una buona abitudine è togliere le scarpe quando rientriamo e usare pantofole di spugna oppure organizzare l’ingresso di casa in modo funzionale con un appendiabiti e un portaoggetti. Altro esempio è di non riempire troppo le librerie, gli scaffali o le stanze in genere: pulire la polvere sulle superfici sarà più semplice.

Ecco inoltre alcuni suggerimenti su come tenere la casa pulita e igienizzata e come migliorare l’aerazione interna.

La casa è il luogo dove passiamo tanto tempo, dunque è indispensabile che risulti accogliente e rilassante per noi e per gli ospiti che verranno.

Serena Giuditta