Le tradizioni più strane del mondo

Le tradizioni più strane del mondo sono a dir poco innumerevoli. In questo articolo ne abbiamo raccolte solo alcune, tutte sarebbe impossibile. Basti pensare che solitamente discendono da concetti diversamente interpretati nel mondo come la religione, il matrimonio o la morte. Per esempio una tradizione a dir poco particolare per quanto riguarda la nascita, è quella utilizzata in Vietnam, dove un bambino viene apostrofato per diversi anni come “brutto” o “rospo” perché è credenza popolare che gli spiriti maligni si impossessino dell’anima dei bambini più belli. Molte ci sembreranno assurde, ma come cita il detto, “Paese che vai, usanza che trovi”.

 

EL COLACHO – SPAGNA

National Geographic Italia

Nel piccolo paesino spagnolo Castrillo de Murcia, da quattro secoli tiene banco una tradizione a dir poco bizzarra: el colacho, più comunemente conosciuta come il salto del neonato. Queste povere creature vengono adagiate su dei materassi lungo il percorso che varrà battuto da uomini vestiti da diavoli. Il significato è quello di ricordare i pericoli sottoposti ai figli maschi durante l’epoca del Re Erode.

LEBLOUH – MAURITANIA

BuzzFanzine

Viviamo in un periodo storico dove sport e alimentazione hanno un ruolo da protagonisti. La cura del fisico è ormai un tema di culto per tutti, anzi no. In Mauritania, appena sotto il Marocco e l’Algeria, le ragazze vengono spedite contro la loro volontà in centri appositi a farle ingrassare. Tutto ciò avviene a causa della trazione chiamata leblouh, secondo la quale una donna grassa è sinonimo di benessere economico e pertanto avrà più possibilità di trovare marito. Purtroppo vengono spedite giovanissime, dai cinque anni circa fino ai quindici. Non sempre una tradizione è un bene che non cessi di esistere.

BAKALA – COREA DEL SUD

dongsangnye

In Corea del Sud vige una tradizione molto più buffa rispetto a quella effettuata in Mauritania. Secondo la tradizione, prima che la classica festa di nozze termini, lo sposo viene messo a testa in giù. Successivamente gli vengono legati i piedi, i quali saranno picchiati con moderata forza dagli amici degli sposi. Questa tradizione di nome bakala, prevede che per picchiare lo sposo si usi del pesce, in special modo la corvina. Questo perché il pesce trasmetta al neo marito intelligenza e forza, doti fondamentali nel matrimonio.

EUKONKANTO – FINLANDIA

Finnical Matters – WordPress.com

A proposito di sport e benessere, in Finlandia ogni anno ha luogo la competizione sportiva dalla quale prende il nome questa stupenda tradizione: l’eukonkanto. Si tratta di prendere sulle spalle la propria moglie e attraversare un percorso a ostacoli lungo 253,5 metri. Ogni qual volta la moglie cadrà, verrà applicata alla coppia una penalità di 15 secondi. All’arrivo, al vincitore, saranno regalate un numero di birre equivalenti al peso della moglie. La tradizione prende spunto da un brigante finlandese del XIX secolo, un certo Ronkainen, solito portarsi sempre via in spalla una giovane donna alla fine delle sue allegre serate.

KANAMARA MATSURI – GIAPPONE

travelweare

Il Kanamara Matsuri, conosciuta come il pene di ferro, è un antica tradizione di rito shintoista legato alla fertilità. I fatti si svolgono in Giappone precisamente nella cittadina di Kawasaki. La leggenda narra che nel 1600 le prostitute si recavano al tempio per pregare a favore dei propri guadagni e contro la trasmissione di malattie veneree. Ma una di esse fu contagiata da un demone che si ripose nella vagina della giovane. Questo demone mordeva e castrava tutti coloro che tentavano di possederla. Alla fine il demone fu sconfitto da un giovane fabbro che costruì un fallo di ferro con il quale penetrò la giovane. La tradizione risulta molto importante ed oggi è spunto per campagne e raccolte fondi contro L’AIDS.

Teniamoci strette le migliori, le più divertenti. Abbandoniamo quelle legate all’ignoranza, creiamone di nuove. Alla fine le tradizioni sono semplicemente un complesso di memorie che tracciano il passaggio da una generazione all’altra.

Share Post